BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Si è spento Venanzio Savoldelli

Dopo la scomparsa, avvenuta l'anno scorso, del dinamico segretario WalterCarminati, un secondo grave lutto ha colpito il team "Colnago CAP Arreghini". Infatti, è scomparso, in seguito ad un male incurabile, Venanzio Savoldelli, 61 anni, un dirigente appassionato, nonché un esperto e validissimo tecnico di ciclocross.

Più informazioni su

Dopo la scomparsa, avvenuta l’anno scorso, del dinamico segretario WalterCarminati, un secondo grave lutto ha colpito il team "Colnago CAP Arreghini". Infatti, è scomparso, in seguito ad un male incurabile, Venanzio Savoldelli, 61 anni, un dirigente appassionato, nonché un esperto e validissimo tecnico di ciclocross, che, dopo aver seguito per anni il campione bergamasco del fango, Luca Bramati, sui prati d’Europa, ha sempre collaborato con la formazione "biancoverde". Ed è stato proprio Venanzio Savoldelli a convincere il suo grande amico Erminio Bolgiani, presidente del team "Colnago CAP Arreghini", a far debuttare lo scorso inverno la ventitreenne campionessa bolzanina Eva Lechner in campo ciclocrossistico. Ancora una volta, l’intuizione tecnica di Venanzio Savoldelli si è rivelata esatta. Infatti, lo scorso 11 gennaio, sull’impegnativo e fangoso tracciato del Parco Enzo Ferrari di Modena, nonostante fosse alla sua prima partecipazione agonistica ad una prova tricolore ciclocross, la bolzanina Eva Lechner, leader del team "biancoverde", si è laureata campionessa italiana ciclocross donne élite, giungendosi solitaria al traguardo con 55" secondi di vantaggio sulla compagna di squadra Daniela Bresciani.
Il merito di quel fantastico, quanto sorprendente, successo, era, ovviamente, anche  merito di Venanzio Savoldelli, che, mantenendo fede ai suggerimenti dati ai suoi "ragazzi" ed alle sue "ragazze", ha continuato a lottare con tutte le sue forze nel proibitivo tentativo di riuscire a sconfiggere un nemico terribile: un male incurabile. Nonostante, alla fine, il male oscuro abbia carpito, a soli sessantuno anni, la vita di Venanzio Savoldelli, il suo ricordo, il suo coinvolgente entusiasmo per il ciclismo in generale e per il ciclocross in particolare, il suo sorriso sincero e spontaneo, ma, anche e, soprattutto, la sua riservatezza e competenza tecnica, rimarranno indelebili nella memoria di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. I funerali dell’amico Venanzio Savoldelli si svolgeranno martedì 7 luglio, alle ore 10.00, presso la chiesa parrocchiale di Filago.

da solobike.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da U.L

    non ti dimenticheremo carissimo Venanzio : non dimenticheremo la tua energia ,la tua schiettezza, il tuo orgoglio, la tua timidezza ,;ti abbiamo visto fare il meccanico, il muratore,il falegname ,il giardiniere e in ognuna di queste attvità mettevi passione, precisione ,infinita abilità .Abbiamo ammirato le tue mani d’oro!e sulla bicicletta eri come nella vita :forte, generoso ,appassionato .Troppo presto hai dovuto fermarti.Ci mancherai Venanzio