BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Bettoni torna alla politica truffaldina e lontana dai cittadini”

E' un commento pesante quello di Massimo Corsaro, vice coordinatore regionale del Pdl, alla notizia della presentazione della Lista Bettoni. "E' la politica dei furbetti che aspettano di vedere chi vince per decidere da che parte schierarsi".

Più informazioni su

“Sino ad oggi Valerio Bettoni era riconosciuto come uomo del fare, lontano dalle alchimie delle poltrone; per questo lo abbiamo sostenuto ed apprezzato in questi anni di gestione della Provincia di Bergamo. Purtroppo ora rileviamo che il suo atteggiamento rischia di catapultarlo all’indietro, agli anni più oscuri della politica truffaldina e lontana dai cittadini, quella dei furbetti che aspettano di vedere chi vince per decidere da che parte schierarsi”.
Questo il primo commento dell’On. Massimo Corsaro, Vice Coordinatore Regionale del PDL, alla notizia che il presidente uscente della provincia di Bergamo intende creare una sua lista che si presenterebbe alle prossime elezioni in opposizione alle forze politiche che hanno sostenuto – e ancora sostengono – la sua Giunta. “La presentazione di una lista fuori dalle principali coalizioni – prosegue Corsaro – in netto contrasto con il percorso di semplificazione della politica gradito e condiviso dagli italiani, ha il solo obiettivo di sperare che in un eventuale secondo turno si possa lucrare qualche poltroncina in cambio di un presunto appoggio”. “Il PDL – dice ancora il responsabile regionale del partito – rifiuta questa logica del passato e proprio per questo ha confermato in tutta la Lombardia la coalizione con la Lega che a livello nazionale e regionale sta producendo azioni di governo tempestive e positive. Contrariamente a quanto sostiene Bettoni, questo non significa rinnegare un’esperienza amministrativa nella quale ci siamo riconosciuti dal primo all’ultimo giorno; al contrario, oggi dobbiamo rafforzare e consolidare ovunque la squadra del centrodestra anche nelle realtà ove in passato erano prevalse logiche di parte. Pensiamo ancora che Bettoni possa condividere questa nostra scelta, dando il suo contributo proprio a chi ha lavorato al suo fianco in questi anni perché si avviasse quel lavoro di concretezza e modernizzazione da lui rivendicato”.
“In caso contrario alla nuova lista, ma anche a tutti quanti decidessero di operare la stessa scelta attendista – conclude Corsaro – il PDL augura le migliori fortune, ma avverte anche che la strada intrapresa sarà senza ritorno. Siamo impegnati in una importante serie di elezioni amministrative in cui – in Lombardia – crediamo di poter affermare ovunque i nostri programmi e la nostra capacità di buon governo; e lo faremo convinti che gli elettori lombardi ci garantiranno il consenso necessario sin dal primo turno, sapendo da subito con chi e come intendiamo governare senza doppi giochi né furberie di sorta né ingressi successivi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da un leghista doc

    La Lega sta sbagliando in quanto non ha capito che sia Seriate, sia Romano, sia Albino non hanno bisogno del PdL. in quanto questi paesi il Pdl non esiste e Giorgetti questi giochi li faccia a Varese forse nel clan della Lega Varesina sono appettibili. et capit

  2. Scritto da Brecht

    Da qual pulpito

  3. Scritto da conte statario

    ha fatto bene corsaro a mettere in chiaro le cose: i cittadini devono sapere che il voto alla lista di bettoni è inutile e dispersivo.
    I voti raccolti da bettoni serviranno solo per trattare assessorati e nomine nelle partecipate in cambio dell’appoggio al secondo turno.
    Il PDL fa bene a rifiutare queste logiche di scambio!

  4. Scritto da seriatese

    Cosa lega il paragone Seriate con Bettoni?
    Bettoni “l’è adoma u teelì chel va bé su toch i pigniatì”, votato sia a destra che a sinistra…. cos’ha fatto in questi anni? ha sperperato un mare di soldi con le partecipate al sud…. ecco cosa ha fatto…. oggi merita solo una tranquilla pensione…. e bene ha fatto corsaro a tirargli le orecchie!

  5. Scritto da Parsifal

    Molto semplicemente, a parte minacce più o meno velate in nome di gerarchie politiche, non si capisce proprio nulla di questo gran discorso. Un perfetto periodare in politichese: e se questi sono i colonnelli….Bettoni fa solo bene. Stra-bene. E ci guadagna lui e tutto il territorio bergamasco. Qui si vede chi ragiona per segreteie e poltrone e chi per temi e azioni pratiche.

  6. Scritto da sten

    Il sig. On. Corsaro non conosce evidentemente la realtà della Lega a Bergamo e dintorni altrimenti non farebbe certe affermazioni.
    Lasci stare i paroloni e cerchi di capire che se Bettoni si candida è perchè la gente bergamasca che lo chiede.
    A Bergamo i fatti contano più delle parole e degli accordi di partito che si fanno troppe volte per convenienza. Io conosco bene la situazione di Seriate e mettere assieme Lega e PDL è come mettere assieme il diavolo e l’acqua santa. Per cui Forza Bettoni

  7. Scritto da Alfredo

    Poer Corsaro, un bel tacer non fu mai scritto! Povera Lega sarà dura contro il populista Bettoni uno scontro tra titani.