BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sentieri di montagna, via libera al dialetto

La commissione ha dato il via libera anche all'emendamento presentato dal consigliere leghista Giosu?? Frosio che prevede l'obbligo a tutte le comunit?? montane e al Cai, in caso di manutenzione o sostituzione di un cartello, di predisporre la segnaletica dei sentieri abbinando la voce in italiano con la traduzione in dialetto.

Più informazioni su

Cartelli dei rifugi: la Regione obbliga la scritta anche in dialetto bergamasco. E’ stato approvato oggi, giovedì 11 dicembre, in IV commissione attività produttive, il progetto di legge sui rifugi e sulle strutture alpinistiche. La commissione ha dato il via libera anche all’emendamento presentato dal consigliere leghista Giosuè Frosio che prevede l’obbligo a tutte le comunità montane e al Cai, in caso di manutenzione o sostituzione di un cartello, di predisporre la segnaletica dei sentieri abbinando la voce in italiano con la traduzione in dialetto.
“I nostri rifugi e le altre strutture ricettive alpine – spiega Frosio – sono luoghi ricchi di emozioni e storia, una garanzia di ristoro e di sicurezza per i moltissimi appassionati di montagna e della natura che frequentano le cime lombarde. Il progetto di legge approvato oggi dalla Commissione fornisce finalmente una precisa normazione del settore, come altre Regioni hanno da tempo adottato, affinché queste strutture possano funzionare al meglio. La normativa valorizza la figura del “gestore” del rifugio, fissandone i compiti, i requisiti e i doveri di coooperazione con le organizzazioni che si occupano della sicurezza in montagna. L’obiettivo è quello di fornire un sicuro punto di riferimento per tutti i frequentatori, anche occasionali, delle montagne lombarde e consentire una migliore gestione e difesa dell’ambiente alpino. La denominazione “Rifugio” viene inoltre riservata esclusivamente alle strutture che esercitano anche l’attività alberghiera.”
“Credo si possa esprimere piena soddisfazione – ha affermato Frosio – per il via libera della commissione e per il fatto che il provvedimento oggi licenziato sia riconducibile per il 70% ai contenuti del progetto di legge del Carroccio. Ricordo che la Lega Nord è stata la prima forza politica in Regione Lombardia a presentare, un anno e mezzo fa, una proposta di normativa per i rifugi e le strutture alpinistiche."
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da acido

    Ohé “montano”,
    dovresti firmarti per quello che sei: L’UFFICIO STAMPA DI FROSIO.
    Fuori luogo il riferimento alla Campania

  2. Scritto da acido

    Vorrei capire.
    L’articolo dice una cosa, Saponaro e Saffioti un’altra. Credo che abbiano ragione questi ultimi, anche perché Saffioti è il relatore del provvedimento.
    Chi ha sbagbliato? Abbiamo a che fare con un giornalista ricco d’inventiva o con un politico che racconta balle?

  3. Scritto da anto

    Per essere coerente fino in fondo con i cartelli in dialetto Frosio doveva presentare il DL bed&brekfast in Baita con la dicitura lècc&colassiù in bàet

  4. Scritto da MARIA LUISA

    Sig. Saponaro mi fa piacere che si accorga ora che le aziende chiudono, ma guardi che sono anni, specialmente nelle ns. valli che la situazione è drammatica e Lei non si è mai visto nelle ns valli

  5. Scritto da montano

    sono sinceramente sconcertato nel vedere un consigliere regionale dei verdi che non sa far altro che scagliarsi contro un emendamento che permette la tutela della nostra lingua. Non dice che grazie ad un emendamento di Frosio hanno approvato anche la possibiltà di sgravio della tassa rifiuti per i rifugisti di alta quota ed è solo grazie al progetto di legge di Frosio di oltre un anno e mezzo fa che si è arrivati a questa necessaria ed utile riforma del settore.

  6. Scritto da montano

    La Lega Nord ha proposto diversi emendamenti, il che significa che ha lavorato sui contenuti di tutto il testo, mentre il consigliere Saponaro mi risulta, come spesso accade ( visto che spesso sono presente alle commissioni regionali), che non si è scomodato a prepararne nemmeno uno ma si limita ad arrivare alle Commissioni, firmare per ricvevere l’indennità, starci per mezz’oretta e via di fretta e furia a parlare ai giornalisti. Lavorare per i Cittadini è cosa del tutto diversa caro Saponaro.

