BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Guarente non basta, Coppola delude

Giornata negativa del portiere, grande prova del mediano. Doni stavolta non brilla.

Più informazioni su

Coppola 4,5: nel primo tempo i pericoli si chiamano palle inattive, finché si esibisce in un’imbarazzante topica sul gol di Del Piero, dove non intercetta il lento traversone di Marchionni. Sonnecchia pure sul gol di Amauri che chiude la gara.

Garics 6: opposto al giovane De Ceglie, lo soffre un po’. Spinge solo sullo 0-2 trovando i soliti duetti con Pinto.

Talamonti 5,5: senza Manfedini al centro perde un punto di riferimento. De Ascentis (dal 1’ st) 6: s’impegna e partecipa all’arrembaggio con dedizione alla causa, mettendoci grinta e corsa. E forse troppa foga, come testimonia l’ammonizione che gli farà saltare la partita con il Palermo dopo la sosta.

Pellegrino 5: titolare per necessità, non sfigura fino al doppio svantaggio, dove sembra un gatto di marmo. Tenere a bada Amauri è un’impresa che nessuno dovrebbe chiedergli, visto che vede il campo con il binocolo.

T. Manfredini 6,5: dirottato a sinistra dall’assenza di Bellini, non perde smalto anche se non assomiglia al super giocatore apprezzato come leader difensivo. Sull’azione dello svantaggio non ha colpe, perché Marchionni è in fuorigioco. Nella ripresa torna centrale e dà ordine ai suoi.

Ferreira Pinto 6,5: mantiene le promesse della vigilia e attacca lo spazio sulla zona di competenza, mettendo spesso in difficoltà Molinaro. Generoso ma impreciso, è l’ultimo a staccare la spina. Cerci (dal 36’ st) senza voto.

Padoin 6: è un centrale improvvisato e si vede, però come tutti tiene botta fino al lampo di Del Piero. Nel secondo tempo arretra a terzino senza mollare un solo centimetro, ma è chiaro che il sacrificio tattico lo mortifica.

Guarente 7: un gigante sulla mediana, distribuisce palloni con misura e senso tattico. Ma dopo lo 0-1 si spegne anche lui, anche se non abbandona mai posizione e consegne. Suo il corner pennellato per il gol di Bobo, poi è un leone nell’assalto finale con i suoi rifornimenti continui.

Valdes 5,5 : un buon lavoro in avvio, si eclissa alla distanza. Vieri (dal 1’ st) 6,5: entra e riapre le speranze con una zuccata perentoria, sgomitando furiosamente ma senza ulteriore successo.

Doni 5: si presenta subito dalle parti di Manninger con una punizione fuori di poco, regalando poi isolati colpi di classe. Non è giornata e si becca pure il solito giallo.

Floccari 6,5: ci mette solo tre minuti per scaldare i guantoni a Manninger, mancando la prima grande occasione dei suoi. Poi ci tenta anche di testa e con un diagonale mancino, senza fortuna. Da elogiare comunque, perché è lui l’unica minaccia costante per la granitica difesa bianconera.

 

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da seguace_della_dea

    che ladrata!!