BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Evade dai domiciliari e scrive: “Scusate, ero a messa”

Sapeva che i carabinieri avrebbero bussato alla sua porta, per verificare che stesse rispettando gli arresti domiciliari. E così ha cercato di addolcirli, tentando di utilizzare la notte di Natale come scusa. Su un cartello lasciato in bella vista ai militari un 46enne pregiudicato di Fara ha anche specificato di trovarsi “a messa, pur non essendo un credente praticante”.

Più informazioni su

Sapeva che i carabinieri avrebbero bussato alla sua porta, per verificare che stesse rispettando gli arresti domiciliari. E così ha cercato di addolcirli, tentando di utilizzare la notte di Natale come scusa. Su un cartello lasciato in bella vista ai militari un 46enne pregiudicato di Fara ha anche specificato di trovarsi “a messa, pur non essendo un credente praticante”.
G. M., 46 anni, era agli arresti domiciliari a Pontirolo Nuovo, per maltrattamenti in famiglia ai danni dell’ex moglie e dei figli minori. Attorno alle 3 di notte del 25 dicembre una pattuglia dei carabinieri di Fara si è presentata a casa sua, ha suonato più volte, ma non l’ha trovato. Vicino alla porta c’era un cartello, con una sintassi che non torna del tutto: “Forza dell’ordine, sono a messa a Canonica per trovare amica e messa. Spero non vi arrabbiate, sono credente non praticante, però: a Natale e Pasqua ci tengo”. Certo alle 3 di notte la messa era finita da un pezzo e verosimilmente il pregiudicato era dall’amica, non più in chiesa. Quella notte i carabinieri hanno sequestrato il suo cartello. E oggi, 27 dicembre, sono tornati a cercarlo. Ma non c’era ancora: l’hanno trovato ad un autolavaggio di Ciserano, mentre ripuliva la sua vettura. E’ stato arrestato ed è tornato in carcere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.