BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I vescovi insistono: bisogna regolarizzare colf e badanti

I vescovi italiani stanno dalla parte delle colf e delle badanti, anche di quelle clandestine, che assicurano assistenza e cura a molti anziani italiani. Quindi appoggiano il «Sì» a una sanatoria «perché c'è da sistemare una situazione che va avanti da tanto tempo».

Più informazioni su

I vescovi italiani stanno dalla parte delle colf e delle badanti, anche di quelle clandestine, che assicurano assistenza e cura a molti anziani italiani. Quindi appoggiano il «Sì» a una sanatoria «perché c’è da sistemare una situazione che va avanti da tanto tempo». È quanto afferma Domenico Sigalini, segretario della commissione episcopale per le Migrazioni della Conferenza episcopale italiana. «Bisognerà – aggiunge – operare tante sanatorie, con cautela, riconoscendo a queste persone dignità e apprezzamento per il loro lavoro poiché sono struttura portante dell’assistenza alle persone».  
"
Sono d’accordo con la proposta del ministro Giovanardi di una sanatoria per le colf e badanti anche se il «problema delle badanti è un problema che va analizzato con molta cura, perché nella mia vita diocesana colgo persone che sono contentissime della dedizione che hanno queste badanti e altri che invece si sentono derubati e frustrati». Il segretario della commissione episcopale per le Migrazioni della Conferenza episcopale ha aggiunto che «se lo Stato prendesse a cuore questo tipo di servizio e lo qualificasse anche attraverso dei corsi preparatori per dare professionalità a colf e badanti, potrebbe essere un’ottima integrazione all’assistenza domiciliare. Questo permetterebbe di superare alcune rigidità dovute al reato di clandestinità». In conclusione,
il vescovo si dice "d’accordo" con Giovanardi "evidentemente facendo anche qui una scelta di tipo alto e professionale e di non far intrufolare altri elementi che distorcono questo servizio. E’ chiaro che bisogna mettersi attorno a un tavolo e discuterne bene».

 

RISPOSTA A GIOVANARDI

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 10

    Caro Berghem, in quanto a reato di clandestinità in Europa sono più informata di te! Nei paesi che dici tu ci sono leggi di acquisizione di permesso di soggiorno e di entrata legale entro i confini ben più fattibili che in Italia. Se vieni da paesi extracom per entrare in Italia regolarmente devi dimostrare di avere un reddito moooolto alto al tuo Paese! Ma se hai un reddito alto al tuo paese col cavolo che vuoi venire in Italia! O no?

  2. Scritto da 10

    … oppure, caro Berghem, per entrare in Italia c’è l’opzione B (Bossi-Fini). avere un contratto di lavoro già stipulato: se conosci qualche datore di lavoro disponibile a stipulare un contratto con una persona mai vista, senza aver mai fatto un colloquio o qualche giorno di prova e soprattutto di un altro continete. Beh, allora fammelo conoscere perchè è cosa rara! è ovvio che se vuoi trovare lavoro ti devi già trovare (clandestinamente, purtroppo) su territorio italiano!

  3. Scritto da AB 90

    Stanno chiudendo le nostre aziende,ci sono un sacco di disoccupati e di cassintegrati,soprattutto donne,e i preti difendono i clandestini?Una mia conoscente ha chiesto ad unassociaz.religiosa di aiutarla a fare la badante,le hanno risposto che non potevano perchè è bergamasca e non extracomunitaria.Loro fanno il business con i clandestinie ele clandestine che lasciano a casa figli e mariti abbandonati a se stessi,insiema ai sindacati.Per noi niente.Bravo Maroni

  4. Scritto da Berghem

    ma perchè invece di parlare di politica i vescovi non pensano a quello che fanno loro?Le badanti servono agli italiani perchè i preti hanno in mano la maggior parte dei ricoveri per anziani e chiedono rette assurde che pochi possono sostenere…se applicassero almeno un pò quello che predicano di fare

  5. Scritto da ex

    l’anacronismo storico della chiesa è oramai al paradosso. non si sono ancora accorti che lo stato pontificio, leggi potere temporale, e da qualche anno che è andato in disuso. farebbero meglio i vescovoni titolati e abitanti in dimore che farbbero arrossire S.Francesco, a pensare alle anime ma soprattutto a cercare di capire perchè le chiese sono sempre più vuote e smetterla una volta per tutte di pensare ai fatti nostri. quanti clandestini ci sono in Vaticano?

