BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Anche Forza Italia si scaglia contro i kebab video

Dopo la Lega anche Forza Italia si lancia all'attacco dei kebab. Il consigliere regionale Carlo Saffioti presenter?? un disegno di legge al Pirellone per regolamentare l'attivit?? dei laboratori artigianali, che a differenza di bar e ristoranti non devono rispettare alcun orario e rimangono aperti fino a mattina.

Più informazioni su

Dopo la Lega anche Forza Italia si lancia all’attacco dei kebab. Il consigliere regionale Carlo Saffioti presenterà un disegno di legge al Pirellone per regolamentare l’attività dei laboratori artigianali, che a differenza di bar e ristoranti non devono rispettare alcun orario e rimangono aperti fino a mattina. "L’attività dei kebab, come anche degli altri laboratori, deve essere limitata soprattutto per evitare concorrenza sleale – spiega Saffioti – è sbagliato lasciare tutta questa libertà ai kebab e invece imporre ferree regole agli altri ristoratori". L’estate scorsa anche un altro consigliere bergamasco, Daniele Belotti, ha presentato un progetto di legge analogo. Più improntato sull’aspetto storico urbanistico il testo presentato dal consigliere leghista: "E’ importante che il tessuto socio-economico del centro storico non venga pregiudicato con l’apertura di attività poco in sintonia con il contesto – si legge nel pdl -. Ad esempio, fast-food, ristoranti cinesi, kebab, sexy shop, sono generi di attività commerciali che stonano pesantemente all’interno di un millenario borgo storico, come è tipico della realtà lombarda".
Quando si parla di kebab le polemiche non mancano mai. Nei mesi scorsi si è scatenata su Facebook una vera e propria battaglia tra pro e contro il kebab in Città Alta. Da una parte il gruppo "Salviamo il kebab di Città Alta", dall’altra quello intitolato "Mura chiuse contro il kebab di Città Alta". Per ora stanno avendo la meglio i favorevoli al kebab con 442 iscritti contro i 331 dei contrari.

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da wka

    126 commento scontato. tu sei uno che patisce la fame vero?

  2. Scritto da mocarabbash

    Il cibo è sempre buono per chi lo ha.
    Chi parla di tradizioni ha già la panza piena.

  3. Scritto da Al-x

    ridicolo … chiudere altra attività solo perché fanno concorrenza con la scusa di proteggere le tradizioni che non hanno bisogno di essere protette da nessuno perché sono vive e vegete e non sarà certo un kebab in più a farle sparire … se le tradizioni muoiono non è colpa né degli stranieri né dei ristoranti cinesi ma solo colpa nostra che non sappiamo coltivarle.

  4. Scritto da wka

    saranno pieni di proteine ma però tu mangi il salame e non gli scarafaggi fritti o sbaglio?P.S. io non sono selvaggio sono BERGAMASCO e fiero di esserlo.

  5. Scritto da akw

    wka, tu che sei selvaggio (wild), non sapevi che gli insetti sono molto più succulenti e ricchi di proteine ?
    Salam!

  6. Scritto da akw

    wka se vuoi farti tornare il gozzo e altre malattie endemiche non devi coinvolgere nell’esperienza altri, accomodati.
    Signur di poerec che szet che ‘lghe ‘ngir amò ‘ndel dumelaenof !

  7. Scritto da wka

    meno male che c è in giro ancora gente del genere nel 2009,gente che sa onorare la propria terra,che lotta per le proprie tradizioni,che sa difendere il proprio paese contro chi considera l invasore,contro chi vuole boicottare le tradizioni che i nostri avi ci hanno tramandato.se non ci fosse in giro gente cosi magari oggi come oggi non avremmo potuto mangiare lo zampone con le lenticchie,un panino con il salame nostrano o il prosciutto crudo o ancora le costine alle feste popolari non credi?

  8. Scritto da wka

    se dipendesse da me niente da fare a bergamo si mangia la polenta e il salame.se volete mangiare quella cosi lì potete andarvene benissimo in qualsiasi altra citta.anzi promuoverei anche la rimozione di ristoranti cinesi-indiani ed altri.

  9. Scritto da iva

    Ennesimo caso di sottrazione di spazio pubblico per pubblicità personale, il tema è un altro: Pol.sco.Invernizzi prima o poi dovrai risarcire tutti quanti.

  10. Scritto da Pol.sco.

    Dai, incontriamoci di persona: così incomincerei col risarcire te!

  11. Scritto da Morlacchi

    Il 103 di Ratataplan è molto esplicativo della realtà.

  12. Scritto da Pol.sco.

    Io mi sono dimesso ed ho rinunciato alla poltrona per poter scrivere ciò che ho voglia sui blog, visto che i “miei” me lo impedivano

  13. Scritto da karajan

    Riccardi, Pol.sco, Belotti, Safiotti ecc. ecc., continuate con i vostri commenti insulsi da galline che si azzuffano nel pollaio; alle prossime elezioni, ci penseranno i bergamaschi. BERGAMASCHI SVEGLIATEVI!!!

  14. Scritto da Ratataplan

    perchè non lo sei?

  15. Scritto da carlo saffioti

    caro avv uridecam, sbaglia lei. la dgr, presentata dell’assessore al commercio, riguarda solo i pubblici esercizi e li classifivca in diverse tipologie. le attività artigianale non c’entrano niente : in quanto tali sono cosa diversa dai pubblici esercizi ,compresi quelli del comma 6 della dgr. mi permetto di far presente ai critici, un po’ prevenuti, che anche altre regioni non del centrodx hanno introdotto regole e limiti per attivita’ tipo quella dei kebab. razzismo o buon senso trasversale?

  16. Scritto da ureidacan

    Non sono un pasdaran.Effetivamente alcune attività commerciali, che non prevedono la somministrazione (al tavolo o anche al banco) vengono considerate artigiane. E’ incredibile come i nostri legislatori regionali che hanno prodotto tante norme non abbiano regolato questo aspetto. Comunque voler attaccare i kebab e d espellerli da città alta (sono d’accordo per Piazza Vecchia) mi sembra una crociata razzista.

