BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bettoni avvisa la Lega: “Io come De Gasperi: far?? una lista senza colore” video

Il presidente dell'ente di via Tasso ha approfittato del tradizionale incontro di Natale con i giornalisti per tirare un bilancio dell'anno e per lanciare stoccate a chi vorrebbe prendere il suo posto. Bettoni ha confermato di voler fare una lista con esponenti del territorio, non caratterizzata politicamente. L'obiettivo non dichiarato ?? far perdere il candidato leghista.

Più informazioni su

Valerio Bettoni si sente un po’ "appesantito" e al termine del decennio di presidenza della Provincia di Bergamo ammette di fare un po’ più fatica a "far le scale di corsa", ma per il resto, nel giorno dell’incontro con i giornalisti per i tradizionali auguri di Natale, gli ultimi della sua carriera presidenziale giunta al capolinea dopo due mandati, annuncia di stare molto bene e di essere pronto a nuove battaglie. Una di queste è la corsa 2009 per la Provincia, naturalmente non in veste di candidato alla presidenza, ma a capo di una lista propria: "Non una lista centrista, bensì territoriale – specifica -. Io seguo De Gasperi che già nel 1950 invitava a non fare liste targate politicamente alle amministrative". Bettoni non ha dubbi: "Non mi interessa sapere di che colore è il gatto, basta che prenda i topi. Per questo io cerco di mettere insieme persone che sul territorio si siano ben mosse, non m’importa di che colore siano".
Il colore non gli importa, ma par di capire che il Verde Lega dovrebbe starsene fuori, anche perché è proprio in antitesi col probabile candidato leghista della Casa delle libertà (Ettore Pirovano) che la sua lista scenderebbe (o scenderà) in campo nella prossima primavera. E a dirla tutta il presidente uscente ha perfino dei dubbi sulle prossime scelte del centrodestra: "Mancano sei mesi e può succedere di tutto. E’ scomparsa la Democrazia cristiana, che sembrava inaffondabile, proprio quando la Storia le dava ragione, chi può dire che non si mescolino tutte le carte nelle prossime settimane o nei prossimi mesi?". 
E’ una stagione di grandi cambiamenti: di questo sembra convinto Valerio Bettoni che non manca di evidenziare l’attacco alle Province sferrato da più parti (e dal quotidiano Libero del bergamasco Vittorio Feltri): "Credo ci sia un disegno preciso che mira ad affossare l’organizzazione più debole per salvarne altre, quelle più forti". 
   

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da liala locatelli

    penso che la lega è nata e resta del popolo, come forza di ribellione contro chi vuole cancellare la storia di tutto e di tutti. de gasperi, tanto amato e ancora ricordato, cosa direbbe oggi di fronte a invasioni africane, islamiche terroriste, rom da ogni parte come la provincia di bergamo? chi ci difende? i miei genitori parlavano sempre bene di de gasperi, ma ora,,,,,,,,,

  2. Scritto da giovanni locatelli

    pirovano è molto più gretto e ottuso di bettoni di sicuro. Il che è tutto dire, inoltre non darei così per scontato che a caravaggio abbia lavorato bene. Cavalca bene anche lui le sue battaglie tutto fumo niente arrosto, sparate ad alzo zero per far contento l’elettorato e nulla più. L’ultimo presidente leghista, capelluzzo, ha combinato ben poco in provincia, pirovano credo farà ancora di meno.

  3. Scritto da Infelice

    Precisazione: Ieri Bettoni non ha detto Io seguo De Gasperi ma De Gasperi diceva.. piccole sfumature irrilevanti ma molto diverse.
    Vi ricordo che prima del Bettoni c’era la Lega con un certo Capelluzzo, un vero bergamasco doc.

  4. Scritto da carlitos

    Come esempio è giusto ricordare che nelle ultime elezioni provinciali il nostro Bettoni aveva deciso di correre da solo senza l’appoggio politico della Lega;e qual’è stato il risultato?
    Vittoria politica e personale del Betù alla presidenza della Provincia di BERGAMO (FEUDO e\o ROCCAFORTE della Lega nord).
    Bettoni è Incoscente o abile politico?

  5. Scritto da Maurizio

    Pensando alla carriera che ha fatto ‘sto tipo mi viene da dire che c’è davvero speranza per tutti.

  6. Scritto da Umberto primo

    E non sarebbe meglio per tutti se Bettoni tornasse al suo lavoro di geometra nel vecchio ufficio? Le liste civiche dovrebbero farle i cittadini non chi ha governato negli ultimi dieci anni. Altro che De Gasperi, mi pare che si ispiri al sistema monarchico.

  7. Scritto da Manicheo

    Caro Valerio, lascia perdere che é meglio. Se fai flop, il che é molto probabile – Donadoni docet -, sei bruciato politicamente per sempre. Ma chi te lo fa fare! Stà le quet. E muchela con questi continui riferimenti alla DC che fanno imbufalire anche tanti che ti hanno sostenuto e votato. E piantala di litigare con la Lega che non é ancora nemmeno certo che abbia il candidato alla Presidenza. Fidati, ogni tanto.

