BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Slitta l’apertura della nuova scuola

Il nuovo Consiglio comunale presieduto dal neosindaco Giovanni Malanchini ha deciso di rinviare all’anno scolastico 2010-2011 l’apertura di una nuova scuola primaria che, secondo i piani della precedente Giunta, doveva diventare operativa già a partire da settembre.

Più informazioni su

Problemi per alcune scuole di Spirano. In particolare il nuovo Consiglio comunale presieduto dal neosindaco Giovanni Malanchini ha deciso di rinviare all’anno scolastico 2010-2011 l’apertura di una nuova scuola primaria che, secondo i piani della precedente Giunta, doveva diventare operativa già a partire da settembre. I motivi che hanno spinto a questa decisione riguardano soprattutto la sicurezza: ci sarebbero infatti degli errori nei lavori effettuati, che quindi dovranno essere necessariamente verificati e, nel caso, corretti.
Ci sono poi altri interventi più importanti da effettuare in altre strutture scolastiche già esistenti. Per esempio nel vecchio padiglione della scuola la nuova amministrazione dovrà rifare il cornicione a causa del rischio di cedimento e mettere in regola le uscite di sicurezza, ora troppo strette. Anche l’impianto elettrico della scuola secondaria Papa Giovanni XXIII deve essere sistemato al più presto per assicurare agli studenti il normale svolgimento dell’anno scolastico.

L’ex sindaco, Gabriella Previtali, attacca avvertendo di non cercare scuse per non rispettare i piani del Comune, ma il nuovo primo cittadino Malanchini smorza la polemica affermando che gli interventi ordinati sono prioritari rispetto all’apertura della scuola, che comunque, anche se fosse finita entro il tempo stabilito (31 luglio), non potrebbe essere pronta ad accogliere gli alunni.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.