BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ainett Stephens: “Nicola? Mi chiama negra fabulosa” fotogallery

Ainett Stephens, la gatta nera che ha stregato Radici: "Si, nell???intimit?? Nicola mi chiama ???negra fabulosa???, ma in Venezuela negra non ?? un???offesa. Vengono chiamate cos?? anche le bionde: per noi ha un significato positivo".

Più informazioni su

"Si, nell’intimità Nicola (Radici) mi chiama “negra fabulosa”, ma in Venezuela negra non è un’offesa. Vengono chiamate così anche le bionde: per noi ha un significato positivo, è un po’ come per voi il termine ciccina”. E “Fabulosa” lo è davvero Ainett Stephens, la modella che da “Gatta Nera” del “Mercante in Fiera” (“Non scherziamo, non posso aver spaventato il pubblico. So di essere stata criticata per la tuta osé che indossavo, ma secondo voi i bambini arrivano a pensare che quella tuta potrebbe essere usata come oggetto sessuale? I piccoli non hanno la malizia degli adulti, per fortuna”) è passata alla conduzione del “Circo Massimo show”: “Nella mia carriera – ha dichiarato a “Top” – ci sono stati alti e bassi, ma il bilancio è positivo. Non è facile per una showgirl straniera ritagliarsi un ruolo da valletta parlante e, addirittura da conduttrice. Io ce l’ho fatta”. A conquistare il pubblico non sono state le forme generose ma la simpatia: “La mia simpatia è arrivata nella casa degli italiani: sono una ragazza della porta accanto. In fondo, molte donne dello spettacolo sono diventate famose per merito del loro carattere solare”.
FIGLI FRA DUE ANNI – Anche la vita sentimentale è positiva, con il fidanzato “il nostro rapporto cresce ogni giorno di più. Mi rispetta, mi sostiene, mi segue nel mio lavoro” e i progetti sono seri: “Per ora conviviamo: lui sta a Bergamo e io a Milano e facciamo un po’ di qua e un po’ di la. Nicola ha tutte le caratteristiche per essere l’uomo della mia vita. Entro due anni, se le cose tra noi non cambieranno, ci sposeremo e faremo dei figli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea1956

    Secondo me il direttore ha un debole per la bella Ainett. Beh, sono pienamente d’accordo con lui. Oltretutto a me è capitato di incontrarla sulla metro a Milano. Quasi non la riconoscevo, perchè mai più avrei immaginata di vederla su un mezzo pubblico. Dal vivo è ancora più bella e estremamente alla mano. Una bella donna, in tutti i sensi.

  2. Scritto da marilena

    voglio soltanto specificare che il termine negro è considerato molto offensivo per gli africani. I negrieri erano i mercanti di schiavi.

  3. Scritto da pigi

    Fate passare la voglia di leggervi. Oppure precisate che questa è una notizia a pagamento , un regalo che il signor Radici vuole fare alla sua bella anche per far sapere ai cassaintegrati della sua azienda che la vita continua ….

  4. Scritto da carla

    pigi, se hai voglia di leggere altro, accomodati. Non credo che i giornalisti di Bergamonews ti paghino per leggere il loro giornale. A me quelli che leggono e poi disprezzano fanno un po’0 specie. Io che mi considero una persona normale se non mi piace una cosa la salto. Perchè, caro poigi, devi vietare ad altri di leggere quello che non piace a te?

  5. Scritto da Luca

    Questa stessa “notizia” era già stata pubblicata un anno fa: cosa fate riciclate la carta straccia?

  6. Scritto da limoncello

    E A NOI COSA C’E’ NE FREGA