BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Entro gennaio nero su bianco i tracciati delle grandi arterie”

Davanti ai sindaci l'assessore provinciale Sonzogni fissa l'obiettivo: "Entro un mese dobbiamo disegnare insieme i nuovi assi per Zanica e Treviglio: dovranno essere a quattro corsie". Piede sull'acceleratore anche per la Villa d'Almè-Bergamo: urge sbrogliare il nodo di Pontesecco. Grossi: "Per il futuro bisognerà pensare anche a un collegamento Zogno-Alzano".

Più informazioni su

"Entro gennaio la Provincia vuole arrivare alla definizione condivisa dei tracciati delle direttrici verso sud est e verso sud ovest, oltre che del collegamento Villa d’Almè-Bergamo". L’assessore alle Grandi Infrastrutture Felice Sonzogni indica l’obiettivo davanti ai sindaci della Grande Bergamo: bisogna disegnare in fretta il nuovo asse per Orio e Zanica (che dovrà anche essere affiancato dal treno per l’aeroporto)  perché dovrà servire anche il futuro Polo del lusso (o meglio del lusso e della cultura, come precisa il sindaco di Azzano Callioni: "Ci sarà anche un Planetario") e il nuovo stadio che potrebbe sorgere a Zanica ("Abbiamo detto sì al progetto, dice Aceti, a patto che ci si auna viabilità adeguata"). Piede sull’acceleratore anche per il collegamento Bergamo-Treviglio, che passando per Osio "dovrà sgravare le ex statali 525 e 42" e di lì innestarsi sulla futura BreBeMi.
In entrambi i casi, "dovrà trattarsi di strade a quattro corsie". Il sindaco di Dalmine Francesca Bruschi chiede che la nuova arteria sia libera da pedaggio, e che "rispetti l’impatto ambientale". Da tenere in conto anche la questione cruciale dello spostamento del casello autostradale di Dalmine: "Il progetto è fermo da due anni, bisogna darsi da fare politicamente per sbloccarlo" sollecita la Bruschi. 
Sonzogni chiede anche unità d’intenti ("finora non c’è stata") per le soluzioni viabilistiche provvisorie che dovranno accompagnare la Villa d’Almè-Bergamo, mentre per la penetrante da Est (Pedrengo e Scanzo) c’è già il Protocollo d’intesa, dunque l’iter è ben avviato.
"Poi si parlerà di come reperire i soldi per questi interventi, ma intanto mettiamo nero su bianco i tracciati" conclude Sonzogni. L’assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo Maddalena Cattaneo prende atto con soddisfazione e anticipa che "al tavolo di gennaio Bergamo porterà la sua ipotesi per la strettoia di Pontesecco", vero nodo del sistema viabilistico attorno al capoluogo.
Valter Grossi, assessore alla Grande Bergamo, ragiona a lunga scadenza. "Vanno bene questi interventi, ma un sistema tangenziale per funzionare a dovere deve essere circolare: solo così si eviterà il traffico di attraversamento del capoluogo. Per questo occorre ipotizzare, di qui a vent’anni, un collegamento Zogno-Alzano". Nell’immediato, però, occorre sbrogliare la matassa di Pontesecco. E il sindaco di Ponteranica Alessandro Pagano si preoccupa che i due lotti della Villa d’Almè-Bergamo siano realizzati con la stessa tempistica. "Non vorrei che il tratto Ponteranica-Valtesse rimanesse sospeso in attesa di finanziamenti". I problemi insomma sono sul tavolo. Si spera che l’anno nuovo porti anche le soluzioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da uno stufo di bettoni e bruni

    ma tutto ora, a pochi mesi dalle elezioni, dopo averci inondato di parole, progetti e promesse!

  2. Scritto da gino

    il territorio ringrazia… ma un pò d verde ce lo lasciate?

  3. Scritto da pendolare

    Dateci i treni, non le autostrade

  4. Scritto da Gio4

    Ieri sera su Bergamo Tv c’era una “intervista in ginocchio” all’Assessore predetto; tra l’altro si parlava ancora del tram di Albino che ormai sta arrivando ad un record : dalla costituzione della teb (2000) ad oggi sono passati 9 anni : più o meno i tempi sono stati di circa 2 km. all’anno; tenendo queste tabelle di marcia vedremo terminate le varie opere presumibilmente tra il 2012 e il 2020………

  5. Scritto da iva

    Birolini, cosa fai lo spiritoso?
    Suvvia intervista gli stessi sulla banda larga.

  6. Scritto da Ratataplan

    Per 2, utile la tangenziale Est? Non si può dire certe sciochezze. I soldi non si sarebbero dispersi se qualcuno (giunta Veneziani) non appaltava con un bliz nell’ultimo mese del mandato. Se non si sbagliava il tracciato e quindi si doveva ricorrere a complicate varianti urbanistiche, Se si aspettava l’apertura della galleria di Negrone e della TEB. Se….. insomma si era capaci di fare il mestiere dell’amministratore, ognuno si assuma le sue responsabilità.

