BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Servizio civile all’ospedale Bolognini, come accedere

L???Azienda Ospedaliera Bolognini di Seriate promuove cinque progetti per 35 giovani, in et?? compresa tra i 18 i 28 anni, che potranno partecipare al Servizio civile volontario nazionale, per un impegno settimanale di 30 ore. Le istruzioni per partecipare.

Più informazioni su

L’Azienda Ospedaliera Bolognini di Seriate promuove cinque progetti per 35 giovani, in età compresa tra i 18 i 28 anni, che potranno partecipare al Servizio civile volontario nazionale, per un impegno settimanale di 30 ore. Verranno retribuiti con un assegno di 433,80  euro mensili. I volontari presenteranno il proprio servizio nei progetti: “A mente aperta”, “L’Ospedale accogliente”, "Azione e pensiero”,  "Il centro unico di prenotazione al servizio del cittadino”, e “Giovani volontari al servizio della fragilità della malattia”.
Tutti i dettagli dei progetti sono scaricabili dal sito dell’azienda ospedaliera  (home page sezione news). I prescelti potranno essere assegnati all’ospedale di Seriate (12 posti), all’ospedale di Alzano (7 posti), all’ospedale di Gazzaniga (5 posti), all’ospedale di Piario (6 posti), all’ospedale di Lovere (2 posti), all’ospedale di Sarnico (1 posto), all’ospedale di Trescore Balneario (1 posto), al Centro Psico Sociale di Nembro (1 posto). La documentazione relativa ad ogni progetto, bando e moduli domanda, può essere scaricata dal sito sulle politiche familiari della Regione Lombardia oppure dal sito dell’Unione nazionale per il Servizio civile volontario. Le domande devono essere presentate entro le 14 di lunedì 27 luglio all’ospedale Bolognini di Seriate, sede amministrativa, ufficio Valutazione del Personale.  Ulteriori informazioni potranno essere richieste telefonicamente alla responsabile del Servizio Civile in Azienda Ivana Pellicioli, allo 0353073714, oppure inviando un messaggio all’indirizzo di posta elettronica valutazione@bolognini.bg.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cris

    Caro “ggiovane”, nessuno obbliga a fare questa esperienza, è una scelta che va al di là del puro tornaconto economico. Il mondo è pieno di volontari – giovani e meno giovani – che si danno da fare per aiutare il prossimo senza ricevere nemmeno i 3, 50 euro all’ora che citi tu, anzi spesso mettendocene dei propri di euro. Sono tutti stupidi?