BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Eroina nel bagno di un kebab Tre denunciati

Durante un semplice controllo la polizia ha trovato un etto e mezzo di stupefacente accuratamente nascosto in un'intercapedine del bagno. Denunciati a piede libero per detenzione e spaccio il titolare e due dipendenti, uno clandestino. Molti clienti erano seduti ad alcuni tavolini, ma ?? vietato, il kebab non ha licenza da locale pubblico.

Più informazioni su

Quello della polizia era un normale controllo, nel kebab di via Palma il Vecchio 103 dove già in passato erano stati individuati spacciatori di piccole dosi di cocaina. Ma anche per la questura è stata una sorpresa la scoperta effettuata dagli agenti nel bagno: in un’intercapedine costruita apposta, almeno secondo i primi rilievi, era stato nascosto un etto e mezzo di eroina, pare piuttosto pura. Lo stupefacente era contenuto in un sacchetto collegato ad una carrucola artigianale. Per questo motivo il titolare del locale Karim A., 33 anni, è stato denunciato a piede libero per detenzione di stupefacenti. Stessa accusa per due suoi dipendenti: il primo in regola, 30 anni, Z. C., il secondo A. A. B., 22 anni, clandestino e pregiudicato. Nel locale c’erano anche più di mille euro, in parte del titolare, in parte di un dipendente, che non hanno saputo giustificare la presenza dei soldi.
Il controllo è stato effettuato sabato sera e la presenza di eroina non è stata l’unica irregolarità rilevata: oltre al titolare e ai due dipendenti sono stati infatti identificate altre 11 persone, quasi tutte magrebine. Almeno cinque di loro erano seduti ad alcuni tavolini, a consumare panini e bevande. Circostanza vietata all’interno del kebab al civico 103 di via Palma il Vecchio, dove non c’è licenza da locale pubblico ma semplicemente da laboratorio artigianale. Per questo motivo la questura ha trasmesso gli atti del controllo al Comune di Bergamo, che potrebbe provvedere ad alcune sanzioni. La regolamentazione dei Kebab è finita di recente al centro dell’attenzione e delle polemiche.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.