BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maturit??, via agli orali, dieci consigli per non sbagliare

Ultimate le tre prove scritte, in alcune scuole superiori, iniziano gli orali dell'esame di Maturit?? che vede impegnati circa 8 mila candidati bergamaschi. Ecco i consigli per affrontare la prova.

Più informazioni su

Ultimate le tre prove scritte, in alcune scuole superiori, iniziano gli orali dell’esame di Maturità che vede impegnati circa 8 mila candidati bergamaschi. Ecco i consigli per affrontare la prova. Si tratta di un momento fondamentale, su cui si gioca una buona fetta del voto finale. Quindi deve essere preparato in ogni piccolo dettaglio, per fare questo ecco alcuni piccoli consigli:

1) Curate molto bene la tesina o il percorso : il colloquio partirà da lì e si sa, chi ben incomincia è a metà dell’opera. Inoltre i professori della commissione in genere pongono le domande a prendendo spunto dalla tesina o dal percorso, perciò studiate ovviamente bene gli argomenti di cui parla ed anche quelli “litimitrofi”. Preparatevi il discorso che andrete ad affrontare nei giorni precedenti, curando molto l’esposizione e la coerenza delle argomentazioni esposte.

2) Non trascurate il resto del programma. I professori, infatti, sono autorizzati a fare domande sul programma svolto di ogni singola materia.

3) Controllate, prima che sia firmato il programma svolto dall’insegnante facendo notare al professore se gli argomenti scritti non corrispondono a quelli realmente svolti in classe. Infatti quel documento fa testo in sede di esame circa quello che i prof. possono o non possono chiedere.

4) Per cercare di stupire i presenti, potete anche realizzare una presentazione multimediale. I contenuti della stessa potrebbero sostenervi nella discussione e soprattutto, se fatta bene, potrebbero esservi d’aiuto per sfoggiare ulteriori competenze oltre a quelle linguistiche e culturali. Quindi, maghetti dell’informatica, datevi da fare: animazioni, foto, filmati, musiche, ecc.

5)Distribuite una copertina con la mappa del vostro percorso ad ogni professore (sono 6, di cui 3 esterni) ed una tenetela per voi: servirà a far sì che ognuno di loro possa seguire meglio la vostra esposizione.

6) Cercate di essere originali: differenziatevi dai percorsi degli altri compagni di classe, e cercate argomenti diversi da quelli solitamente trattati nei programmi scolastici. L’innovazione porterà automaticamente l’attenzione e l’interesse dei prof.

7) Il giorno dopo le prove escono, sui maggiori quotidiani, le soluzioni. Fate mente locale sui vostri compiti e individuate i vostri errori: il vostro colloquio terminerà con la discussione degli scritti, perciò guadagnerete punti se sarete in grado di discutere i vostri errori.

8) Mostrate i vostri interessi e le vostre passioni e sfruttatele per fare una tesina interessante ed originale, soprattutto nei contenuti.

9)Abbiate fiducia in voi stessi: una mentalità vincente è alla base di qualsiasi impresa. Quando si è convinti di poter fare qualcosa, in genere nulla può fermarci. Coltivate la vostra autostima, in qualsiasi modo: vi darà una disinvoltura maggiore nell’affrontare il colloquio.

10) Anche l’abbigliamento ha un ruolo centrale: non presentatevi in pigiama, ma neanche in mini gonna, usate vestiti confortevoli e che esprimano sobrietà (in fin dei conti è la vostra maturità); per gli uomini una camicia e un paio di pantaloni leggeri e per le ragazze un vestitino estivo (magari un po’ scollato, ma senza esagerare!).
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.