BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Caremi super, Ruopolo torna al gol

Cellini rientra e contribuisce alla rimonta, Coser incerto sul secondo gol.

Più informazioni su

Coser 5,5: nel primo tempo smanaccia un corner di Di Roberto e salva prodigiosamente su Antonazzo da 1 metro, poi sul raddoppio si fa bucare goffamente.
Garlini 6: su un campo pesantissimo riesce a giocare con ordine, finché incappa nell’episodio sfortunato del rigore. Lotta fino alla fine con caparbietà.
Conteh 7: una roccia grantica in mezzo alla difesa, è il più attento del reparto arretrato seriano.
Gervasoni 6: preziosissimo il salvataggio su Dedic a porta sguarnita in avvio di ripresa.
Renzetti 5,5: mette la freccia senza riuscire a sfondare, e Madonna lo sposta sulla linea dei centrocampisti per tentare il recupero. Non in giornata. Cellini (dal 20’ st) 6 : Madonna lo fa entrare quando i suoi hanno ormai l’acqua alla gola, e dopo un tiro fuori centro tiene alta la pressione sulla difesa ciociara.
Caremi 7,5: solito lottatore a protezione della difesa, non disdegna il pressing alto e neppure qualche sortita in zona avanzata. Peccato per l’ammonizione, che lo costringerà a saltare la trasferta di Rimini. La testatona del pareggio lo consegna quale eroe della partita.
N. Madonna 6: più determinato del solito, fa un discreto lavoro sulla destra senza però inventarsi nulla.
Laner 6,5: evoluisce all’inizio nel preferito ruolo di mezz’ala destra, dopo l’ingresso di Ferrari svaria spesso anche dall’altra parte segnalandosi per il plafond atletico notevole.
Carobbio 6: al rientro, il capitano si rende pericoloso sui calci da fermo ma fatica ad impostare la manovra. Frattali gli nega la gioia del gol al 3’ del secondo tempo, poi trotterella fino allo stremo. Sau (dal 34’ st) 6,5 : una manciata di minuti in cui regala velocità alla manovra.
Cristiano 6: compagno di fascia del veloce Renzetti, lo cerca spesso inserendosi nelle azioni d’attacco. Colpito duro, deve però abbandonare la pugna. Ferrari (dal 24’ pt) 6,5: entrato a freddo, non sembra a suo agio ma lotta fino alla fine. L’assist per il gol della speranza è suo. Un paio di tiri pretenziosi non gli guadagnano il favore del pubblico.
Ruopolo 6,5: al 14’ un tiro in controbalzo di Caremi gli consegna sulla testa un assist inaspettato, non sfruttato a dovere. Fa la solita sponda e trova finalmente il gol, eguagliando capitan Carobbio come capocannoniere dei suoi (4 reti).

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.