  17. Scritto da alberto ti

    Al numero 100 poi date un premio?

  18. Scritto da karajan

    caro wka, sai perchè tutte e due abbiamo scritto quel commento? perchè il dialogo, la tolleranza e la solidarietà in questa società di m…, sono optional, nonostante l’Italia sia un paese cattolico e gestito da cattolici, anche se si dichiarano di sx.

  19. Scritto da Pol.sco.

    Non si è mai visto un artigiano bergamasco che vende polenta fumante alle tre del mattino
    Razzismo sarebbe se non si facesse niente per pareggiare le condizioni e si lasciasse fare ai kebabbari tutto quello che non è permesso ai bergamaschi

  20. Scritto da corti-novis

    Nei commenti c’è tutto il consiglio regionale e comunale di Bergamo……Daniele bellotti un consiglio… forse (spero di no) il prossimo anno sarai assessore….perchè non proponi come benemerito il signor ” polenta e osei….” Domenica ci sono anch’io tifare Atalanta… una domanda… in curva nord paghi o entri con il previlegio del biglietto da consigliere (doppio)

  21. Scritto da Pol.sco.

    Ti posso rispondere io
    Belotti è da sempre un abbonato all’Atalanta.
    Lo rinfaccia spesso ai consiglieri che si fanno dare i biglietti gratis: memorabile la presa per i fondelli nei confronti dell’avv. Riccardi Luigi dalla Lucania che protestava perchè i posti gratis non erano per lui soddisfacenti.

  22. Scritto da Ratataplan

    “…tutto quello che non è permesso ai bergamaschi”. E ridagli alla destra liberista: sempre per ampliare la libertà, la concorrenza e ia libera iniziativa, vero.
    Non dovreste essere voi quelli che si battono per fare avere ai bergamaschi le stesse opportunità (le chiamate così , no) dei kebabbari? Non per restringere le libertà dei kebabbari a quelle degli oppressi bergamaschi?
    Sempre liberisti coi forti e statalisti con i deboli, dopo il razzismo qui si sfiora il fascismo manicheo! Indecenti!

  23. Scritto da Luigi Riccardi

    Non ho mai chiesto, nè avuto nè ora nè mai alcun biglietto gratis per lo stadio ed una volta che mi è stato dato per una partita della nazionale l’ho restituito senza utilizzarlo.

  24. Scritto da alberto ti

    Rataplan non ti infuriare. Non se ne accorgono più neanche loro. Hanno il cervello talmente pieno di odio cieco che se la prendono con qualsiasi cosa riesca a individuare una causa “esterna” alle loro frustrazioni. Ma la causa delle nostre frustrazioni siamo quasi sempre noi stessi. Non gli altri. Poi ci sono i politici che ci vanno dentro a vite: il fine”stipendio da politico” giustifica per qualcuno qualsiasi mezzo, no? Lavorare poco e guadagnare tanto fa gola a molti. Ora vado al kebab.

  25. Scritto da Daniele Belotti

    Forse si è perso un po’ il senso del pdl: si vuole solo regolamentare l’orario dei laboratori artigianali. Perchè solo adesso? Perchè prima, quando di notte c’erano aperti solo i laboratori delle brioches (in tutta la prov di bg sono al max 10 e in zone industriali) il problema non sussisteva. Con l’apertura di centinaia di kebab nelle zone residenziali, invece, la questione è diventata urgente. chiedete a vi chi abita vicino. è razzismo far chiudere alle 2, come i bar, invece che alle 7/8?

  26. Scritto da Daniele Belotti

    A Corti-novis: ho 40 anni. Il primo abbonamento in Nord l’ho fatto quando ne avevo 7 (era il mitico “speciale ragazzi” e costava, se non ricordo male, 5000 lire). Da allora, anche in serie C, ho sempre orgogliosamente COMPRATO il mio abbonamento. Non ho mai preso nessun biglietto gratis anche se potevo farlo (neanche al Donizetti). Spero di essere stato chiaro.

  27. Scritto da iva

    Curioso che dai kebab si passi allo stadio in un attimo, sarà mica un caso: una politica da stadio ?

  28. Scritto da carlo saffioti

    caro avv ureidacam, non è che alcuneattività vengono considerte artigianali o commerciali, magari a discrezione della regione. e’ il titolare che decide di fare l’attività che desidera, nel rispetto delle rispettive normative. sono queste che si vuole per certe tipologie uniformare un po’, in alcuni aspetti,, fra commerciali e artigianali. nessuno vieta a un kebab di diventare di un pubblico esercizio, purchè ne abbia i requisiti e ne rispetti le regole,

  29. Scritto da Pol.sco.

    Veramente è stato il tuo amichetto ultracomunista corti-novis a spostare il discorso sullo stadio
    Riccardi aliac Ureidacan ha avuto il biglietto gratis per lo stadio ma ha poi protestato perchè non corripondeva ad un posto in tribuna coperta
    L’ha quindi rifiutato non per non aprofittare del benefit, ma perchè non voleva mischiarsi col voglo in tribuna scoperta
    L’ha anche scritto in una lettera all’Eco guadagnadosi una menorabile pubblica presa per i fondelli da parte del consigliere Belotti

  30. Scritto da carlo saffioti

    piu’ leggo i commenti critici e piu’ osservo pregiudizi e ideologizzazioni, ripeto: non c’entra il razzismo o la voglia di discrimnare o penalizzare qualcuno, solo si vuole, nel momento in cui il problema si è posto,,cercare di garantire pari opportunità e tutele , come già avvenuto in altre regioni non di centro dx. RAZZISMO O BUON SENSO TRASVERSALE?

