BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Lago d’Endine balneabile? Solo una mossa anticrisi”

Secondo gli ambientalisti ?? quanto meno anomala l'improvvisa revoca dei divieti di balneazione del lago d'Endine. "Non vorremmo che questa sia solo mossa per combattere la crisi economica, cio?? per rilanciare il turismo del lago".

Più informazioni su

Lago di Endine, tuffo o non tuffo? E’ notizia di pochi giorni fa la rimozione dei divieti di balneazione al lago della Valcavallina. Secondo i nuovi parametri fissati da una direttiva comunitaria infatti l’acqua non è più inquinata. Come è possibile che in un sol colpo si possa tornare a fare il bagno? "E’ inspiegabile – spiega Barbara Meggetto di Legambiente – il lago non può essersi magicamente ripulito in un anno. Cosa è successo? I nuovi parametri introdotti dalla Regione Lombardia sono solo molto meno riestrittivi dei precedenti. Sono parte di una direttiva studiata per i laghi nordici, dove si possono permettere controlli più blandi perché il rischio inquinamento è minimo. Il problema è che questa direttiva non è stata ancora applicata dallo Stato, non ci sono i decreti attuativi perché il ministero della Salute ha preferito aspettare. Questo anticipo della legge da parte della Lombardia è abbastanza anomalo". Secondo Legambiente la qualità dell’acqua non è cambiata. "Quest’anno ha piovuto più del solito quindi potrebbe anche esserci stato un leggero miglioramento – continua Meggetto -, impossibile però che tutto d’un tratto si sia passati da "non balneabile" a "eccellente". Non vorremmo che questa sia solo mossa per combattere la crisi economica, cioè per rilanciare il turismo del lago. C’è di mezzo la salute delle persone, non si possono correre questi rischi".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Francesco Macario

    Ma si sa nei paesi intorno al lago ormai domina la CdL e la regione si affretta a rendere il lago balneable, cosi sorgeranno altre meravigliose colate di cemento come a Bianzano (Toreto) e a Ranzanico (S; Bernardino).
    Il collettore esiste, ma i problemi pregressi rimangono, Il ricambio dell’acqua è difficilissimo e la situazione grave. In più un po di tempo fa in comunità montana si parlava anche di discariche abusive di batterie d’auto di cui non si è poi saputo più nulla.

  2. Scritto da cecco

    come avevo letto la notizia un brivido mi è corso lungo la schiena!! dai ragazzi endine è tutto tranne che balneabile!! per non parlare della fanghiglia (scarichi fognari) depositati in tutto il fondale.. provate a metterci il braccio e poi toglierlo e sentir quella sensazione appiccicaticcia che lascia..
    dei laghi qui in zona è il peggiore!!

  3. Scritto da marilena

    non ci crederete, ma l’altro giorno quando ho sentito la notizia ho avuto subito l’impressione che non fosse tutto così limpido(come il lago del resto)! Intervista alle mamme contente di poter portare i bambini e via di seguito: il servizio sapeva tanto di pubblicità. Non si può pretendere di risolvere facilmente il problema dopo tanti anni di inquinamento.

  4. Scritto da LEONE

    DA QUELLO CHE SO I SINDACI NON VOLEVANO NEGLI ANNI PRECEDENTI LA BALNEAZIONE PER I PROBLEMI LEGATI ALLA SICUREZZA, ECC. E PERCHE’ì PROBABILMENTE LE COSE ANDAVANO BENE LO STESSO DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO.
    CON LA CRISI LA BALNEAZIONE DIVENTA UN PUNTO DI FORZA, MA ANCHE GLI ANNI PASSATI RIPETO MI DICEVANO CHE IL LAGO ERA BALENABILE.
    GIUSTO FARE I DOVUTI CONTROLLI.

  5. Scritto da luigi

    A vista il lago di Endine è migliorato negli ultimi anni e non sembra ne meglio ne peggio degli altri laghi balneabili.
    Poi di scarichi industriali di fatto nel lago non ce ne sono mai stati, il problema era (e forse non ne ho idea se è stato completamente risolto) dovuto agli scarichi fognari.
    Il collettore circumlacuale è stato realizzato.
    La posizione di Legambiente mi sembra superficiale, o prima si informa, fa delle analisi, o sparare così è inutile e dannoso anche per loro.

  6. Scritto da francesco

    Salve a tutti , vivo da 40 anni in riva al lago a circa 6 metri dalla riva , a mio avviso la qualità dell’acqua è visibilmente migliorata , basta vedere quando il lago è ghiacciato dove si vede il fondale fino a 2/3 metri mentre prima non si vedeva nulla anche a 1 metro di profondità.
    Sicuramente non è una qualità eccellente ma in linea con altri laghetti balneabili nel nord italia.

  7. Scritto da michele pezza

    Tipico degli ambientalisti: il principio di precauzione…
    in base a questo principio/filosofia, nel/dell’ambiente non si può fare nulla, utilizzare nulla, cambiare nulla: e se poi succedesse qualcosa? seminare dubbi e paure è facile. secondo la stessa logica NON dovremmo mai attraversare una strada: e se arriva un’automobile a forte velocità? ma siamo veramennte in grado di valutare quando siamo sicuri nell’attraversare? ecc. ecc. tutto fermo e intanto questi tipi fanno parlare di loro…