BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Aggredisce un conoscente per il portafoglio, arrestato

La polizia del commissariato di Treviglio ha arrestato un marocchino di 27 anni accusato di rapina. Il 16 dicembre l’immigrato, regolare in Italia, ha aggredito con violenza un tunisino che aveva conosciuto poco prima, in un bar di via Galliari, nella città della Bassa. Un’aggressione violenta, consumata di fronte al commissariato.

Più informazioni su

La polizia del commissariato di Treviglio ha arrestato un marocchino di 27 anni accusato di rapina. Il 16 dicembre l’immigrato, regolare in Italia, ha aggredito con violenza un tunisino che aveva conosciuto poco prima, in un bar di via Galliari, nella città della Bassa. Un’aggressione violenta, consumata di fronte al commissariato. Ecco il comunicato stampa:

Nella serata di ieri 16 dicembre 2008, intorno alle 11.30, personale del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Treviglio ha proceduto all’arresto di un cittadino extracomunitario resosi responsabile del reato di rapina tentata. Il fatto si è svolto nei pressi di piazza del Popolo in Treviglio. All’esterno del Commissariato sono state notate due persone che avevano una colluttazione. In particolare uno era praticamente avvinghiato sulle spalle dell’altro e lo aggrediva mordendolo ripetutamente. Dal sistema di video-sorveglianza del perimetro dello stabile si è potuto appurare che i due erano nei pressi dell’edificio di Polizia tanto che è bastato aprire il portone affinché entrassero continuando nella loro lotta. Il personale delle Volanti è intervenuto repentinamente al fine di separarli. Gli agenti ricostruivano l’accaduto accertando che i due si erano incontrati e conosciuti nel pomeriggio in largo Caprera, nell’attiguo parco pubblico, spostandosi successivamente in un bar all’inizio di via Galliari ove consumavano insieme una birra ed un panino. La vittima, un tunisino in regola con le norme di soggiorno A.Z. del 1985, dopo aver concluso il pasto si allontanava in direzione della propria abitazione. Pochi istanti dopo veniva aggredito alle spalle dall’individuo con cui era in compagnia poco prima, un marocchino in regola con le norme sul soggiorno B.A. del 1981. Quest’ultimo tentava di sfilargli il portafoglio dalla tasca posteriore del pantalone abbrancando il malcapitato alle spalle, colpendolo alla nuca e mordendolo sul collo e sul dorso. La vittima, tuttavia, trovava una rapida reazione bloccandogli le gambe e portandoselo sulla schiena a cavalcioni. In questa maniera raggiungeva le soglie del Commissariato ottenendo immediatamente soccorso e protezione. In stato iniziale di choc veniva fatto accompagnare all’ospedale e medicato con una prognosi di 10 gg. Successivamente in Commissariato sporgeva denuncia che consentiva l’arresto del magrebino il quale è stato giudicato in direttissima questa mattina e posto agli arresti domiciliari.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.