  31. Scritto da iva

    Sta di fatto che l’articolo e il tema è un altro direbbe Farfarello.
    Il rospo, ops kebab ‘Catanese’, è commestibile, genuino, e pure a buon mercato.. sai com’è: in tempo di crisi meglio scagliarsi contro chi pensa di levare il pane di bocca agli elettori, o no?

  32. Scritto da Luigi Riccardi

    E’ pazzesco. Una persona scrive di non aver mai usufruito di nessun biglietto omaggio per lo stadio (dove tra l’altro lo stesso si reca per alcune partite previo pagamento del biglietto) e l’altro dice.”sì non hai mai avuto biglietti gratis perchè forse li volevi migliori” e fa riferimento a lettere a l’Eco mai inviate e mai pubblicate. La 180 forse non è stata una buona legge.

  33. Scritto da ureidacan

    Caro dott. Saffioti, in poche battute non si riesce a confutare. Ci rinuncio. Voi siete i legislatori regionali. Buona legislazione. Tanto poi Calderoli, che è stato nominato ministro della deligificazione (il vostro contrario) ci penserà LUI a tagliarvele, prima che possa farlo il Tar.

  34. Scritto da carlo saffioti

    alcuni commenti mi fanno un po’ sorridere. ma è cosi’ difficile capire che avendo i kebab e attività similari raggiunto una grande diffusione è necessario regolamentarli e dare ai sindaci normative che permettano di garantire sia il diritto al lavoro dei kebab, sia quello dei pubblici esercizi, senza privilegi per nessuno, sia , quando è il caso, il diritto alla quiete dei cittadini? cosi’ è già in molte regioni e città “.rosse”,.per favore, lasciamo da parte le ideologie e i pregiudizi!

  35. Scritto da GIANNIALF

    Ho visualizzato quasi tutti i commenti e devo dire che alla fine è diventato un scontro politico. Devo far presente a tutti, che siamo stati alle prese con un gestore di questa attività, esattamente in via moroni, per far presente i problemi che si creavano durante l’orario notturno (dalle 24 alle 06): Liti fra ubriachi, danni alle vetture, bisogni espletati sulla strada senza rispetto altrui, minaccie a chi osava ribellarsi ecc. Ebbene da questo signore abbiamo solo ricevuto del “vedremo”.

  36. Scritto da GIANNIALF

    Facendo presente che abbiamo anche presentati vari esposti alle autorità competenti, senza avere risposta in merito, se non interventi non risolutivi. Ebbene cari signori, la persona che ha prestato attenzione al nostro problema è stato il Consigliere Saffioti, la persona che è squallidamente attaccata. E’ stata l’unica persona che ha ascoltato i nostri problemi, quei problemi che dovrebbero entrare nella gestione anche dei nostri amministratori. Perciò cari perbentisti, prima di aprire la bocca

  37. Scritto da GIANNIALF

    fate funzionare il cervello e smetterla con quel moralismo perbenista che sta creando un immagine negativa che Bergamo non ha.

  38. Scritto da Pol.sco.

    Ideologie e pregiudizi sono il pane di questi oppositori ad una legislazione egualitaria
    I razzisti all’incontrario, quelli che qualunque cosa di male faccia uno straniero non dev’essere punita perchè “poverino è vittima del colonialismo occidentale”
    Se facessero accurate indagini sanitarie nelle kebabberie non ne resterebbe un aperta

  39. Scritto da iva

    Giustamente alberto ti, forse anche giuliano s., carlo v., riccardo p,, umberto z, dario n,, umberto eccetera, trovano la giusta dimensione, ridicola, a questa ennesima ‘trovata’ che dimentica l’essenza Hammamettiana di forza italia: ci vuol altro per convincere l’elettore dell’utilità delle iniziative di partito, specie se azienda, in campagna elettorale.

  40. Scritto da ureidacan

    Ho il dubbio che Saffioti e prima Belotti, consiglieri regionali, non conoscano le norme emanate dalla stessa regione lombardia.Infatti già l’art.10 della recente deliberazione della giunta regionale n.6495/08 prevede espressamente che i comuni nei centri storici “possono sottoporre tali attività (commerciali) a limitazioni o divieti allo scopo di salvaguardare la natura stessa delle aree”. Ccerto il Comune di Bergamo non autorizzerà mai in Piazza Vecchia l’apertura di un fast food o di un kebab

  41. Scritto da ureidacan

    Per quanto riguarda poi gli orari dei kebab, anche qui mi sembra che tutta questa crociata dei consiglieri regionali Belotti e Saffioti sia inutile, in quanto la loro norma regionale già l’ha regolamentato. Infatti il recentissimo dgr di cui sotto all’art. 6 ha equiparato i kebab e fast food agli altri esercizi commerciali, per cui a mio parere la loro chiusura dovrebbe essere limitata a massimo alle due di notte.

  42. Scritto da silvi

    Scusa forzista convinto, se la tua vita non riesci ad immaginarla al di fuori di un kebab ,che uomo sei? Cresci.

  43. Scritto da Ratataplan

    Che bello vedere i liberali/liberisti di tutto e di più, scoprire l ruolo delle regole nel mercato. Tra l’altro con il cipiglio di un zelante bolscevico statalista sovietico. Peccato questo odorino di razzismo e quel sospetto di opportunismo preelettorale,
    Ps: e questo sarebbe un possibile candidato sindaco….. mamma che paura!

  44. Scritto da rev

    una sola cosa…perchè i politici continuano a scrivere leggi, emanare decreti ecc ecc e non si impegnano a far “pressioni” a chi di dovere per far ripsettare le regole già presenti? come mai chi propone queste iniziative non ha più risposto ai commenti (penso competenti) di ureidacan?
    forse perchè non hanno le competenze?

  45. Scritto da rev

    ratataplan…sei il migliore!

