BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tra domenica e lunedì in arrivo forti precipitazioni

Stato di preallarme per rischio idrogelogico e idraulico su tutta la Lombardia dalle ore 18 di domenica 26 aprile. Lo ha reso noto il report informativo della Sala Operativa della Protezione Civile della Regione Lombardia. La fase acuta dell'evento è attesa tra le 20 di domenica e le 20 di lunedì.

Più informazioni su

Stato di preallarme per rischio idrogelogico e idraulico su tutta la Lombardia dalle ore 18 di domenica 26 aprile.

Lo ha reso noto il report informativo della Sala Operativa della Protezione Civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall’assessore regionale Stefano Maullu.

In base alle previsioni emesse da Arpa-SMR (Servizio Meteorologico Regionale) un vortice depressionario, attualmente in formazione sul vicino Atlantico, nel corso di domenica 26 aprile, e lunedì 27 transiterà dapprima sulla Penisola Iberica e poi sull’Italia determinando condizioni di tempo perturbato anche sulla nostra regione. Le precipitazioni, a carattere continuo, a tratti intense, solo occasionalmente temporalesche, determineranno i maggiori accumuli soprattutto lunedì.

La fase acuta dell’evento è attesa tra le 20 di domenica e le 20 di lunedì con superamento delle soglie di pioggia (50 mm nelle 24 ore) su tutte le aree omogenee e locale superamento delle soglie di pioggia nelle 12 ore sulle aree omogenee delle province di Sondrio, Varese, Como, Lecco, Milano, Brescia e Bergamo.

Già dal primo mattino di domani, deboli precipitazioni a iniziare da Ovest ma con accumuli molto limitati. Dal pomeriggio precipitazioni moderate ed estese, in progressiva intensificazione, specie su Alta Pianura e Prealpi. Lunedì precipitazioni da moderate a forti con maggiori accumuli ancora su Prealpi ed Alta Pianura. Graduale attenuazione dalla serata di lunedì a partire da Ovest. Probabile transito di una seconda perturbazione temporalesca nel corso di martedì 28 aprile. Il limite delle nevicate oscillerà tra i 1500 ed i 1900 metri.

Venti moderati o forti, da est in pianura, da sud in montagna.
Nella nota diffusa dalla Sala Operativa della Protezione Civile si sottolinea la necessità che i Sindaci prestino particolare attenzione al riattivarsi di fenomeni franosi in zone assoggettate a tale rischio e ai possibili effetti di esondazione di corsi d’acqua nelle zone urbanizzate.(

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.