BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Onu a Israele: “Cessate il fuoco”

Fonti mediche parlano di 271 vittime tra i palestinesi. Numerosi appelli internazionali, compreso quello del Papa

Più informazioni su

Continuano i raid aerei israeliani sulla Striscia di Gaza, in Palestina. Nel contempo ci sono stati lanci di razzi contro diverse località del Sud di Israele.  Hamas parla di 400 vittime, ma è dificile quantificare con esattezza le vittime tra i palestinesi. Fonti mediche parlano di 271 morti  e 620 feriti nelle ultime 24 ore. La Siria ha chiesto di fermare il massacro dei palestinesi e il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha chiesto il "Cessate il fuoco". Mentre il presidente americano eletto Barack Obama ha telefonato oggi al segretario di Stato Condoleezza Rice per aver informazioni sugli sviluppi nella Striscia di Gaza dopo l’inizio dell’operazione militare israeliana.  Anche Papa Benedetto XVI ha chiesto durante l’Angelus il ripristino della tregua nella Striscia di Gaza.

Il numero di vittime e feriti, che continua ad aumentare, preoccupa il Comitato internazionale della Croce Rossa. Gli ospedali della zona sono sotto pressione per il continuo arrivo di feriti e  le scorte di medicinali si sono già ridotte di molto. Israele ha ribadito che non ha alcuna intenzione di rioccupare Gaza e che l’offensiva israeliana è scattata solo perché Hamas era impegnato nel contrabbando di armi a Gaza dove stava creando "un piccolo esercito".  C’è grande confusione anche sui valichi di frontiera come l’Egitto dove si ammassano  gruppi di palestinesi in fuga dai bombardamenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.