BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un utile di 119 milioni, dividendo di 1,1euro

Il Credito Bergamasco chiude il 2008 con un utile di 119,6 milioni di euro e con dei coefficienti patrimoniali che confermano "il rafforzamento della solidit?? patrimoniale". Lo annuncia una nota della controllata del Banco Popolare, che proporr?? agli azionisti il 18 aprile un dividendo unitario di 1,1 euro per azione.

Più informazioni su

Il Credito Bergamasco chiude il 2008 con un utile di 119,6 milioni di euro e con dei coefficienti patrimoniali che confermano "il rafforzamento della solidità patrimoniale" (Tier 1 al 12,4%). Lo annuncia una nota della controllata del Banco Popolare, che proporrà agli azionisti il 18 aprile un dividendo unitario di 1,1 euro per azione. Alla fine dell’esercizio la raccolta diretta si è attestata a 11,6 miliardi (+0,8% sul 2007). I dati gestionali riferiti alla rete commerciale indicano, invece, una crescita media annua della raccolta diretta pari al 13,8 per cento. Il CreBerg, considerato il "gioiellino" del Banco Popolare, precisa inoltre che "nel portafoglio titoli non compare alcun asset tossico". Il Cda della banca ha nominato, al posto della dimissionaria Annamaria Colombelli, Renzo Capra (numero uno del consiglio di sorveglianza dell’utility A2A) come consigliere indipendente e non esecutivo.
Nel dettaglio, circa lo stato patrimoniale "gli stretti legami intessuti con il territorio servito e con le famiglie ed imprese ad esso appartenenti hanno permesso alla banca di salvaguardare i soddisfacenti livelli di operatività che da sempre la caratterizzano, nonostante le avversità del quadro congiunturale andato sempre più deteriorandosi nel corso del 2008. Al 31.12.2008 la raccolta diretta si è attestata a 11.600,4 milioni, con un progresso dello 0,8% rispetto agli 11.502,8 milioni di fine 2007. I dati gestionali riferiti alla rete commerciale indicano, invece, una crescita media annua della raccolta diretta pari al 13,8%. La raccolta indiretta a causa, in particolare, del negativo andamento dei mercati, si è fissata, a fine dicembre, a 8.096,1 milioni, con una flessione dell’11,1% rispetto ai 9.111,7 milioni del 31.12.2007. Tra le componenti della raccolta indiretta, il risparmio gestito, attestandosi a 2.805,6 milioni, ha subito una significativa flessione – in linea con quanto sperimentato dal sistema bancario nel suo complesso – rispetto ai 3.832,6 di fine 2007. La raccolta indiretta amministrata si è attestata a 5.290,4 milioni, con un progresso dello 0,2% rispetto ai 5.279,1 milioni del 31.12.2007".

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.