BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La variante di Cisano è approdata al ministero

Si è tenuta al ministero Infrastrutture e Trasporti, la conferenza di servizi sul progetto definitivo della ex strada statale 669, la cosiddetta Lecco-Bergamo, per la variante di Cisano Bergamasco. Rimane da rimuovere l’ostacolo dei costi del progetto definitivo, lievitati da 26 a 53 milioni di euro, spiega il sottosegretario Castelli (Lega).

Più informazioni su

Si è tenuta martedì 31 marzo al ministero Infrastrutture e Trasporti, la conferenza di servizi sul progetto definitivo della ex strada statale 669, la cosiddetta Lecco-Bergamo, per la variante di Cisano Bergamasco. La Struttura del Ministero ha ora a disposizione 90 giorni di tempo per esaminare tutte le osservazioni emerse. Rimane da rimuovere l’ostacolo dei costi del progetto definitivo, lievitati da 26 a 53 milioni di euro. Lo annuncia il senatore della Lega Nord Roberto Castelli, Sottosegretario di Stato al ministero Infrastrutture e Trasporti che commenta: "L’appuntamento è stato un ulteriore passo avanti verso il completamento di quello che resta l’obiettivo fondamentale e strategico per l’intera viabilità del territorio lecchese e bergamasco”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lucius

    Infatti per agevolare noi “pendolari” in auto che tutti i giorni andiamo al lavoro, hanno piazzato un bel semaforo nuovo di zecca allo svincolo per Caprino B.sco e provvisto di telecamere. Un’opera talmente inutile considerato che pochi metri dopo il semaforo c’è la fermata del pullman C46: ho già avuto la “fortuna” di passare col verde e fermarmi un metro dopo il semaforo perché il pullman era fermo per far scendere la gente. Chi ha avuto la brillante idea del semaforo proprio in quel punto?