BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In aumento le vendite on line: +40%

Milano, Varese e Brescia sono le province lombarde più attive sul fronte dei negozi on line. Gli acquirenti sono oltre un milione e trecentomila

Più informazioni su

Viaggi, libri, CD, biglietti per concerti ma anche prodotti tipici, animali, giocattoli e accessori personali. Sono sempre più numerosi gli oggetti in vendita su internet e sempre più lombardi comprano ormai on line.
Sono 823 le imprese del commercio elettronico attive in Lombardia nel 2008, in crescita del 40% dal 2007 e del 662% dal 2004. Milano la regina della vendita on line con 437 imprese attive, il 53,1% del totale regionale, in crescita del 39% dallo scorso anno. Seguono Varese (79 imprese, +17,9 dal 2007, 9,6% del totale lombardo) e Brescia (75 imprese, 9,1% del totale lombardo).
Dal 2007 le crescite percentuali più rilevanti si registrano a Lecco (+93,3%), Brescia (+70,5%) e Como (+54,2%).
Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati registro imprese al quarto trimestre 2008, 2007 e 2004 e marzo 2009 e da un’elaborazione su dati Istat 2008.
In caso di lite on line si può conciliare gratis. E se si litiga on line per un acquisto non andato a buon fine si può conciliare gratis fino al 30 settembre in Camera di commercio di Milano-Camera Arbitrale www.risolvionline.com.
Chi compra on line Sono oltre un milione e trecento mila i lombardi che comprano merci e servizi on line, rappresentando il 22% del totale italiano che fa acquisti su internet e oltre un internauta lombardo su tre (34,4%). I beni e i servizi più acquistati? I lombardi si dividono in ugual modo tra abiti ed articoli sportivi (dal 24,4% di chi compra on line) e libri e riviste (24,2%), poi film e musica e software vari (18% ciascuno). Se un lombardo su due (52,9%) scarica da internet i film e la musica acquistati, l’83,6% non rinuncia al piacere di sfogliare le pagine per i libri e giornali comprati on line scegliendo la consegna postale.
…e chi vende. Le imprese lombarde del commercio on line sono per il 63% ditte individuali. In quasi tre casi su quattro il titolare è uomo (71,9%), quasi sempre italiano (91,3%) e nel 67% dei casi ha meno di 40 anni. E tra i prodotti più curiosi in vendita: arredi e accessori in miniatura per dolls house, pavimenti in ceramica, fontane con giochi d’acqua e piscine, diamanti, perle e gemme preziose, incisioni e stampe giapponesi, abiti da cerimonia per cani.

Acquisti sicuri on line per i consumatori. E per i consumatori che vogliono acquistare on line in tutta sicurezza, ecco le regole. Le prevede la Camera di commercio di Milano nel testo degli usi sul settore. Ad esempio prima di comprare bisogna verificare se il sito è sicuro. Attenzione a certificazioni, codici di condotta e loghi che i siti web espongono come segno distintivo. Il sito deve spiegare che tipo di misure di sicurezza adotta per la transazione con apposita simbologia. Alcuni fornitori prevedono che si possa verificare on linelo stato del proprio ordine e spedizione. Il venditore deve dare conferma e ricevuta dell’ordine, indicando bene tempi e eventuali costi di consegna, possibilità di recesso, ma solo se previsto. Prima dell’acquisto è bene guardare il contratto: il fornitore lo deve rendere disponibile a titolo informativo e senza dover per forza acquistare. Deve essere reso disponibile dal sito il contatto dove poter indirizzare i reclami.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.