BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tragedia di Viareggio: chi pagherà?

Un pendolare si interroga all'indomani dello scoppio che ha provocato una strage in Versilia e arriva ad amare conclusioni.

Più informazioni su

Come è possibile che si verifichino incidenti come quello di ieri?
Di chi è la responsabilità? ed inoltre chi verrà riconosciuto responsabile pagherà?

Ovviamente ora non è nemmeno lontanamente pensabile individuare i colpevoli ma una riflessione da pendolare mi sia concessa farla.
Tutti i giorni viaggio sui treni della linea Milano-Bergamo e devo purtroppo constatare che da alcuni anni il peggioramento del servizio è sempre più evidente di giorno in giorno.
Da Dicembre 2008 abbiamo raggiunto un livello indecente sia sul numero di convogli sia nel loro stato di manutenzione.
Ora, è abbastanza logico giungere ad una conclusione di questo genere: se lo stato degli scomparti interni è quello che tutti i pendolari conoscono probabilmente il livello di manutenzione della carrozze sarà sotto gli standard previsti. Il dott. Moretti e l’intera direzione di Ferrovie dello Stato sono impegnati da tempo nel tentativo di risollevare le sorti dell’azienda e recentemente è stato detto che finalmente la società può essere paragonata ad altre società europee.
Evidentemente per diminuire di un sesto il deficit aziendale, oltre ad aumentare il costo del biglietto, è stato ridotto il personale e probabilmente sono stati tagliati anche i costi di manutenzione.
Essere orgogliosi dell’avvento dell’alta velocità in Italia è plausibile ma a quali costi?
Il servizio pendolari ed immagino anche il trasporto merci stanno pagando pesantemente la diminuzione di risorse finanziarie e purtroppo i risultati sono quelli che vediamo, da quelli più tragici di Viareggio a quelli quotidiani delle migliaia di persone costrette a viaggiare su treni sporchi, vetusti e a questo punto immagino anche insicuri.
E’ forse venuto il momento che si cambino le strategie!

Alberto Alfieri
Comitato pendolari bassa bergamasca

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tiziano Trivella

    Il ministro dei trasporti ha dichiarato in TV che la manutenzione dei treni italiani è la migliore d’Europa, che i nostri sistemi di sicurezza ferroviaria sono fra i migliori al mondo e che quel vagone era straniero (come se gli stranieri fossero automaticamente IMBECILLI).
    Di conseguenza, nessuno pagherà. Hanno pagato solo, come al solito, i morti, i feriti, i senza casa.
    NOI SIAMO SEMPRE I MIGLIORI DEL MONDO: ce lo ripetono i politici e gli esperti ogni giorno, su tutti gli argomenti.

  2. Scritto da basta

    FS e RFI sia tra il meglio del peggio che l’italia abbia prodotto. Crevalcore, colpa del macchinista; ritardi, colpa del pendolari lenti a salire sulle carrozze; Viareggio, colpa della società di Vienna. Moretti ha detto: i nostri treni sono sicuri, sugli altri non posso giurare. il treno sarà stato anche straniero, ma visto che viaggia in Italia non era giusto controllarlo da parte vostra caro Moretti.
    è la cons.za di quello ke chiamano: contenimento delle spese.
    loro prendono stipendi d’oro

  3. Scritto da marilena

    ho appena visto un servizio di bergamotv su una signora bergamasca che si ritiene miracolata per essere scampata insieme al figlio alle fiamme dell’incidente di viareggio. E quelli che sono morti invece chi devono ringraziare? Come si possono trasmettere queste cose? Si offendono i morti e anche i vivi che hanno il buonsenso di pensare che le tragedie hanno sempre una causa precisa imputabile a colpa o errore umano . Anche per chi crede, es teologo Mancuso, i miracoli sareb. un’ingiustizi