  8. Scritto da Giuliano

    Comunque sia dopo dieci anni ,a casa.
    Niente contro nessuno anche se vorrei l’esimio geometra facesse un giro per le strade e soprattutto per la tangenziale.
    Peggio di cosi c’è solo il terzo mondo

  9. Scritto da ermanno

    Il gatto che sia nero o bianco, non interessa, impotante che prenda i topi; lo diceva sempre Romano Prodi ex presidente del consiglio dei ministri, nel 1983-84. Non è servito a niente, si vede la fine che ha fatto, due volte presidente del consiglio di governo, due volte silurato dopo 20 mesi, potrebbe essere la volta buona……..

  10. Scritto da iva

    Eh caro Giuliano, dicevano così anche di Andreotti: “dopo dieci anni a casa” ma poi..

  11. Scritto da la Noemi de Albì

    Pirovano ha lavorato bene per il Comune di Caravaggio e sono convito che lavorerà altrettanto bene per la Provincia di Bergamo.
    Bettoni fedele Andreottiano non si staccherà mai dalla poltrona, bisogna trovare una buna squadra per poter combattere(politicamente) questo ormai noiso e stancante personaggio.

  12. Scritto da Gianni Filisetti

    Credo che il risultato elettorale della lista del Bettoni decreterà la sua fine politica testimoniando il ridotto peso politico del Valerio. Non lo dico per cattiveria, a me è pure simpatico. Semplicemente ho provato a chiedere ad alcuni miei amici (una dozzina) che da sempre votano centrodestra cosa faranno la prossima primavera. Ebbene nessuno di loro ha intenzione di cambiare voto a favore del Bettoni e della sua lista. Come sempre hanno fatto voteranno lista Pdl e il candidato PDL (o Lega).

  13. Scritto da Bergamasco

    Questo volpone dc tra il primo e il secondo turno si offrirà al migliore offerente di destra o sinistra o anche Lega e cercherà di far pesare i suoi voti (ammesso che ne prenda) andando dove gli offrono maggiori posti di sottogoverno e nei c.d.a. delle società partecipate dalla Provincia. Ormai tutti i politici sono così, le idee e i valori non ci sono più e si punta solo al tornaconto. Speriamo nessuno gli offra niente, ma è difficile visto che tutti farebbero di tutto pur di vincere.

  14. Scritto da Tuditanus

    Se Betoniera, invece di dire fregnacce, dedicasse più attenzione alle sue grandi opere sarebbe meglio.
    Per esempio avete mai provato a girare in quel cantiere da terzo mondo che sono i lavori della tangenziale sud a Dalmine.
    Finirà che si schianta qualcuno.

  15. Scritto da suo-estimatore

    betù!!!uhauhaaahahhh sei il migliore..mi rallegri le giornate con le tue sparate!!!ti vogliamo cosi!!!bhuahahah al peggio non cè mai fine.

  16. Scritto da giovanni locatelli

    Bettoni tieni duro! Pirovano in provincia sarebbe un disastro! spero che i bergamaschi se ne rendano conto!

  17. Scritto da julius

    betù pensaci tu…
    pirovano è scarso, però non sappiamo ancora con quale gruppo correrà, come si fa a condannarlo già adesso?

  18. Scritto da Parsifal

    Lo dissi e lo ripeto. Bettoni parla schietto e chiaro. Un elogio altrettanto schietto e chiaro se lo merita. E sulle prospettive di una Provincia leghista sono d’accordo con chi mi precede. Difficile pensare possa esser, non dico un bene, ma anche solo qualcosa di buono….finirebbe per dar ragione a Feltri. Che certo non ha mai fatto battaglie disinteressate e limpide.

  19. Scritto da Pol.sco.

    Ma che si abroghino ste province e non ci si pensi più

  20. Scritto da un elettore di fi

    ma smettiamola con il mito bettoni, che parla chiaro,è indipendente, è concreto. quando parla, e si riesce a comprendere, non dice altro che banalità. è indipendente dai partiti che lo hanno eletto, ma non certo dal suo vecchio giro ex dc. ha fatto nè piu’ nè meno quello che avrebbe ftto un qualunque piu’ che normale presidente. ma quanta prosopopea e presunzione. ha trasfomato la provincia in un feudo. ora basta!!!

  21. Scritto da un bergamasco vero

    date una cura a bettoni. qualche giorno fa si era paragonato a obama, oggi a degasperi!!!

  22. Scritto da Mill

    Il paragone con De Gasperi è irriverente per molte ragioni: De Gasperi fu uno Statista, un laico, un innovatore nella gradualità.
    Bettoni fu Invece un seguace di Fanfani (quello che da sinistra liquidò De Gasperi, aprendo la strada allo statalismo e al dissesto delle finanze pubbliche ), planato per convenienza nell’attuale centrodestra
    Non basta un po’ di indipendenza per paragonarsi a De Gasperi.

  23. Scritto da Pol.sco.

    Ho avuto tre incontri istituzionali con Bettoni
    Ogni volta ho potuto saggiare la sua villania
    E’ incredibile pensare che ce l’abbia tanto con la Lega
    Lui li batte tutti in grossolanità

  24. Scritto da meri

    ala’ de gasperi che si compri un libro di storia oltre al vocabolario !