BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta, ecco Madonna e Bianco: la concorrenza non ci spaventa fotogallery

Paolo Bianco e Nicola Madonna. Difensore, 32 anni, pugliese il primo; esterno, giovane e bergamasco doc il secondo. De giocatori tanto diversi, con un obiettivo comune: conquistare un posto da titolare.

Più informazioni su

Paolo Bianco e Nicola Madonna (nella foto, ndr). Difensore, 32 anni, pugliese il primo; esterno, giovane e bergamasco doc il secondo. De giocatori tanto diversi, con un obiettivo comune: conquistare un posto da titolare. I due acquisti sono stati presentati a Zingonia dal direttore tecnico Carlo Osti. Tenendo fede alla sua proverbiale riservatezza il dt non spende nemmeno una parola sulle trattative in corso. Anche se il passaggio di Edgar Barreto in nerazzurro sembra solo una questione di formalità. Nel frattempo spazio a chi già da qualche giorno ha ufficializzato l’approdo all’Atalanta. "Sono contento e onorato di vestire questa maglia – spiega Paolo Bianco – quando ho saputo che l’Atalanta mi voleva non ci ho pensato un attimo, ho scelto a scatola chiusa. Non sapevo nemmeno qualche squadra volesse allestire, ma ho detto sì. Sono pronto, ho tanta voglia di mettermi in mostra". In nerazzurro Bianco ritroverà due ex compagni: Acquafresca e Manfredini. "Robert era con me a Cagliari, mi fa piacere che l’abbia acquistato l’Atalanta perché è sempre meglio averlo in squadra piuttosto che da avversario".
Nicola Madonna è invece una vecchia conoscenza di Zingonia. Prodotto del vivaio guidato da Mino Favini, l’ex Albinoleffe torna  casa dopo tre anni. "Mi sento pronto per la serie A – commenta – devo sfruttare l’occasione che mi è stata offerta, soprattutto ad inizio campionato perché Ferreira Pinto deve recuperare dall’infortunio. Non ho problemi, la concorrenza fa solo bene". Nicola lascia la vecchia squadra e anche il papà Armando, allenatore dell’Albinoleffe. "Come padre è contento, un po’ meno come allenatore. Però era giusto così, anche perché il rapporto padre-mister non è facile da gestire, molti mi hanno criticato".

Seguono aggiornamenti con foto e video del primo allenamento dei nerazzurri a Zingonia

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco

    Penso che siano due buoni acquisti nell’ambito della costruzione di una “rosa”competitiva,con due alternative in ogni ruolo.
    Per quanto riguarda Nik Madonna,sono veramente contento che l’Atalanta punti sui giovani”bergamaschi” perchè giocare per la squadra della propria città crea stimoli sicuramente superiori.