BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il Comune ci sfratta? E noi festeggiamo”

Ironia, ma anche un po' di amaro in bocca all'associazione Fermento culturale che organizza per domenica 12 luglio la "Festa dello sfratto". Con uno sfratto dalla sede di via Comi ?? alle prese il gruppo di giovani che dal 2001 cerca di rendere protagonisti i ragazzi del paese nella promozione di iniziative.

Più informazioni su

"Dalle stelle alle stalle. E noi si festeggia". Ironia, ma anche un po’ di amaro in bocca all’associazione Fermento culturale, attiva a Calusco d’Adda dal 2001, che organizza per domenica 12 luglio la "Festa dello sfratto". Perché con uno sfratto dalla sede di via Comi, utilizzata dal 2006, è alle prese il gruppo di giovani che in queste stagioni ha cercato di rendere protagonisti i ragazzi del paese invitandoli a promuovere in prima persona eventi, corsi, incontri, momenti di aggregazione…
Ma adesso, scaduto il contratto, il Comune di Calusco ha optato per una convenzione diversa con l’associazione. Spiega Fermento culturale: "Dalla firma del nuovo documento avremo la possibilità di utilizzare in modo esclusivo una sala del centro anziani di via Volta: uno spazioo che, è stato fatto presente più volte, non è funzionale allo svolgimento delle varie iniziative messe in campo dal gruppo". Nonostante una trattativa serrata, le proposte alternatice di Fermento culturale non sono state accolte, per questo "dopo un  periodo travagliato che segue a decisioni esterne che rischiano di minare per il futuro le attività del gruppo, abbiamo deciso di organizzare una festa. La festa dello sfratto sarà l’occasione per salutare per l’ultima volta la sede che ha visto crescere il gruppo. Ma anche il quartiere caluschese di Vanzone e i suoi abitanti che in questi anni hanno usufruito dei servizi offerti dall’associazione, e tutte le persone che in questi anni le sono ruotate intorno aiutando a organizzare le iniziative. Una festa, nonostante il momento triste, con musiche, balli e letture".
Così domenica 12 luglio, a partire dalle 21, a Vanzone di Calusco uno speciale dopocena con la capoeira, danza popolare brasiliana, musica dal vivo con rock acustico e i Club Sombrero con un tributo a Rino Gaetano. E poi "Letture precarie" con Chiavi sospese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fermento culturale

    Grazie per lo spazio che ci avete concesso.