BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Non esiste un allarme leucemia. Esposto contro Legambiente

La Regione si è rivolta alla Procura per verificare se esistono ipotesi di procurato allarme in merito ai dati forniti dall'associazione ambientalista

Più informazioni su

Un esposto contro Legambiente e Isde (Associazione medici per l’ambiente) è stato depositato dall’avvocatura regionale presso la Procura della Repubblica, per "procurato allarme".
Legambiente aveva presentato alla stampa dati eclatanti, estremamente allarmanti appunto, ma non veri e non verificati, sulla diffusione della leucemia nei soggetti fino a 14 anni nelle province di Cremona e di Mantova, cavati da un allegato alla Valutazione di impatto ambientale (di sei mesi prima) della società Centropadane per la costruzione della Cremona-Mantova.

Si parlava di una intensità di casi di leucemia infantile fino a 20 volte superiore alla media regionale. Dati (epidemiologici) poi dimostratisi inattendibili e non veritieri. Una clamorosa bufala. Basti pensare che il numero dei ricoveri era stato scambiato (e spacciato) come numero di pazienti. Si offrivano anche interpretazioni pseudoscientifiche: colpa del benzene e delle industrie che lo lavorano.

Interpretazioni del tutto gratuite su un caso insussistente. Si chiedeva addirittura che la Regione facesse indagini straordinarie. Mentre i dati ufficiali della Regione (e dell’Asl) descrivevano una situazione del tutto nella norma e sotto controllo. Dal 25 novembre l’allarme si era diffuso a mezzo media nazionali e locali, dopo la conferenza stampa indetta da Legambiente e Medici per l’Ambiente-Isde.

Ci è voluto del tempo perché almeno sulla stampa non si parlasse
più di allarme ma di bufala.
Ora la Regione ha chiesto, con l’esposto, "di accertare la
sussistenza di reati (ad iniziare da quello previsto e punito
dall’art. 658 C.P. "procurato allarme") ed ottenere, se
responsabilità verrà accertata, il competente risarcimento di
danni funzionali, burocratici e morali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.