BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Via libera al piano della discordia, ma la Lega lascia

Il Consiglio comunale d?? il via libera al Piano di governo del territorio, quello che trasforma un'area della cittadina da agricola in commerciale offrendo una chance alla proposta avanzata dalla societ?? Rancinel di insediare un mega centro commerciale, ma, dopo l'addio dell'assessore di An, la maggioranza perde un altro pezzo.

Più informazioni su

Il Consiglio comunale di Costa Volpino dà il via libera al Piano di governo del territorio, quello che trasforma un’area della cittadina da agricola in commerciale offrendo una chance alla proposta avanzata dalla società Rancinel di insediare un centro commerciale, ma la maggioranza perde un altro pezzo.
E si tratta di un pezzo da novanta visto che è il gruppo della Lega il quale in Giunta conta (contava) il vicesindaco (anche consigliere insieme a un altro lumbard eletto) e un assessore (esterno). In precedenza (il 9 ottobre) il direttivo provinciale di Alleanza nazionale aveva assunto la stessa decisione anche se i due consiglieri di An non  hanno seguito le indicazioni del partito (a differenza dell’assessore al Bilancio) e rimangono a sostegno della Giunta guidata dall’azzurra Laura Cavalieri
La maggioranza resta dunque salda in termini numerici: può contare infatti ancora su dieci esponenti contro i sette della minoranza, ma spiega Gianpietro Bonaldi, pure di Forza Italia ma in dissenso dal gruppo di governo al punto che alle ultime amministrative si è presentato a capo di una lista propria, "politicamente la Casa delle libertà oggi rappresenta solo il 10-15 per cento della popolazione di Costa Volpino. Peraltro si è sfaldata su un tema importante e delicato per il futuro del paese, vale a dire il piano di governo del territorio, fondamentale strumento di disegno urbanistico".
Il nodo
del contendere è una grande area della località Santa Martina ora diventata commerciale. Sul tappeto un progetto che prevede un grande centro di vendita che si snoda su un’area di oltre duecentomila metri quadrati (220 mila, strategici perché ubicati tra Costa Volpino, Rogno, Pisogne, Piancamuno e Artogne): propone 135 negozi, un albergo, luoghi di intrattenimento con i relativi parcheggi, ingressi, svincoli, aree verdi.
Il sindaco Laura Cavalieri ha sempre sostenuto che lei non ha accolto la richiesta avanzata dalla società Rancinel: "Intendo solo aprire una porta e offrire l’opportunità a questa società, ma anche eventualmente ad altre che si possono fare avanti, di insediare commercialmente questa zona".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.