  46. Scritto da F.F.

    Rev… hai pensato che forse, dico forse, Saffioti e altri hanno anche altro da fare che rispondere in immediato a tutto quello che viene detto nel forum?
    Iva… siamo a natale… quindi fai come gli angioletti… e usa la tromba! cosa c’entra Hammamet con questa proposta che non è nemmeno una proposta visto che non risulta nulla di depositato in regione?
    Cerchiamo di concentrare i commenti sull’argomento e semmai chi è contro l’idea di Saffioti dia una risposta alla residente di via moroni

  47. Scritto da iva

    Infatti ‘trovata’ non è una proposta anche perchè, come ribadito da ureidacan, forse bisognerebbe rispondere alle precisazioni inerenti le norme regionali illustrate.
    Anche rev è tra i migliori.

  48. Scritto da F.F.

    che tristezza! mi sembrate quelli che quando l’aereo atterra battono le mani al pilota o quelli che quando chiamano una trasmissione radio o tv prima si esercitano nella fine arte dei complimenti al conduttore…

  49. Scritto da the dub soldier

    Perchè non liberalizzare gli orariper tutti? Perchè sempre la concezione della città come di un dormitorio?Rispetto per chi vuole dormire, ma anche per chi vuole vivere!!! Non possiamo essere una provincia mediocre europea!!!Non si rendono conto questi signori che, bisogna investire sul turismo ed incentivare la gente ad andare nei locali. Si dovrebbero organizzare iniziative per vivacizzare la città!!! I giovani se ne andranno se pensiamo solo ai vecchi(con tutto il rispetto per loro). Sveglia

  50. Scritto da michele

    Dalla liberalizzazione alla racizzazione del commercio?!
    Liberali?

  51. Scritto da iva

    72, effettivamente ci sarebbe bisogno di battere le mani ai conduttori dei tram se non fosse per chi ce la mette tutta a non farli partire. Che facciamo ci scagliamo sui kebab?
    the dub soldier ad alta puntualità.

  52. Scritto da karajan

    Ma perchè non circondiamo l’Italia di filospinato con nidi di mitragliatrici ogni 10 mt. e eleggiamo silvio 1°, imperatore con le guardie personali in camicia verde??!!

  53. Scritto da Carlo Saffioti

    Una precisazione all’avv. Ureidacan: l’art. 6 della Circolare Regionale “Indirizzi gen. x rilascio aut. somm.ni alimenti e bevande” riguarda solo i pubblici esercizi e non i laboratori artigianali. Un kebab può richiedere licenza di pubblico esercizio,ma può pure restare laboratorio artigianale. In tal caso non deve sottostare alle normative previste, limitazioni di orari comprese, per bar e ristoranti. Idem per l’art.10. Per fav. non facciamone una questione ideologica.

  54. Scritto da corti-novis

    “polenta e osei” la polenta siamo noi tutti bergamaschi e i gli “OSEI” sono quelli di Forza Italia e Lega…. in primavera la caccia è proibita…. dunque non votiamoli questi “OSEI” alle amministrative e restiamo polentoni di ospitalità e integrazione con contorno di tolleranza.

  55. Scritto da Francesco

    E’ mai possibile che appena ci si propone di regolamenetare situazioni nuove che si presentano sull’onda del massicio fenomeno migratorio, subito c’è chi alza la sua voce indignata gridando al razzismo, e scandendo slogan tritti e ritritti tolti da beceri vocabolari di ideologie sconfitte e sepolte dalla storia? Coraggio, consigliere Safiotti, vada avanti senza indugi: la gente di buon senso è con lei!

  56. Scritto da CC

    Tutto sto discorso è forviante e i politici lo sanno bene e sfruttano il populismo e l’ignoranza della gente. Uno scrive:”regolamenetare situazioni nuove che si presentano sull’onda del massicio fenomeno migratorio”. Ma che cacchio dici! I laboratori artigiani e i pubblici esercizi esistono da decenni in lombardia e sono molto regolamentati,che cacchio c’entra il fenomeno migratorio???
    Come dice Saffioti, è una questione tutta tecnico-giuridica il popolino lasci perdere di sparare stupidaggini.

  57. Scritto da ureidacan

    @ dott. Saffioti (futuro candidato sindaco di Bergamo?). Intanto non si tratta di circolare ma di una delibera della giunta regionale. La stessa delibera all’art.6 sembra che faccia rientrare i kebab e in genere i fast food non più tra le attività artigianali ma tra le attività di somministrazione di alimenti e bevande. Quindi a mio parere non vi è bisogno di ulteriore legislazione anche perchè la “palla” è interamente nelle mani dei comuni, giusta vostra legge regionale. Mi sbaglierò? Non credo

  58. Scritto da iva

    Certo che prima di ‘provare’ a scagliarsi contro qualcosa andrebbe controllato per bene l’obiettivo, specie se commestibile.

  59. Scritto da daniele belotti

    Caro avv. Ureidacan, credimi ti stai sbagliando. Il sottoscritto prima di presentare il suo pdl non solo ha fatto le verifiche del caso, ma soprattutto le ha fatte fare anche al legislativo del consiglio, nonchè ha presentato la bozza per un assenso di massima anche all’ass. artigiani. Già che ci sei prova contatta il cons com Riccardi e digli di sentire x un parere l’uff. commercio del comune Bg. Scommetti che smentiscono ureidacan? ma questa non sarebbe una novità…

  60. Scritto da iva

    Porcagalera, la faccenda si fa interessante.. adesso salta fuori che a scagliarsi è solo la Lega. Ehm, certo, mica siamo a ‘Catania’ qui.. certi rospi, ops kebab, non si mandano giù.

  61. Scritto da F.F.

    Illuminante!
    è sempre più chiaro che Iva, Bergamasco vero (gli altri sono tutti bergamaschi falsi ovviamente, Ureidacan, CC sono gli unici depositari della Conoscenza e della Verità. Loro sanno tutto e meglio degli altri, anche di quelli che il consiglio regionale lo vivono da qualche legislatura… mi domando per quale ragione lor signori siano ancora qui ad impartir lezioni a noi poveri ignoranti e non facciano parte della schiera dei legislatori… sarà che bisogna metterci la faccia e voti?

