BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Cotonificio Honegger: entro fine anno il piano industriale

Sar?? presentato entro la fine del mese alle amministrazioni comunali di Nembro e Albino il cosiddetto contratto di recupero produttivo da parte del Cotonificio, che prevede la presentazione da parte dell???azienda del piano industriale di ristrutturazione e del futuro assetto produttivo e occupazionale.

Più informazioni su

Sarà presentato entro la fine del mese alle amministrazioni comunali di Nembro e Albino il cosiddetto contratto di recupero produttivo da parte del Cotonificio Honegger di Albino, che prevede la presentazione da parte dell’azienda del piano industriale di ristrutturazione e del futuro assetto produttivo e occupazionale. E’ quanto è emerso durante il tavolo istituzionale per discutere la riorganizzazione del Cotonificio, coordinato dalla Provincia di Bergamo, a cui hanno aderito l’azienda, i sindacati dei tessili Filtea-Cgil, Femca-Cisl e Uilta-Uil, Confindustria Bergamo (rappresentata da Stefano Malandrini dell’Area sindacale dell’associazione degli industriali), e i rappresentanti dei comuni di Nembro e Albino. Piano contestuale all’impegno del gruppo Lombardini, che opera nel campo della grande distribuzione, e che si era assunto l’impegno a ricollocare 150 dei 240 lavoratori dichiarati in esubero dal Cotonifico (su un totale di 453 dipendenti), in una struttura commerciale che dovrebbe sorgere fra i comuni di Nembro e Albino. Prospettando una tempistica di circa 30 mesi per la sua realizzazione, di cui 12 occorreranno per ottenere le autorizzazioni necessarie e 18 per costruire il supermercato. Dopo la presentazione del “contratto”, e la sua eventuale approvazione, si auspica il raggiungimento di un accordo di programma con la Regione Lombardia, la Provincia di Bergamo, i due comuni interessati e il gruppo Lombardini, che darebbe il via all’iter per realizzare la struttura commerciale.
Soddisfazione per l’incontro è stata espressa dai sindacati “perché è stata la prima volta che ci siamo trovati a discutere la situazione a livello provinciale, con tutti i soggetti coinvolti seduti intorno a un tavolo”. E’ positivo anche il giudizio di Eugenio Cavagnis, primo cittadino di Nembro: “Mi ha fatto piacere che si sia cercato il dialogo e che ci siano ancora imprenditori che credano nella possibilità di sviluppo del nostro territorio”. E l’assessore provinciale al Lavoro, Giuliano Capetti, ha precisato che “si istituirà un tavolo con azienda e sindacati per discutere la situazione dei lavoratori in esubero che non saranno ricollocati nella struttura commerciale (circa 90), con la Provincia che si è impegnata ad avviare un confronto per la loro riqualificazione professionale e un successivo ricollocamento”.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.