BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Non ammazzate l’orso, Bergamo farebbe una bruttissima figura”

User?? parole di fuoco il presidente del parco delle Orobie bergamasche Franco Grassi stasera ad Ardesio in occasione dell'incontro "Orso malducato, orso fucilato". La trovata degli organizzatori non ?? piaciuta al numero uno del parco. Grassi: "Voglio essere chiaro una volta per tutte, l'orso non si tocca".

Più informazioni su

"Ammazzate pure l’orso se ci tenete tanto, poi però dovete fare i conti con la legge. E la Bergamasca farà una pessima figura con il mondo intero". Userà parole di fuoco il presidente del parco delle Orobie bergamasche Franco Grassi stasera ad Ardesio in occasione dell’incontro "Orso malducato, orso fucilato". La trovata degli organizzatori non è piaciuta al numero uno del parco, che si vede aprire altro fronte della battaglia per proteggere l’orso jj5 (nella foto, ndr). Non bastava infatti la finora infruttuosa trattativa con la Regione, ora ci si mettono anche i pastori con la seria minaccia di farsi giustizia da soli. Il presidente Grassi non sa a che santo votarsi. "Voglio essere chiaro una volta per tutte, l’orso non si tocca – spiega – l’ho detto più volte in incontri ad Ardesio, ma evidentemente non mi vogliono ascoltare. I danni causati dall’animale sono stati rimborsati, perché bisogna accanirsi così? Ne va di mezzo chi combina la stupidata e soprattutto l’immagine del parco e della Bergamasca. Siccome sono il presidente del parco e non dell’associazione uccisori di orsi non posso che intimare i pastori a non combinare sciocchezze".
Grassi negli ultimi giorni si è recato più volte al Pirellone per cercare di trovare una soluzione concreta al problema orso. Eppure le risposte stentano ad arrivare. "Le dirò di più, ci stanno letteralmente prendendo in giro – continua Grassi – ho scoperto che sono stati dati fondi al parco delle Orobie Valtellinesi dove l’orso è transitato quest’estate e non a noi che lo ospitiamo da mesi. Adesso ne abbiamo abbastanza".
Ecco alcuni stralci della lettera che Grassi ha scritto al ministero e alla Regione Lombardia.
Dal 21 maggio 2008 è ufficialmente segnalata all’interno del parco regionale delle Orobie bergamasche la presenza di un giovane esemplare maschio di orso, classificato come jj5, giunto spontaneamente nel territorio bergamasco per dispersione naturale dall’area dell’Adamello-Brenta. La presenza dell’orso bruno è certamente un indice di grande valore geologico ambientale per il territorio alpino, ma non possiamo nascondere i disagi e le numerose difficoltà che l’orso ha causato sul territorio bergamasco nel corso di questi mesi ed in particolare nelle ultime settimane. 
Oltre al danno diretto, si sta manifestando anche un danno indiretto determinato da una generale situazione di diffidenza della popolazione locale nei confronti dell’orso. E’ verosimilmente che l’attuale tessuto sociale, anche in relazione all’improvvisa comparsa dell’esemplare, non sia ancora sufficientemente pronto per convivere con questa specie. Riteniamo che si ravvisino alcuni dei presupposti per poter sviluppare azioni di controllo, in particolare l’attivazione di un presidio, inteso come permanenza in zona di una squadra emergenza orso e l’azione "cattura con rilascio allo scopo di monitoraggio".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da elga

    X Walter: cosa c’entra la fame nel mondo con l’orso in bergamasca? vuoi dire che i cacciatori ammazzano la selvaggina per sfamare i bambini poveri del mondo ? dove è il nesso logico?

  2. Scritto da Gianni

    E’ un bene che sia arrivato sulle nostre montagne l’orso, vuol dire che si stà ricreando l’ambiente naturale per molte speci di animali che erano scomparse. Bisogna dargli una compagna a JJ5.

  3. Scritto da karajan

    hai ragione Mony. E….. votano tutti Lega Lombarda; basta guardare agll’ultima tornata elettolare comunale di Ardesio.

  4. Scritto da JJ5

    Molto improbabile che da certi paesi si registrino fughe di cervelli, molto improbabile.

  5. Scritto da Il Bergamotto

    Zitto tu, plantigrado: non dovresti essere in letargo?

  6. Scritto da JJ5

    Va be me ne torno nella tana, per adesso.
    Questa sera mi sa che è meglio non farsi vedere in zona.

  7. Scritto da elga

    certo che i cacciatori, pur d’impallinare qualcosa di semovibile, sono pronti ad autoeleggersi difensori dell’ambiente ed inventarsi le giustificazioni più assurde.
    L’importante è fare i forti con i deboli …

  8. Scritto da walter

    L’importante sarebbe fare meno i fighetti……….visto che oggi il 99,9 di voi ha mangiato carne!
    L’importante sarebbe capire che i problemi sono altri…ogni giorno bambini muoiono di fame,ogni giorno succedono cose tragiche…ma voi siete animalisti,e quindi w l’orso e sono cazzi altrui se muoiono di fame peste malaria….in fondo sono solo bimbi negri!

  9. Scritto da p.g.

    Finalmente una presa di posizione chiara, netta, decisa. Ci voleva. I cacciatori sono avvisati

  10. Scritto da M.M.

    A QUANDO L’ISTITUZIONE DI UNA TASK FORCE DA STAR DIETRO ALL’ORSO E CHE PRODURRA’ SOLO ARIA FRITTA A SPESE DI TUTTI I CONTRIBUENTI? I NOSTRI VECCHI AVEVANO RIPULITO BENE I MONTI DA TUTTI QUESTI ZAER, ORA VAI CON CORVI, LUPI, ORSI ECC. A SCAPITO DELLA SELVAGGINA NOBILE, DIAMO PURE IN BOCCA ALL’OPINIONE PUBBLICA UN MUCCHIO DI ……., SI VEDE BENE CHE NON C’E’ SOLO CRISI ECONOMICA, MA ANCHE D’ALTRO

  11. Scritto da Il Bergamotto

    Da seriano onorario sto con Ardesio ma anche con l’orso, con cui mi dicono che ho una vaga rassomiglianza.

  12. Scritto da valter grossi

    Bravo Grassi ! Non esiste selvaggina nobile, esistono speci diverse in relazione tra loro (ecosistema) . Semmai non esistono in natura animali “nocivi” e la Provincia di Bergamo dovrebbe abrogare tale dicitura oltre che deklegare alla tutela e conservazione della fauna non l’assessore alla caccia, ma quello all’ambiente.
    Difendiamo il Parco delle Orobie !

  13. Scritto da Mony

    Meno male che è intervenuto qualcuno! Mi sono vergognata di essere bergamasca letta la notizia “aperta la caccia all’Orso”. Speriamo in bene…….

  14. Scritto da Il Bergamotto

    Il sostantivo “specie” è invariabile. Il plurale è esattamente come il singolare. “Speci” non esiste. L’orso sì, e speriamo che non si pappi tutto il patrimonio degli allevatori. Si prova a dargli i cestini come a Yoghi e Bubu al parco di Yellowstone?