BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lo sfidante ingaggia il guru Giorgio Cioni

La ???Stessa squadra??? (Lega e Pdl) sar?? capitanata da ???Uno di noi???: sono questi i due slogan per ora sfoderati dal centrodestra e dal comitato elettorale di Franco Tentorio. La campagna elettorale ?? partita e non ?? fatta solo in casa, a Bergamo, ma si avvale anche dei consigli di Giorgio Cioni, spin doctor e guru politico di rilievo nazionale.

Più informazioni su

La “Stessa squadra” (Lega e Pdl) sarà capitanata da “Uno di noi”: sono questi i due slogan per ora sfoderati dal centrodestra e dal comitato elettorale di Franco Tentorio. La campagna elettorale è partita e non è fatta solo in casa, a Bergamo, ma si avvale anche dei consigli di Giorgio Cioni, spin doctor o “guru” politico che dir si voglia, che ha già portato alla vittoria Adriano Paroli a Brescia e Stefano Bruni a Como.
L’unità del centrodestra, per la prima volta a Bergamo, viene messa in evidenza dallo stesso candidato, che su uno dei due primi manifesti pubblicati stringe la mano sorridente ad Ettore Pirovano, candidato in Provincia. In una recente conferenza stampa Tentorio ha anche auspicato il “filotto” Pdl e Lega per Governo, Regione, Provincia e Comune. Ma al di là del patto di ferro con la Lega il super commercialista sa di poter contare su una notorietà non certo indifferente e per presentare sé stesso ha scelto lo slogan “Uno di noi”.
“Fatto l’accordo politico – spiega Leandro Diana, responsabile delle relazioni esterne del Comitato elettorale – deve emergere il più possibile la personalità di Franco Tentorio. E’ molto conosciuto ma non si pone mai al di sopra di nessuno. Il suo modo di fare naturale e spontaneo è quello di mettersi sempre alla pari con gli altri, per cercare un dialogo e un confronto sincero. Tentorio è uno di noi, un bergamasco al servizio dei bergamaschi”.
Seguiranno altri slogan, probabilmente un messaggio per ogni settimana di campagna elettorale. Sarà utilizzata a piene mani la metafora del Tentorio ciclista, del candidato sindaco che deve percorrere una strada per “arrivare allo striscione con la scritta Vittoria”, com’è stato ripetuto più volte anche all’inaugurazione del Tentorio Point. La bicicletta di Tentorio girerà i quartieri, sarà un simbolo, declinabile nel “tandem” con Pirovano.
Ma oltre a manifesti, volantini e incontri di quartiere in sella alla bicicletta lo strumento che in prima battuta diffonderà ogni comunicazione sarà Internet, come sta già accadendo. Il mondo del web è ormai fondamentale e Franco Tentorio il 22 di aprile ha aperto il suo profilo su Facebook (mentre il gruppo Tentorio sindaco di Bergamo era stato già attivato in passato dal circolo di An “Impegno sociale). In 24 ore Franco Tentorio ha conquistato 300 amici su Fb (sono poi diventati più di 700 in cinque giorni), e l’intenzione dello staff è quella di veicolare video anche su YouTube o sul neonato sito www.tentoriosindaco.it
Lo staff, appunto: coinvolge circa 15 persone, tra volontari fissi e referenti per la stampa o per la gestione dei canali in Internet. Ma il conto arriva fino ad un centinaio di persone considerando tutti i partecipanti alla campagna elettorale, soprattutto nei quartieri, volontari a mezzo servizio o a tempo pieno. In prima fila stanno anche lavorando la moglie del candidato, Angela, e i due figli Ottorino e Francesca, che compaiono anche in più foto insieme a Tentorio sul sito Internet dedicato.
Lo staff, soprattutto, può avvalersi del supporto di un vero e proprio guru della politica, uno di quegli uomini ombra che da dietro le quinte definiscono i contenitori dentro i quali muoversi, la linea da seguire, il modo migliore per conquistare voti al di là degli schemi partitici e politici. E’ Giorgio Cioni, già mentore della vittoria di Adriano Paroli a Brescia, al primo turno nell’aprile 2008, e di Stefano Bruni a Como.
Sull’iniziativa di Cioni nel quadro della campagna elettorale di Franco Tentorio le bocche restano cucite, ma il guru c’è: passa al vaglio gli slogan e consiglia sui tempi di ogni uscita pubblica. E’ anche rimasto affascinato da piazzetta Bergamo (sulla quale si affaccia il Tentorio Point) che sarà trasformata nello spazio per i principali eventi della corsa politico-elettorale del candidato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    Sarà consentito ma sono convinto che diano più fastidio che beneficio. Una curiosità ma che rapporti ha tentorio con la lega nord di lazzate?

  2. Scritto da Pol.sco.

    E’ consentito, è consentito…

  3. Scritto da cuìn

    quel guru lì ha vinto a como e brescia! roccaforti comuniste che nemmeno livorno… è un genio!

  4. Scritto da Luciano

    Spero che perda a Bergamo, per i bergamaschi.

  5. Scritto da paolo

    ha fatto bene tentorio, è importante circondarsi di collaboratori seri e preparati, ne sa qualcosa bruni che si è ritrovato costretto a nominare dei bidoni come assessori! e poi i risultati si sono visti.

  6. Scritto da cuìn

    di quali collaboratori seri e preparati sta parlando? il genio cioni? i figli?

  7. Scritto da nico

    Ma le telefonate registrate da parte dello staff di tentorio le avete ricevute? è consentita una pubblicità del genere? non è richiesto il consenso? secondo me sono più controproducenti che altro ma magari mi sbaglio e alle persone fa piacere ricevere tali comunicazioni…