BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Toora, sì alla cig ma gli assegni tardano ad arrivare

La Fim-Cisl segnala che l'azienda metalmeccanica ha ottenuto il via libera alla cassa integrazione straordinaria ma fino ad oggi i lavoratori non hanno ancora percepito nessun trattamento economico. Nè si sa quando saranno pagati.

La Fim-Cisl ha avuto conoscenza che il Ministero del Lavoro ha approvato il 25 giugno la Cassa Integrazione Straordinaria, richiesta con accordo sindacale sottoscritto dalle organizzazioni sindacali nel mese di Gennaio 2009. "L’accordo sottoscritto prevedeva una durata fino al 21.2.2010 e pertanto agiremo nei prossimi mesi verso gli enti e gli istituti e l’azienda per portare la copertura della CIGS per i mesi mancanti. A tutt’oggi i lavoratori coinvolti non hanno ricevuto nessun trattamento economico, subendo forte ripercussioni sulle proprie condizioni di vita, portando alcuni lavoratori a rivolgersi al Fondo di Solidarietà istituito dalla Caritas, a cui la Cisl ha fortemente contribuito, per garantire un minimo necessario per evitare situazioni drammatiche di povertà. In questi mesi come Fim-Cisl -ha spiegato il segretario ferdinando Uliano – abbiamo agito fortemente nei confronti del Commissario e presso il Ministero per velocizzare l’iter burocratico, che ha assunto dimensioni inaccettabile. Purtroppo questa situazione rischia di non concludersi nel breve, in quanto ora l’Inps di Bergamo, dopo aver ricevuto i conteggi da parte dell’amministrazione strardinaria, dovrà provvedere al pagamento diretto del trattamento economico di Cassa Integrazione e nonostante le assicurazioni, dichiarate dall’INPS di Bergamo, di velocizzare la liquidazione il pericolo che si aggiungano altri giorni di ritardo dall’effettivo pagamento è molto alto. La Fim-Cisl di Bergamo agirà nei confronti dell’amministrazione straordinaria e coinvolgerà la propria confederazione per agire nei confronti dell’INPS di Bergamo per accorciare i tempi del pagamento e per evitare a questi lavoratori subiscano ulteriori ritardi. Come organizzazione sindacale abbiamo anche agito sugli Istituti Bancari sottoscrittori dell’accordo provinciale, per consentire l’anticipo del trattamento di CIGS durante i procedimenti concorsuali senza attendere l’esplicito atto di responsabilità del Commissario. Riscontriamo però da parte di alcuni istituti bancari alcune resistenze a procedere all’anticipo anche in situazione di approvazione della CIGS. Come sindacato nei prossimi giorni agiremo sugli istituti bancari e denunceremo pubblicamente gli istituti che non opereranno concretamente a elargire il trattamento economico di Cigs".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.