BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Del Neri: “Un 2008 da ricordare la gente allo stadio si diverte”

L'allenatore è soddisfatto del rendimento della squadra nell'anno solare: "E' stata un'ottima annata, i tifosi non sono mai restati delusi. Ma non dimentico il dramma di Ivan Ruggeri: ringrazio la famiglia che nonostante tutto ha la forza di andare avanti". Poi ricorda i momenti migliori: "La vittoria nel recupero con il Milan e il successo di Parma, che ci consentì di invertire il trend negativo".

Più informazioni su

L’amarezza per la sconfitta con la Juve, errori arbitrali annessi, non cancellano le soddisfazioni di un anno che per l’Atalanta è stato senza dubbio positivo. 
Gigi Del Neri si guarda indietro e vede un bilancio ampiamente in attivo: "E’ stato un ottimo 2008. La scorsa stagione era iniziata tra lo scetticismo, ma poi siamo riusciti a prendere le misure giuste, anche perché la società ha fatto tutto il possibile per metterci nelle condizioni di lavorare al meglio". 
"Quello che conta è che la gente si sta divertendo – spiega Del Neri – e quando vediamo che accade questo non possiamo che essere soddisfatti. I tifosi ormai vengono allo stadio sicuri di quello che gli possiamo dare. Direi che per noi è stato un anno molto lineare, senza scossoni. Speriamo che il prossimo futuro sia altrettanto roseo".
Del Neri ci tiene però a ricordare il dramma di Ivan Ruggeri. "La malattia del presidente è l’unica cosa negativa dell’anno che sta per chiudersi. Il mio pensiero e il mio grazie va alla famiglia, che nonostante tutto ha ancora la forza di andare avanti e di sostenerci".
I momenti belli del 2008 sono stati tanti. Del Neri ci pensa un attimo e poi ne sceglie due in particolare: "Mi viene in mente la viottoria in casa contro il Milan. Ma soprattutto il 3-2 di Parma: venivamo da un periodo negativo, in cui avevamo raccolto pochissimo. Era necessaria una svolta, che arrivò. Quel successo ci ha consentito di invertire il trend e ritrovare slancio. E’ stato un po’ come una molla".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pippo1907

    grazie mister e tanti auguri a lei e ha tutta la famiglia ruggeri mola mia leu