BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Braghe rote”: a Rogno le Storie de Nadal

Nell'ambito della rassegna "Natale nelle Pievi" alcuni spettacoli si svolgono nell'alto Sebino bergamasco. L'appuntamento per sabato 27 dicembre alle 20.30 ?? a Rogno, nella Pieve di Santo Stefano Martire. In scena Braghe r??te... Storie de Ned??l, con la Compagnia Stringhini.

Più informazioni su

All’elevato numero di Comuni bresciani (44) coinvolti nel "Natale nelle Pievi" si sono aggiunti alcuni centri della provincia di Bergamo. Dopo l’incontro a Costa Volpino lo scorso 14 dicembre per “Dal Filò al Gelindo”, l’appuntamento per sabato 27 dicembre alle 20.30 è a Rogno, nella Pieve di Santo Stefano Martire. In scena Braghe ròte… Storie de Nedàl, con la Compagnia Stringhini (Mariateresa Scalvini e Giuseppe Pasotti); regia di Pietro Arrigoni. Si ricorda inoltre che in coincidenza con l’ultima tappa della Rassegna, in data 6 gennaio 2009 giorno dell’Epifania, Le aste, Pipo e la Santéla sarà rappresentato nell’antica Chiesa di Santa Chiara, a Lovere.
“Braghe rote” sono sei brevi racconti, accompagnati dal Coro Prealpi di Erbusco diretto dal maestro Marco Novaris.Immaginate di stare dentro un libro, non uno qualunque, ma quello che contiene le tante storie che compongono il Natale. Il capitolo intitolato An Nedàl different contiene il dolore che coglie qualsiasi essere umano, nel momento in cui, alla vigilia di Natale, si distacca dalla madre. Sono sei ritratti, che raccontano la vita senza mistificazioni, senza ipocrisie. Sei storie, ma anche diversi ambienti sociali, diversi punti di vista, sempre colti nell’attimo del passaggio, tra una pagina e l’altra, quasi in una fotografia: come il protagonista di Braghé ròte che ironicamente riflette sui calzoni stracciati che il figlio indossa in ossequio alla moda ricordando sua madre che, nella sua dignitosa, rammendava i calzoni del marito. Tra le pagine, ecco il divertente dialogo tra Tina e Centi, marito e moglie che da trent’anni preparano lo stesso presepe. Altre poetiche storie: Na ròndena a Nedàl, La zòia del strusì, Anunciassiù, situazioni fulminanti, pirotecniche completano il ritratto di una brescianità intensa, vera, anche volutamente folcloristica… con le canzoni del Coro Prealpi di Erbusco per sottofondo.
Sempre il 27 dicembre alle 20.30 vanno in scena nel Bresciano: Miràcoi de Nedàl, con Maurizio Milzani, a Brescia, nella Parrocchiale di San Giovanni (Chiesa di S. Maria) El bò e l’àsen, con Piergiorgio Cinelli e Daniele Gozzetti, aNuvolento, nella Pieve di Santa Stefania Söl föc na stela, con Gabriella Tanfoglio e Luciano Bertoli, a Tignale frazione Gardola, nellaChiesa di San Pietro.Come per tutte le altre date in cartellone,l’ingresso è libero e gratuito

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.