BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Approvate le modifiche alla legge regionale sull’istruzione

Consiglio regionale introduce anche nuovi percorsi di formazione e l’istituzione di “Lombardia eccellente”

Più informazioni su

L’Assemblea ha approvato a maggioranza le modifiche alla legge regionale n. 19 “in coerenza con le direttive comunitarie in materia di istruzione e formazione”, che si sono rese necessarie per superare i motivi del ricorso presentato dallo Stato alla Corte Costituzionale. Le modifiche riguardano percorsi di istruzione e formazione professionale e il relativo rilascio di titoli e qualifiche, di un albo regionale di soggetti no profit che operano nell’ambito dei servizi educativi, formativi e di inserimento lavorativo.
“Oggi abbiamo un testo di modifica della legge sulla formazione professionale –è intervenuto il relatore Carlo Maccari (AN – PdL) che in sostanza accoglie suggerimenti del Governo e che quindi rende la nostra legge perfettamente compatibile con le leggi nazionali, c’era bisogno e l’abbiamo fatto con urgenza nel collegato ordinamentale.Le  modifiche non intaccano l’unitarietà del sistema di istruzione e di formazione. Nella seconda parte del provvedimento – continua Maccari – è stata inoltre introdotta una norma che istituisce “Lombardia eccellente: azioni regionali per la promozione dell’eccellenza nello sviluppo umano”. La norma promuove l’eccellenza nella prestazione dei servizi educativi e formativi.E le attività promosse vengono finanziate sulla base di progetti, non inferiori a tre anni, finalizzati a miglioramenti organizzativi, strutturali e tecnologici. E’ stata così  presentata la capacità di essere vicini al mondo del lavoro e quindi di avere una formazione professionale in grado di rispondere immediatamente ai cambi di marcia nel mondo del lavoro e reintrodurre nella filiera produttiva persone che ne sono state espulse e quindi di poterli immediatamente rimetterle competitive sullo scenario lavorativo”. Voto contrario della minoranza in Aula. La consigliera Sara Valmaggi (PD) ha dichiarato: ”Noi non siamo contrari alle modifiche richieste per adeguarsi alle normative europee e da quanto richiesto dal ricorso del Governo, ma nella seconda parte della legge, con l’istituzione dei percorsi di formazione di “Lombardia eccellente” con riferimenti pretestuosi sia all’eccellenza che alla dimensione estetica dell’apprendimento, ma senza strumenti di controllo indipendenti e canali di finanziamento certi, non possiamo che dirci contrari”

Anche il consigliere Carlo Spreafico (PD) ha contestato il provvedimento: “Noi siamo d’accordo per le modifiche, sono state richieste anche dal precedente Governo , ma non possiamo accettare di discutere e votare una legge cosi importante in un collegato. E’ uno sbaglio che impedisce una discussione ampia e collaborativa, come era nelle nostre intenzioni”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.