BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

152 morti, la febbre arriva in Europa

Centocinquantaquattro contagi accertati in tutto il mondo, il Messico l'unico paese dove la malattia ha ucciso. Il passaggio dall’animale all’uomo è stato solo il primo anello della catena di trasmissione di questa nuova malattia, primi casi di contagio in Europa: uno in Spagna e due in Scozia

Più informazioni su

Centinaia i contagi accertati in tutto il mondo, tra questi circa 152 i morti, tutti concentrati in Messico, l’unico paese dove la malattia ha ucciso. 1600 le persone ricoverate. Il virus sembra però essere uscito dai confini messicani e aver toccato California, Texas e Kansas. Primi casi di contagio anche in Europa: uno in Spagna e due in Scozia
Il passaggio dall’animale all’uomo è stato solo il primo anello della catena di trasmissione di questa nuova malattia, la carne suina non è infetta, il contagio non avviene più da maiale a uomo. Il rischio non proviene quindi dagli animali perchè il virus è mutato, ora la trasmissione è solo da uomo a uomo. il virus infetta attraverso la diffusione di goccioline di secrezioni naso-faringee con la tosse e lo sternu­to. Le persone possono anche infettarsi toccando superfici contaminate con secrezioni infette e por­tando alla bocca e al naso le mani. Per questo il lavaggio delle mani è una misura molto importan te. Il bacio è veicolo di trasmissione. Sono virus molto deboli, resistono al massimo per 10 minuti al di fuori del corpo umano. I primi sintomi affiorano dopo alcuni giorni, 2 o 3, dal momento in cui si entra in contatto con il virus. Distinguere questa nuova febbre da quella dell’influenza invernale non è facile. La malattia si presenta con febbre superiore a 38 gradi, dolori, tosse e raffreddore. La congiuntivite ne è un sintomo caratteristico.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.