  6. Scritto da Anti-Lega

    Scusa SENDER, ma a conti fatti, quale problema causa il semplice fatto di essere clandestino? Se la tua carta di identità scadesse e tu non ti ricordassi di rinnovarla immediatamente, troveresti corretto il fatto di essere messo in carcere? Eppure è così: con i documenti scaduti tu incorreresti nel reato di clandestinità. In sostanza saresti punito per un tuo status momentaneo e non per il fatto di aver creato danni a qualcuno. A rigor di logica ne converrai che è una grande cazzata!

  7. Scritto da ol Giopì castigamacc

    Sembra che i vescovi e il loro corifeo on.Giovanardi vogliano prendere la pillola del giorno dopo…chi ha approvato questa orrenda legge se non i parlamentari della destra ampiamente foraggiati dal voto cattolico?

  8. Scritto da Berghem

    A rigor di logica sei tu 10 a dire una grande caxxata!Se mi scade la carta d’identità io la posso rinnovare e lo Stato in cui vivo sa chi sono, sa dove abito e sa cosa faccio!Io ho dei diritti, ma perchè ho anche dei doveri…voi che sostenete la clandestinità invece pensate che tutti abbiano solo dei diritti…L’inutile buonismo è la rovina dell’Italia! E poi informati…praticamente in tutta europa c’è il reato di clandestinità!

  9. Scritto da lele

    il catto comunismo non è mai morto..
    alleluja

  10. Scritto da alberto ti

    Per il 3: mi puoi scrivere cosa intendi tu per cattocomunismo?
    Le colf e le badanti straniere e italiane che lavorano in nero fanno risparmiare soldi alle famiglie italiane che altrimenti si dissanguerebbero regolarizzandole o mettendo i loro anziani nelle case di riposo. Regolarizzarle e formarle (straniere e italiane) sarebbe sacrosanto e utile ma alla fine, paradossalmente, la maggior parte delle famiglie italiane cercherebbe necessariamente le meno costose (in nero e/o clandestine).

  11. Scritto da lauro

    Perché solo le badanti???
    Che carità selettiva?!

  12. Scritto da alpino

    tranquilli non succederà niente,maroni e compagnia cantando sono dei burloni e hanno solo scherzato.
    Del resto regolarizzare le badanti sarebbe la cosa più giusta,se per regolarizzare si intende orari,paga e tasse comprese.

  13. Scritto da jaen

    meglio regolarizzare 100 badanti che avere un ******* tipo calderoli & company. le badanti risolvono tanti problemi a non poveri cittadini. I nostri “politici” non conoscono questi problemi , tanto con i soldi che ci rubano dalle tasche, loro, delle badanti non sanno cosa farsene, li usano per le loro escort e polvere bianca negli hotel

  14. Scritto da SENDER

    Per prima cosa vorrei solo dire che la Chiesa non si dovrebbe mai intromettere in queste argomentazioni. In seconda battuta sono sempre più d’accordo con Calderoli dato che un clandestino rimane sempre un clandestino, perchè non provino a porgere le loro pretese in altri paesi come gli USA, CAnada o Australia ? Forse perchè non li farebbero nemmeno approdare o passare la frontiera ?! Immigrazione SI ma solo Controllata per non avere maggiore delinquenza legata per lo più alla povertà

  15. Scritto da andrea

    PRENDETEVELE VOI LE COLF E I BADANTI!!! TUTTI ALLA CITTA’ DEL VATICANO (FUORI DALL’ITALIA)

  16. Scritto da kappero

    per andrea. Mi verrebbe da dirti solo una parolaccia perché chiederti di ragionare sul fatto che le badanti servono (serviranno anche a te o qualcuno della tua famiglia prima o poi) non è possibile: ti mancano i neuroni necessari. Il termine “ragionare” non lo puoi capire.