BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovi immigrati, ?? boom di romeni e ucraini

Aumentano in Bergamasca i cittadini stranieri che provengono dall???Europa dell???Est e dall???Asia, in testa romeni, seguiti da indiani, ucraini e pakistani, fatto che si riflette anche nel lavoro regolare se la maggior parte delle collaboratrici domestiche (23%) e delle badanti (54%) viene dall???Ucraina, mentre la maggior parte degli autotrasportatori ?? originario della Romania (25%).

Più informazioni su

Aumentano in Bergamasca i cittadini stranieri che provengono dall’Europa dell’Est e dall’Asia, in testa romeni (circa 10mila, +68%), seguiti da indiani (5.544, +14%), ucraini (2.458, +18%) e pakistani (quasi 2mila, +1%), con una diminuzione degli arrivi dalla Bolivia, una delle comunità più presenti nella nostra provincia. Fatto che si riflette anche nel lavoro regolare se la maggior parte delle collaboratrici domestiche (23%) e delle badanti (54%) viene dall’Ucraina, mentre la maggior parte degli autotrasportatori è originario della Romania (25%). Con un tasso di irregolarità che nel caso dei romeni è pari a zero, mentre sale per i boliviani (+22%), gli ecuadoregni (+17%), i senegalesi (+16%), i nigeriani (+15%), e gli ucraini (+14%).
Questo secondo i dati del luglio 2007 del “Sesto rapporto sull’immigrazione straniera nella provincia di Bergamo” a cura dell’Osservatorio regionale per l’integrazione e la multi etnicità, presentati durante il convegno “Immigrazione: numeri e strumenti per l’integrazione” organizzato dal settore Politiche sociali della Provincia di Bergamo, svoltosi lunedì 15 dicembre. Con la Bergamasca che si conferma la terza provincia dopo Milano e Brescia per numero di immigrati: nel 2007 infatti se ne registrano 89.451 (di cui il 44,7% donne, mentre il 25,8% uomini), con un incremento rispetto all’anno precedente del 14.4% e una diminuzione rispetto agli anni precedenti degli irregolari che dai 14mila del 2006 sono scesi a 10.700 nel 2007.
La parola d’ordine è favorire l’integrazione ed è per questo che la Provincia ha promosso gli sportelli immigrazione, attività che ha preso il via nel 2002 e che si è sviluppata per rispondere ai bisogni dei cittadini extracomunitari. Un’altra delle iniziative avviate recentemente è quella dell’”Italia più facile”, “un vero e proprio laboratorio di integrazione”, come lo ha definito la responsabile del Centro risorse interculturali di Zingonia di Verdellino, Lea Cattaneo. Un servizio dedicato agli stranieri “che vada oltre il cosiddetto front office e che punta sul condividere informazioni all’interno di un gruppo, che spaziano dalle informazioni sui servizi comunali, negli ambiti sociali e allogiativi, sanitari e scolastici”, ha detto Cattaneo. Per chi vuole partecipare l’appuntamento è il martedì sera dalle 8 alle 10 alla sede del Centro risorse di Verdellino in via Oleandri 27. Servizio che si va ad aggiungere a quello svolto in alcuni condomini nell’area di Zingonia (come ad esempio il condominio Anna di Ciserano), dove vengono proposti agli stranieri incontri che hanno l’obiettivo di favorire l’aggregazione e illustrare agli stranieri le norme all’interno di un condominio, vedi la raccolta differenziata e la tassa sui rifiuti. E nello stesso condominio sarà offerto un supporto gratuito in particolare ai bambini stranieri nello svolgere i compiti di scuola. Un servizio che prenderà il via durante le vacanze di Natale per poi proseguire il prossimo anno, “in una delle zone più difficili per problemi di degrado – ha sottolineato Cattaneo – spaccio di droga e prostituzione in testa”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pol.sco.

    Mi risulta si dica RUMENI, ma potrei sbagliarmi