  7. Scritto da bocagliù

    Per 9 : la galleria di Negrone non ha apportato alcun beneficio al traffico di attraversamento nel quartiere di Boccaleone e nel quadrante sudest della città,cosi’ come non lo farà la TEB.Anzi, la chiusura di via per Orio ha fatto soffocare tutti i quartieri limitrofi.GRAZIE BRUNI. La tangenziale est era un’opera che, quando è stata costuita la fiera di via Lunga, doveva essere fatta contestualmente(come da contratto)…e se invece di cancellare la tangenziale questa giunta avesse modificato il

  8. Scritto da bocagliù

    tracciato non si sarebbe perso tempo e soprattutto 17MILIONI di euro a fondo perduto dalla regione Lombardia più quelli che privati e camera di commercio avrebbero dato.
    Comunque ti invito a venire nel mio quartiere prima di dire che quest’opera è inutile,e vedere nelle ore di punta quando si abbassano le sbarre del passaggio a livello e la coda raggiunge SERIATE.
    E poi mi parlano di collegamento Alzano Zogno….di bretelle….ma non siamo ridicoli!

  9. Scritto da alberto ti

    Signore e Signori, è ufficialmente iniziata la campagna elettorale.

  10. Scritto da carlitos

    Sarà pure campagna elettorale ma è ora che i politici (almeno quelli locali)la smettano di fare demagogia e proclami elettorali ma pensino molto di piu ai loro elettori in senso pratico…
    Vogliamo i fatti!Non le menzogne!

  11. Scritto da karajan

    BASTA CEMENTO!!!!!!, METTETE LE FERROVIE E FATE FUNZIONARE QUELLE POCHE CHE ABBIAMO!!!!! SIAMO UN PAESE DA TERZO MONDO. MA NON SIETE MAI ANDATI NEI PAESI EUROPEI?

  12. Scritto da Paolo Comi

    Per la GRANDE BERGAMO, tanto cara ai ns amministratori, sarà sufficiente collegare sulla carta tutti i paesi.Creare tante ZTL, ad personam, in tutti i paesi per snellire il traffico.Piste ciclabili lungo i colli della Maresana,Canto Alto,Pighèt.Bloccare il traffico alla domenica a tutti i mezzi spinti da un qualsivoglia motore a combustione.Bando allo scherzo(ma è la realtà) cari amministratori provatea staccarvi dal Vs scranno ed andate a vedre come si vive a Verona,Vicenza,Brescia etc.W Amish

  13. Scritto da Paolo Comi

    Per il “nodo di Pontesecco” sarebbe auspicabile una istallazione di pilomat con ZTL sulla Statale con orari ben definiti.Così che gli abitanti delle vie intersecantinon siano disturbati dal traffico che l’odiata tangenzialina, residuo degli anni ’70, produce.Terminerebbero le code quotidiane in cui si incappa se ci si deve spostare con l’auto verso la ValBrembana.Ma non si doveva fare un tram verso la ValBrembana?Si è preferito fare una popolista pista ciclabile?

  14. Scritto da iva

    Paolo Comi, dove son finiti tutti i leghisti orobici, a digerire il rospo “Catenese” ? O arroccati sui castelli di sabbia ?

  15. Scritto da karajan

    17 – iva. Ben detto. Adesso i leghisti si sentono ben ancorati alle poltroncine delle province del nord e fare nuove strade e buchi nelle nostre bellissime montagne sarà per loro un bel business. ECCO PERCHE’ NON VOGLIONO CHE VENGANO ELIMINATE LE PROVINCE!!!!!

  16. Scritto da gio4

    Sembra che la proposta di Bergamo sia un tunnel sotto Valmarina, in grado di sgravare Valtesse dal flusso di auto… Quindi il tram è definitivamente archiviato ora attendiamo di sapere cosa costerà il tunnel.

  17. Scritto da iva

    Certo karajan, insieme al ‘gran lavoro’ Feltriniano..

  18. Scritto da Paolo Comi

    Gent.ma Iva, non sono un leghista. Considero importante che la mia libertà non leda la libertà altrui.Credo che questa mia filosofia di vita non possa essere etichettata come politico di dx o sx.Amo l’ambiente ma non lo sfrutto per un mio potere. Detesto i soprusi creati dai politici che si vogliono “mettere in mostra” con decisioni atte ad una autoreferenzialità!

  19. Scritto da iva

    La mia era una domanda, Comi, non una certificazione.
    Massimo rispetto come sempre.

  20. Scritto da CARLITOS

    Pura demagogia elettorale…Caro Sonzogni cominci ad appaltare la variante di Zogno che secondo il suo punto di vista doveva già essere in esecuzione da piu di un anno!!!!Basta frottole e grandi proclami in tempi di elezioni,la gente vuole i fatti e basta!!!

  21. Scritto da Bocagliù

    si parla tanto di tangenziali,tunnel e bretelline per snellire il traffico…intanto un GRAZIE DI CUORE va sicuramente alla giunta Bruni per aver annullato la tangenziale est e per aver perso milioni di euro (17)a fondo perduto dalla regione Lombardia. Complimenti! Nel frattempo il sottopasso della ferrovia che doveva essere fatto contestualmente alla costruzione della fiera nuova di via Lunga rimane un miraggio.Vergognatevi…e Boccaleone SOFFOCA!VERGOGNA.e non mi si dica chel’opera era inutile

  22. Scritto da serius

    dopo la zogno alzano sognamo una autostrada diretta per monaco di baviera sul fiume serio (progetto degli anni 60…! giuro!), e perchè no, un bel tunnel per st. moritz! cosi si va a sciare e si esportano capitali in un attimo!!!