  62. Scritto da Iuris

    Beh i pdl si possono presentare e possono pure diventare Legge Regionale con dentro scritto ogni genere di aberrazione giuridica, poi come è successo con la Legge Regionale n. 6/2006 sui phone-center (sicuramente era stato chiesto il parere al legislativo del consiglio) che, proprio come oggi con i kebab, stabiliva pesanti requisiti igienico sanitari per i phone center, è stata bocciata, nell’ordine, più volte dal TAR Lombardia, dall’Autorità Garante per la Concorrenza ed il mercato in quanto..

  63. Scritto da Iuris

    .. eccessivamente gravosa per i titolari e lesiva della concorrenza e infine dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale con sentenza n. 350/2008 del 25 ottobre 2008. Avanti così fini giuristi che ogni cavolata fatta in sto modo ci costa milioni di euro di tempo perso e risaricmenti danni e spese legali a favore dei danneggiati. Tanto paga la REgione, cioè noi, mica Belotti o Saffioti.
    Povera Italia, povera Lombardia.

  64. Scritto da Pol.sco.

    L’avv. Ureidacan (Riccardi Luigi di Lucania) non per niente è definito scherzosamente dal suo capogruppo della Lista Bruni con appellativi vari che prendono in giro la sua “finezza” e pedanteria giuridica

  65. Scritto da Ratataplan

    Come volevasi dimostrare, vista anche la questione phone-center, dobbiamo liberarci dei (falsi) liberisti) e veri xenofobi e razzisti….. al voto ricordiamocene.
    Questi fanno più danni di un terremoto e sono del tutto incapaci di governare senza estremismi demagogici e popolustici, penoso.

  66. Scritto da Paolo Comi

    Le rivendite di carne/pollame(macellai) devono mostrare ben chiaro la provenieza del prodotto in vendita.I ristoranti/bar devono avere cucine in acciao inox,piastrelle in ceramica,utensili in acciaio,pulizia sopra ogni logica, bagni per Hanycappati,bagni per il personale.Superfice minima per il locale non indifferente.Non faccio come al solito una questione politica ma sollevo un quesito è giusta questa disparità di trattamento?Perchè innome di un finto buonismo si devono creare delle disparità?

  67. Scritto da CC

    Ma quale buonismo?! i laboratori artigiani hanno tali regole da sempre anche quando i kebabbari non esitevano. Sta quì il problema, che si sollevano queste polemiche da parte dei politici sapendo di sfruttare il sentimento anti-immigrati e l’ignoranza di una fetta della popolazione. E come mai il sig. Comi, Saffioti e Belotti e gli altri, non avevano mai detto prima dell’apertura dei kebab che gli artigiani sono dei privilegiati e che è urgente rivedere le loro regole?
    La risposta vien da sè..

  68. Scritto da wka

    vedi karajan se dipendesse da me la tua idea l avrei gia messa in atto solo che invece di silvio avrei messo un altra persona e invece delle camicie verdi avrei usato quelle di un altro colore.per quanto riguarda il filo spinato che male c è esiste in molte altre nazioni e nessuno pone problemi!e metterei l obbligo di consumo solo di prodotti puramente ITALIANI

  69. Scritto da alberto ti

    Se il kebab fosse una specialità della Val Taleggio e i gestori fossero bergamaschi, gli stessi politici che ora usano questi argomenti per fini elettorali li proporrebbero all’opinione pubblica come chiari esempi d’imprenditoria nostrana (in tutti i sensi…).
    Chiudono le fabbriche, la disoccupazione aumenta tutti i giorni, sta diventando drammatica e stiamo arrivando a 100 interventi per commentare quattro idioti (o furbetti) che se la prendono con ananas e kebab. Ragazzi che periodo di m….

  70. Scritto da wka

    vorrei precisare prima che tutti voi mi assaliate con i vs comenti:le camicie possono essere rosse quelle dei comunisti con stalin al potere,verdi quelle dei leghisti con bossi,azzurre quelle dei forzisti con berlusconi,nere quelle dei missini con tremaglia,e bianche quelle dei democristiani con andreotti.preciso il mio commento perchè sicuramente mi avreste dato del fascista xenofobo.

  71. Scritto da F.F.

    limiti orari kebab= uccidi kebab
    mamma mia che equazione!
    allora dovrebbe valere anche per bar e ristoranti italiani, non credi bergamasco vero? e pensare che bar e ristoranti italiani devono rigidamente rispettare leggi sanitarie, regolamenti asl e comunali… chissà come hanno fatto a vivere fino ad ora?!
    Abbiate almeno la decenza di ammettere che ‘ste 4 fregnacce che sparate le sparate solo per creare un caso “razzismo” che NON c’è!
    Crescete e imparate a valutare le cose per quello che

  72. Scritto da F.F.

    sono e non per quello che vi fa comodo fare credere all’opinione pubblica…
    perchè i kebab dovrebbero godere di un trattamento diverso rispetto a quello di bar e ristoranti quando alla fine esercitano lo stesso tipo di attività?

  73. Scritto da CC

    Ristoranti e kebab sono diversi in quanto non sono esercizi commerciali appartenenti alla stessa categoria e quindi non sono sottoposti alle stesse regole stabilite per legge. Quindi è legittimo che un ristorante debba rispettare certe regole sanitarie e i kebab, che sono laboratori artigiani siano sottoposti ad altre regole. Tutto molto semplice, e la gente parla di cose che non sa. Regna l’ignoranza alimentata voluta dai politici

  74. Scritto da CC

    Ma quali privilegi, hanno goduto del trattamento che per essi stabilisce la legge. Si vogliono cambiare le regole per i laboratori artigiani? si cambino, ma si sappia che queste norme che sono fatte, diciamocelo francamente senza stare a nasconderci, “contro” gli stranieri, si abbatteranno negativamente sulla stragrande maggioranza dei laboratori artigiani che sono gestiti da italiani e che se ne accorgeranno. Facciano pure.

