• Abbonati
Street parage

“Bergamo against Pigiama” La movida scende in piazza fotogallery

Si allarga la protesta dei bar cittadini per cercare di risollevare le placide notti bergamasche. Venerd?? sera replica della manifestazione pro Daragi che lo scorso 24 aprile ha portato centinaia di giovani in strada. La street parade partir?? alle 21.30 da piazza Matteotti e si concluder?? alla Fara.

"Invadiamo la città per una notte!" Si allarga la protesta dei bar cittadini per cercare di risollevare le placide notti bergamasche. Venerdì sera replica della manifestazione pro Daragi che lo scorso 24 aprile (nella foto, ndr) ha portato centinaia di giovani in strada. La street parade partirà alle 21.30 da piazza Matteotti e si concluderà alla Fara tra canti, balli e coreografie. Stavolta l’organizzazione, anche il Daragi farà la sua parte, ha deciso di pensare in grande: durante il corteo non mancheranno infatti trampolieri, giocolieri, fumogeni. "Dobbiamo illuminare questa città che sta morendo – spiega Maurizio Morgano, consigliere comunale di Rifondazione comunista, tra gli organizzatori – Bergamo non deve diventare una città dormitorio. Noi, con i bar che aderiranno alla festa, vogliamo soprattutto far passare questo messaggio. I cittadini non devono spaventarsi: è solo un modo diverso dal solito per vivere la città con balli, musica, dj. Serve una scossa, rianimeremo Bergamo". 
La street parade, denominata "Bergamo against pigiama", sarà anche l’occasione per protestare contro la legge regionale "anti kebab" approvata dal Consiglio regionale lombardo. Universal, tra i kebabbari più celebri della città, sempre affollato anche durante le ore piccole, venderà kebab a prezzi popolari. "Invadiamo la citta’ per una notte, balliamo e facciamoci sentire! – si legge nell’annuncio della festa – Rivendichiamo una città che sia anche nostra, che rispetti anche i nostri tempi e modi di vita! Perchè una citta’ sicura è una citta’ vissuta, con strade piene di gente fino a tardi, siamo piu efficaci noi con i nostri sorrisi di telecamere e ronde".

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI