BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Talamonti: “Possiamo toglierci ancora tante soddisfazioni”

La vittoria ottenuta contro la Lazio non ?? stata salutare solo per risollevare la china in un finale di stagione che cominciava a sapere di rilassamento e rassegnazione. Nella giornata da incorniciare per l???Atalanta, menzione speciale per il suo match winner: Leo Talamonti.

Più informazioni su

La vittoria ottenuta contro la Lazio non è stata salutare solo per risollevare la china in un finale di stagione che cominciava a sapere di rilassamento e rassegnazione. Nella giornata da incorniciare per l’Atalanta, menzione speciale per il suo match winner: Leo Talamonti.
Il difensore argentino, “scoperto” proprio dai capitolini mentre militava nel Rosario Central, ha fatto pesare la dura legge dell’ex segnando il suo secondo gol di una carriera italiana giunta alla quarta stagione: “Finalmente è arrivata la mia prima marcatura con la maglia dell’Atalanta – esulta il baluardo della retroguardia nerazzurra -. L’emozione è stata forte, anche se sul campo l’ho repressa evitando di esultare: l’ho fatto solo per rispetto verso qualche tifoso, non per i giocatori o la mia ex società. Il mio mestiere è difendere, quindi nessuno si aspetti da me chissà quale contributo sotto porta: l’importante è essere risultato decisivo in una partita importante contro una grande squadra. La nostra gara è stata perfetta”.
Gioco, determinazione e score finale della trionfale domenica nell’Urbe hanno contribuito a cancellare quel clima vacanziero che, dopo la risoluzione dell’ingarbugliato caso Del Neri, a Zingonia nell’aria un po’ si respirava: “Chi dice che non abbiamo più motivazioni sbaglia – sentenzia il Tala -. Abbiamo ancora il punteggio dell’anno scorso da eguagliare, e i famosi 50 punti almeno da raggiungere. Lavorando con la serietà di sempre, e mostrando in campo quella mentalità che ci ha consentito di sbancare Roma, possiamo toglierci molte soddisfazioni. Non siamo nemmeno troppo staccati dalla zona Uefa: ma si tratta di un sogno personalissimo, pensiamo a fare bene partita dopo partita”. Domenica, altro giro altra corsa: meno cinque alla fine, si va rendere visita all’Udinese. “Speriamo di portare a casa risultato pieno – chiude il numero 2 atalantino -. Sarebbe una soddisfazione, contro una squadra in cerca di punti. Non sarà tutto facile come all’andata, quando vincemmo 3-0: Di Natale e Quagliarella sono brutti clienti. Vittoria da dedicare al mister, che torna nella sua terra? Domanda insidiosa: io la dedicherei anche ai compagni e a tutta la società…”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fuksas

    riprendendo il discorso di ieri sul nuovo allenatore dell’atalanta per il prossimo anno. ho appena parlato con la titolare del bar in via tasso (quello con, all’esterno, la macchinetta del gelato “a colata”), conoscente di del neri…, la quale mi ha confermato che la dirigenza atalantina ha chiuso praticamente con malesani. qualcuno sa darmi informazioni ulteriori?

  2. Scritto da SCHICCHI

    Ciao a tutti e forza atalanta: la verità sta venendo a galla.ALBERTO MALESANI prossimo mostro allenatore.Non so se siete d’accordo ma credo che sia l’uomo della svolta.Grazie alla dirigenza e a Pagliuca che non passa i flussi corretti.

  3. Scritto da LUCA

    confermo,stamattina era in via tasso………sembra a vedere l’appartamento di delneri……….ragazzi MALESANI firma