  75. Scritto da Iuris

    Sui callcenter faccio presente che prima il TAR Lombardia e poi la Corte Costituzionale hanno dichiarato illegittima la legge varata da quei fini giuristi come Saffioti (un medico) e i suoi colleghi. Direttamente da Cesare Beccaria a Saffioti e Belotti (professione ultras della curva dove notoriamente si studia dirittto), povera Lombardia.

  76. Scritto da bergamasco vero

    No, è chiaro che non vale per i ristoranti. E’ come se fosse impedito lavorare ai ristoranti di giorno, li uccidi. I kebab lavorano soprattutto di notte, se li fai chiudere muoiono. Qui sta il punto della questione.

  77. Scritto da silvia caccia

    per F. F. Almeno “ualter”, come lo chiama lei ha il coraggio di firmarsi, cosa che lei non si sogna di fare e dietro l’anonimato spara una sacco di cattiverie sciocche

  78. Scritto da F.F.

    e io che ho detto???
    ristoranti e bar offrono un servizio… i kebab offrono lo stesso servizio di bar e ristoranti
    quindi i kebab dovrebbero essere inseriti nella stessa categoria di bar e ristoranti, di conseguenza essere sottoposti alle stesse regole… la proposta di Saffioti va semplicemente in questa direzione

  79. Scritto da Matteo

    La proposta è proprio di regolamentare le attività artigianali che hanno goduto fino ad ora di norme diverse e di privilegi che gli altri esercizi non hanno.
    Ma a livello di servizio al pubblico svolgono la stessa funzione, ovvero la somministrazione di cibi e bevande. Mi chiedo se è giusto per un bar avere determinate regole sanitarie per la gestione delle rimanenze dei prodotti, mentre un kebab può far girare la stessa carne all’aria per oltre 5 giorni!!!!

  80. Scritto da alberto ti

    Il kebab… gli ananas… il cous cous (si scrive così?). Qui si sta sfiorando la psicopatologia di massa… cioè voglio dire… forza italia si scaglia contro i kebab…? dovrebbe essere un’affermazione ridicola… ! E invece no. Io fatico a immaginarli alle riunioni di partito…giacca e cravatta…magico distintivo…alza la mano uno… e dice… è ora di finirla coi kebab…giuro…pagherei il biglietto…

  81. Scritto da Matteo

    Appunto CC, le norme esistenti creavano e creano degli squilibri. Per fare colore e richiamare l’attenzione la redazione ha richiamato il tema sui kebab, ma non si intende colpire per “razzismo” i kebab e di riflesso le attività artigianali. E’ una proposta, che deve essere ancora formalizzata (nel motore di ricerca del consiglio regionale non risultano pdl sul tema) e che seguirà un iter in cui saranno coinvolte le associazioni di categoria degli artigiani….

  82. Scritto da Matteo

    Tuttavia a livello pratico gli esercizi artigianali che fanno somministrazione di beni alimentari godono di norme più semplici rispetto agli esercizi commerciali che erogano lo stesso servizio. Questa per me è una disparità che va corretta.

  83. Scritto da D.R.

    Ma a me non sembra che i kebab abbiano mai fatto del male a qualcuno..quindi perchè bisogna trovare problemi dove non ci sono??Andiamo avanti come abbiamo sempre fatto…e poi sinceramente se i kebab fossero gestiti da Italiani non so se Lega e Forza Italia avrebbero protestato…

  84. Scritto da Gulinati

    La solita manfrina. Mi sembra che il liberismo sia ormai pratica assodata anche nel Popolo della Libertà. Perché dagli azzurri questa mossa così verde?

  85. Scritto da gigio

    Con tutte le buone notizie che arrivano oggi dalla finanza (il “buon” Madoff è riuscito a coinvolgere anche una delle banche su piazza(Ubi Banca ha fatto sapere che nell’ambito degli investimenti di proprietà l’esposizione del gruppo ammonta a 60,4 milioni di euro – fonte sole24 ore) questa notizia è veramente fondamentale.

  86. Scritto da Bergamasco medio

    Per me che son povero in canna la notizia di Ubi non fa né caldo né freddo. Siccome non vado al ristorante perché mi posso solo permettere kebab (e sono la maggioranza nelle mie condizioni) mi interessa di più questa notizia.

  87. Scritto da Bergamasca

    Se il problema e’ la concorrenza sleale, invece di limitare la liberta’ dei Kebabbari,FI chieda piuttosto di estendere la liberta’ ai laboratori artigianali, cosi hanno gli stessi diritti tutti.
    Noi consumatori poi decideremo cosa ci piace come e quando vogliamo.A me piacciono tutti e due, purtroppo per la mia bilancia…

  88. Scritto da iva

    E’ proprio vero che il kebab è un piatto unico ci sta dentro pure la scaglia di forza italia adesso :)

  89. Scritto da forzista convinto

    Non riesco a immaginare la mia vita senza kebab. Spero ci ripensino.

  90. Scritto da Un barista

    Forse non si è capita una cosa: io gestisco un bar in città, mi piacerebbe tenere aperto fino alle 5 di mattina (soprattutto al fine settimana), ma non posso perchè la normativa stabilisce la chisura dei pubblici esercizi al max alle 2. A 50 m. dal mio bar c’è un kebab che vende, ovviamente, anche bibite, patatine ecc. che, invece, può restare aperto 24 h. Scusate, ma è giusto? non mi sembra che lega e F.I. vogliano chiudere i kebab, ma eliminare i loro privilegi normativi.

  91. Scritto da forzista convinto

    Scusa, non potrebbero far tenere aperti anche voi quanto volete invece che limitare qualcun altro?

  92. Scritto da Nottambulo Convinto

    Infatti sarebbe molto più logico che anche i bar rimanessero aperti fino alle cinque.. Però esistono bar aperti fino a mattina, questi cosa fanno?? se ne fregano delle normative??
    Non è questione di kebab o bar, semplicemente i loro obiettivi sono quelli di far si che la gente se ne vada a casa presto e non rimanga in giro la sera.
    Il primo passo verso il coprifuoco..

  93. Scritto da Bergamasco

    della Lega lo sapevamo già che sono provinciali e arroccati nelle valli, ma adesso anche Forza Italia che si dichara filoamericana e europeista assume posizioni così provinciali. Basterebbe andare in giro per il mondo invece di starsene nel proprio piccolo borgo antico, per vedere cosa succede nel resto del mondo, Berlino, Parigi, Amsterdam o New York è lo stesso. Ecco perchè l’Italia non riuscirà mai ad essere al livello di cultura, civiltà ed economia del resto del mondo.

  94. Scritto da iva

    Forza Italia, per tramite del suo ideatore, concorda con Gheddafi un piano ventennale miliardario, cui partecipano diversi imprenditori Orobici, e poi si scaglia nel kebab: ridicolo..

  95. Scritto da Residente via moroni

    Non vedo l’ora che arrivi questa legge!!! Chi ha la sfortuna di abitare nelle vicinanze di uno di questi kebab (come il sottoscritto) è ormai arrivato all’esasperazione. Provate voi ad avere sotto casa personaggi, molto spesso ubriachi, che fanno casino fino alle 7 di mattina!!! volete lasciarci almeno 4/5 ore di sonno? Il problema dell’apertura dei locali pubblici è sempre la stessa, ovvero il rispetto della quiete pubblica. E purtroppo non sempre capita

  96. Scritto da unatantum

    Di preciso in cosa consiste l’attacco ai kebab?

  97. Scritto da Paolo

    Oltre, o, meglio, invece dei “Kebap”, Bergamo, i Bergamaschi ed i loro consiglieri regionali, farebbero bene a verificare se “tranquilli” bar e ristoranti “tradizionali” nella nostra città non rappresentino eventualmente ben più pericolose infiltrazioni e luoghi di ritrovo mafiosi, camorristici o ‘ndranghetistici! A meno che occuparsi dei “kebap” non serva proprio a distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica da tali altri pericoli…

  98. Scritto da Il Bergamotto

    Battaglia di civiltà? Città Alta è già sotto assedio, altro che menate: nessuno che ricordi con raccapriccio il mostruoso progetto del construendo ascensore da via Baioni… Meglio il panino orientale della torre di pelle lignea.

  99. Scritto da Golia

    Cosa ci si poteva aspettare da uno che dopo aver stretto la mano al sig. Savoia ha detto di aver sentito un brivido di emozione sulla schiena?

  100. Scritto da Mony

    Sono pienamente daccordo! No hai “Kebap”!

  101. Scritto da iva

    Golia, ben detto.

  102. Scritto da M.P.

    AVANTI CON DETERMINAZIONE!! Le regole devono essere uguali per tutti ed ognuno, italiano o straniero è tenuto a rispettarle. Questa è una fondamentale regola democratica.

  103. Scritto da Mill

    Con la scusa dell’ordine pubblico si introducono limitazioni degli orari che invece dovrebbero essere completamente liberalizzati.
    Complimenti Saffioti, da Von Hayek sei passato a Pera e Tremonti !

  104. Scritto da loredana

    allora chiuderanno presto anche le gelaterie? d’estate la sera tutti a casa, o al centro commerciale…

  105. Scritto da Carlo Saffioti

    Mi permetto di chiarire che nessuno si vuole scagliare contro i keba, o vuole chiudere i kebab o altre attività artigianali simili. Si vuole semplicemente introdurre una regolamentazione così che abbiano quegli stessi obblighi (igienici, orari, etc.) che hanno i pubblici esercizi. Questa regolamentazione si è resa necessaria nel momento in cui di fatto i Kebab e altre attività artigianali hanno cominciato a esercitare un’attività quasi del tutto sovrapponibile a quella dei bar….

  106. Scritto da Carlo Saffioti

    … senza dover ottemperare agli obblighi dei bar.

  107. Scritto da iva

    Un po’ come il lodo Alfano tanto per citare un esempio famoso: TUTTI IMMUNI o nessuno!

  108. Scritto da iva

    …senza ottemperare ad alcuna norma, con le evidenti implicazioni sanzionatorie europee.

  109. Scritto da Bergamasco

    La cosa esilarante è che queste regole che nella mente del popolino dovrebbero colpire solo i venditori di kebab, in realtà non potranno che essere applicabili a tutta la categoria di laboratori artigiani, compresi ovviamente la stragrande maggioranza di laboratori artigiani che sono di titolari italiani, i quali subiranno le amare conseguenze di queste nuove regole. Già rido per loro quando ne vedranno le conseguenze negative e si chiederanno a chi è venuta in mente. ahahahaha

  110. Scritto da Matteo

    La regolamentazione è necessaria. La deregolamentazione non è una via praticabile. Se aboliamo gli orari e liberalizziamo (cosa a cui sarei anche favorevole a livello teorico) avremmo però il rischio di notti insonne per decine di cittadini (esempio coloro che vivono in prossimità o sopra un kebab). Con una regolamentazione sensata che contempli regole uguali per tutti (al momento le attività artigianali godono di particolari privilegi, di cui i kebab abusano)….

  111. Scritto da Pol.sco.

    La barista ed il residente di via Moroni hanno risposto adeguatamente a tutti: Saffioti ha chiarito ciò che già si capiva nell’articolo, anche se il titolo evocava ingiustamemnte un attacco ai kebab in senso razzistico
    Le regole valgono per tutti
    La concorrenza sleale dev’essere debellata
    La gente ha diritto di dormire a casa propria
    Stop
    Se poi i nottambuli desiderano avere negozi aperti alle 4 del mattino, raccolgano le firme e chiedano una modifica alle leggi vigenti sul riposo notturno

  112. Scritto da Matteo

    …. e le esigenze dell’esercente di lavorare con quelle del cittadino di dormire ritengo sia la strada corretta per un convivere civile.
    Una regolamentazione non sarebbe necessaria se molti esercizi artigianali (vedi kebab) non giocassero sul confine della legalità. Le regole devono essere uguali per tutti!

  113. Scritto da iva

    Eppure era parso di capire che il ‘nottambulismo’ fosse in auge nelle fila forziste, magari s’è capito male chissà..
    Ad ogni modo: IMMUNITA’ PER TUTTI o per nessuno!

  114. Scritto da Valter Grossi

    Posto che le attività economiche non debbono arrecare grave disturbo ai residenti, i quali a loro volta debbono comprendere che un centro urbano non è la Maresana, che senso ha limitare gli orari degli esercizi ? Saffioti propone nuove regole, laddove forse ne servirebbero meno, nel senso che per elimanare gli effetti distorsivi sulla concorrenza basterebbe liberalizzare anche orari di negozi ed esercizi di somministrazione.

  115. Scritto da marco

    Viene da ridere a leggere quanto detto da Grossi, proprio lui che fa parte di una giunta che ha agito attraverso ordinanze che hanno proprio limitato la libertà degli esercizi commerciali (in particolare italiani) dando molto credito ai comitati notti tranquille!
    Siete mai entrati in un kebab? vi sembra che i canoni di igiene e pulizia siano gli stessi che si possono vedere in una panetteria in un bar o in un ristorante italiano?

  116. Scritto da F.F.

    entro su bgnwes… leggo il titolo di questo articolo… leggo l’articolo… e poi mi chiedo dove sia nella proposta di Saffioti lo scagliarsi contro i kebab… al solito bergamonews pur di aggiudicarsi accessi (e pubblicità) si diletta in titoli che poco hanno a che fare con la realtà dei fatti… ma questo è il giornalismo che ci meritiamo!
    La proposta di Saffioti non ha nulla di strano, anzi mi domando come mai ci si mobilita contro di lui e non si valutano i reali aspetti della questione…

  117. Scritto da acidopolitico

    Non sono ne’ un liberista ne’ un leghista ,ma mi permetto di dire la mia.
    E’ giusto che le regole siano uguali x tutti.Chi ha un ,tipo ,bar ,rispetti le regole che regolamentano quest’ultimi,oppure chiuda.
    Ma sopratutto che chi di dovere le faccia rispettare a tutti allo stesso modo.E non ,come spesso succede,con gli amici chiudere un occhio.
    Anche in via Previtali bisogna controllare un sito che: E’ bar non bar.chi di dovere si dia una mossa e non lasci sempre la delazione ai singoli cittadini

  118. Scritto da CC

    Infatti valutiamoli, vedrai come sono incazzati delle conseguenze gli artigiani bergamaschi, altro che kebabbari!
    Liberalizziamo tutto.

  119. Scritto da Pol.sco.

    Hai ragione F.F.
    Direttore: cambi titolazione!

  120. Scritto da sandrino

    E’ vero, bisogna cambiare titolo. “forza Italia a favore dei Kebab”. Questa la notizia: il consigliere Saffioti vuole favorire la diffusione dei locali etnici attraverso una rigida regolamentazione. Potranno aprire solo in baracche da costruire alle estreme periferie della città (è rigorosamente esclusa Bergamo Alta), potranno tenere aperto un’ora al giorno e non potranno vendere carne di porco. Sì, Forza Italia spinge per la liberalizzazione dei kebab. Titolo di F.F. e Pol.Sco.

  121. Scritto da F.F.

    Grossi parla di liberalizzare… ovviamente parla per sentito dire visto che proprio le giunte di centrosinistra prima con Vicentini e ora con Bruni hanno deliberato proprio a sfavore degli esercizi quali bar e ristoranti.
    quando si è parlato dei call center la sinistra ha portato battaglia a favore dei poveri immigrati che li usano… peccato che si sia dimenticata che i poveri immigrati spesso poi usano i marciapiedi come urinatoi… ora si parla di equiparare i kebab ai normali bar…

  122. Scritto da mario59

    Se oggi i kebab tengono aperto anche di notte vuol dire che ci sono dei regolamenti che glie lo permettono… non vanno bene? cambiamoli.. per quanto riguarda l’igiene, si dovrebbe imporre il rispetto delle leggi Italiane.. ma poi lasciamoli in pace.. ma non credo sarà così.. i kebab in qualche modo portano via clienti ad altri esercizi commerciali.. per questo non sono visti di buon occhio…se forza italia ha ritenuto prioritario questo problema vuol dire che non siamo messi così male… o no?

  123. Scritto da F.F.

    e la sinistra che fa? invece di volere regole uguali per tutti che possano conciliare il diritto al lavoro al diritto al riposo se ne esce tramite un suo esponente di punta (un Ualter nostrano in abbinata al Ualter nazionale) con dichiarazioni che non stanno nè in cielo nè in terra…

  124. Scritto da bergamasco vero

    Alà F.F. Intanto bergamonews la notizia l’ha scritta. Mi sembra inoltre che la sostanza sia quella. Limiti gli orari dei kebab=uccidi i kebab. Tra l’altro il buon Carletto l’aveva messa giù così qualche giorno fa su Facebook. Parlando esplicitamente di kebab. Quindi non vedo dove sia la malizia di Bergamonews, ha semplicemente tradotto l’intenzione di Saffioti.

  125. Scritto da CC

    Questi articoli e polemiche alimentano soltanto l’ignoranza della gente, come di quelli che hanno percepito che nei confronti dei negozi di kebab ci sarebbe una presunta tolleranza dell’illegalità o un atteggimento di favoritismo di esercizi illegali.
    I kebab esistono perchè hanno ottenuto la licenza regolarmente e stanno aperti di notte perchè i laboratori artigianali (gestiti da italiani o stranieri) possono aprire in quegli orari.
    I soliti politici che sfruttano l’ignoranza della gente.