BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

C’?? la Juve, Rustico torna in campo “Del Piero? Io lo fermavo cos??”

L'assessore torna ai suoi trascorsi da difensore e d?? "consigli" a Talamonti e soci: "Alex ?? difficilissimo da marcare. Guai dargli spazio: ti disorienta con un doppio passo oppure manda in porta un compagno". Poi ricorda l'entrataccia su Boksic: "Si fece male, ma quando lo rividi fu un signore: mi ringrazi?? perch?? dopo l'infortunio era finito alla Lazio vincendo uno scudetto e guadagnando di pi??". E persino Vieri...

Più informazioni su

Con l’Atalanta in emergenza difesa, ci sarebbe bisogno di lui. Del resto per Fabio Rustico, assessore allo Sport nonché ex mastino atalantino, la sfida con la Juve non ha segreti. In carriera ha affrontato tante volte i bianconeri, Del Piero compreso. Ecco il suo manuale anti Alex, ad uso e consumo dei nerazzurri che domenica dovranno spegnere la fantasia del capitano bianconero: "Alex è difficile da marcare – sospira Rustico – per riuscire a neutralizzarlo l’importante è non dargli spazio, bisogna restare sempre molto vicino a lui. Perché se è pressato, è facile che tocchi la palla all’indietro".
E se uno non gli sta appiccicato? "Eh, se gli concedi qualche metro diventa dura, perchè ti può affrontare nell’uno contro uno e disorientare con una finta o un doppio passo, oppure mandare in porta un compagno".
Ma non solo Alex è stato oggetto delle "attenzioni" del ruvido assessore: una volta un certo Alen Boksic ci lasciò le penne, travolto dalla foga del nostro. "Su quel pallone entrammo insieme, solo che lui era più veloce… Si fece male in modo serio alla caviglia". Un episodio che rischiò di compromettere la carriera dell’attaccante e la reputazione dell’allora giovanissimo Rustico. Ma non andò così. "Tempo dopo, quando mi ritrovai di fronte Boksic fui preso da un comprensibile imbarazzo, mi sentivo in colpa. Lui invece fu un signore. Notò il mio stato d’animo e… mi ringraziò".
Addirittura? "Ridendo si avvicinò e mi disse: guarda, io devo solo ringraziarti perché la Juve mi ha cacciato via e sono finito alla Lazio. Ho vinto uno scudetto e guadagno più di prima… Era un campione di gran classe".
Ma Boksic non è l’unico a dover "ringraziare" Rustico. L’assessore ricorda: "L’infortunio di Alen spalancò le porte della squadra titolare a un certo… Christian Vieri. Lui era da pochi mesi alla Juve, ma non trovava spazio. Per sostituire il croato Lippi puntò su Bobo, che di lì in poi esplose… Infatti anche lui, quando lo incontro, ogni tanto mi dice scherzando: se non ci fossi stato tu…"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Emanuele Cattaneo

    AHAHA!!!! tu DEL PIERO non lo vedevi neanche!!!!!!!! Alessandro Del Piero fenomeno VERO….!!!!!

  2. Scritto da M.P.

    Finalmente si è svelato l’arcano, l’assessore Rustico è così “disorientato” per colpa di Del Piero! ……………o no?