BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I partiti bergamaschi si stanno disinteressando

Pubblichiamo l'intervento del sindaco di Arcene Michele Luccisano in merito ai notevoli disagi che ogni giorno si registrano sulla tratta Bergamo-Milano.

Più informazioni su

Pubblichiamo l’intervento del sindaco di Arcene Michele Luccisano in merito ai notevoli disagi che ogni giorno si registrano sulla tratta Bergamo-Milano.
L’Assessore regionale Cattaneo aveva tentato di coinvolgere nel fallimento della trattativa con Trenitalia sui nuovi orari, anche i comitati dei pendolari bergamaschi. E ci era riuscito, mettendondoseli accanto durante le trattative. Oggi i rappresentanti dei pendolari denunciano con forza ai partiti politici l’inadeguatezza dei risultati che sono tali da peggiorare addirittura la situazione del 2008 e degli anni precedenti. Purtroppo si era già capito tutto prima. Dopo la riunione del 10 ottobre del comitato di vigilanza sull’accordo di programma per i lavori del raddoppio Bergamo/Treviglio, avevo rilasciato un comunicato in cui esprimevo la certezza del fallimento. In quel comunicato, pubblicato integralmente da Bergamonews il 14 ottobre, fra le altre cose dicevo che:
– non sono stati conseguiti i quattro obiettivi che l’Accordo di programma si proponeva di conseguire e per i quali erano stati destinati i 50 milioni di euro del progetto Malpensa 2000 e, cioè, diminuire i tempi medi di percorrenza sulla tratta ferroviaria BG-MI, raddoppiare il numero dei treni in servizio, inserire tre nuove fermate ad Arcene, Stezzano e Levate, e diminuire i tassi di affollamento delle carrozze in esercizio;
– i tempi medi di percorrenza dei treni sulla tratta sono aumentati rispetto al 2001 e che sono peggiorate le situazioni di affollamento delle carrozze utilizzate.
Ma, soprattutto ed alla luce di quanto accade oggi, aggiungevo che "i partiti politici della provincia si stanno completamente disinteressando di una questione di cattiva amministrazione dei soldi pubblici che si è rivelata un fallimento e che ha determinato ingenti sprechi".
Lo aggiungo con maggiore forza oggi, così come con maggiore forza invito i partiti politici della provincia a ragionare obiettivamente su quello che sta accadendo ai nostri trasporti ferroviari, mettendo a nudo responsabilità, errori ed inerzie. Non tanto per denunciarle, ma per indicare strade diverse a chi, avendo la responsabilità della soluzione dei problemi, insiste invece nel considerarsi esente da colpe.
Michele Luccisano
Sindaco di Arcene
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ambrogio

    complimenti al sindaco di arcene, che dimostra di avere gli attributi, in quanto è sempre in prima linea, noi di verdello e verdellino cosa possiamo dire dei nostri sindaci, sono delle pappe molli, aspettano la venuta del messia, tra poco arriva, ma loro dormiranno,bla,bla,bla.

  2. Scritto da Parsifal

    Non conosco il sindaco Luccisano, ma mi complimento per la chiarezza della sua presa di posizione. Ferma, esplicita, non polemica ma senza reticenze. Sarebbe ora che responsabili ai livelli adeguati fornissero risposte in merito. Cioè si adoperassero per concretizzare le richeste di migliaia che utilizzano il mezzo più ecologico che abbiamo. Intendo i responsabili delle Fs e politici a vari livelli, regionali, ma anche nazionali. Oltre che esser stati eletti sono lautamente retribuiti, direi