BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecopass, nel 2008 oltre un milione di multe

Il pagamento del ticket d'ingresso in centro per le auto più inquinanti ha generato una montagna di contravvenzioni che potrebbero fruttare al Comune di Milano 88 milioni di euro ma sono solo 12 quelli gà incassati. Piovono ricorsi

Più informazioni su

Normal
0
14

I risultati di un anno di ecopass? Oltre un milione e 260 mila multe che equivalgono a 88 milioni di euro potenziali nelle casse del Comune di Milano mentre 12 sono i milioni di euro già incassati, manna dal cielo per le casse comunali tra tagli e rinunce. E’ questo il primo bilancio che è stato possibile stendere per l’intero 2008 mentre non sono noti i risultati sui miglioramenti dell’aria nel ring dei bastioni di Milano. Nel 2009 la tendenza è confermata e, solo a gennaio 2009, sono oltre 50 mila le contravvenzioni. La “pollution charge” all’italiana ha sortito i suoi effetti dal punto di vista economico anche se sono tanti, anzi tantissimi, i ricorsi al giudice di Pace per l’annullamento delle sanzioni comminate tramite gli occhi elettronici piazzati agli ingressi del centro cittadino e dagli ausiliari.

I RICORSI – Sarebbero proprio le multe vergate a mano da questi ultimi ad essere al centro della bufera in quanto, secondo molti giudici, agli ausiliari competerebbero solo le multe per sosta non pagata negli spazi blu. Altrettanti ricorsi sono stati inoltrati a causa della cartellonistica che altri giudici considerano poco chiara e scarsamente leggibile mentre il principio della “continuazione” ha salvato i recidivi dal pagare oltre tre volte la multa comminata per lo stesso motivo (con prezzo maggiorato). Resta un numero enorme di contravvenzioni che, tutte insieme, fanno oltre la metà degli incassi annuali per multe del Comune di Milano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.