  7. Scritto da montano

    da ultimo vorrei segnalare che a differenza dei Saponaro & C., la VI commissione del consiglio regionale della campania, il 14 ottobre 2008 ha approvato una proposta di Legge presentata da un Cons. della sinistra democratica su iniziativa della provincia di Napoli (centro-sinistra), dal titolo “tutela e valorizzazione della LINGUA napoletana”, con tanto di relativi convegni infornmativi a margine di questa approvazione. Noi Bergamaschi, invece, ancora una volta ci facciamo del male da soli.

  8. Scritto da Pol.sco.

    Ben fatto
    Non vergognamoci delle nostre tradizioni
    Se chiedete alla gente del posto vi indicherà i luoghi più probabilmente usando il dialetto

  9. Scritto da VITTORIO

    .ma chi se ne frega dei cartelli in dialetto ..sono una cosa becera!!SI OCCUPINO INVECE DI COSE PIU’ IMPORTANTI ( se ne sono capaci )..

  10. Scritto da Dante

    Con piacere leggo che l’emendamento di Frosio è passato, perchè noi bergamaschi dobbiamo essere fieri della ns. Lingua che è parlata sia in città che in provincia.
    Ma sapeta che quando siete all’estero e lantano dalla Lombardia incontrando una persona che parla il dialetto bergamasco ti viene quasi il magone.
    BRAVO FROSIO

  11. Scritto da marcello saponaro

    no, le cose non stanno come le ha raccontate il Consigliere Frosio. E vi confesso che ho appena terminato una telefonata con un esponente di Forza Italia altrettanto allibito per la capacità di Frosio di raccontare balle…

  12. Scritto da marcello saponaro

    Frosio voleva inserire l’obbligo per Comuni e Comunità di fare tutta la segnaletica e tutta la toponomastica anche in dialetto.
    La commissione ha votato all’unanimità un emendamento che dice che il CAI e le altre organizzazioni alpinistiche POTRANNO chiedere risorse per sistemazione di sentieri, manutenzione, messa in posa di segnaletica anche in dialetto.
    Con il POSSONO, con il filtro del CAI e il filtro della REGIONE è diventata una cosa sensata e infatti approvata all’unanimità.

  13. Scritto da Aladin

    In bergamasca prima di pensare a scrivere i cartelli in dialetto bisognerebbe che la segnaletica sui sentieri sia almeno decente.
    E grazie a Saponaro che ha svelato l’ennesima presa per il c… della lega

  14. Scritto da at

    Pensano i cartelli in dialetto, poi ci sono le scuole in montagna che cadono a pezzi, povera gente

  15. Scritto da Maria Luisa

    Saponaro perchè deve incazz..peri questo emendamento PROPOSTO DA GIOSUE’ FROSIO, votato all’unanimità, perchè lei arriva sempre dopo e con poca fantasia.Saponaro non si arrabbi!

  16. Scritto da SubbuteoGroup

    Definire i cartelli in dialetto beceri è sinonimo di ignoranza totale.
    Ripetiamo all’infinito: siete sempre più minoranza, e si vede.
    Quanto a Saponaro, non è colpa nostra se a lui delle tradizioni bergamasche non frega niente..

  17. Scritto da marcello saponaro

    @ Dante e Maria Luisa
    E chi si arrabbia? Anzi sono felice di aver potuto votare a favore della legge.
    L’emendamento passato non è l’emandamento di Frosio. L’emendamento approvato è stato proposto direttamente dal Presidente Saffioti. Dice una cosa diversa, radicalmente diversa, da quella che voleva che fosse approvata il Consigliere Frosio.
    Detto questo trovo pazzesco essere costretti a discutere del bergamasco sui cartelli quando chiudono le aziende…

  18. Scritto da Carlo Saffioti

    Non entro nel merito della discussione sul dialetto. Alla fine posso dire che ha prevalso tra tutti il buon senso e si è trovata una soluzione che ha messo tutti d’accordo. Non vorrei pero’ che, presi dalla polemica sul dialetto, si perdesse di vista il contenuto della legge, che permette una valorizzazione dei rifugi, di chi li gestisce e della montagna, accogliendo le istanze del cai, dei rifugisti, delle guide e di coloro che frequentano la montagna. Chi scrive è il relatore del provvedimento

  19. Scritto da marcello saponaro

    Caro Relatore,
    sono d’accordo con lei……