BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Madonna pensa in grande: “Due sfide decisive”

Albinoleffe in campo stasera contro il Frosinone: "Abbiamo due partite per far punti e restare attaccati alla zona che conta. In attesa di rivedere il vero Albinoleffe dopo la sosta natalizia". Cellini verso il rientro, potrebbe partire dalla panchina. Battuta sul mercato: "Se i giornali parlano dello scambio Peluso-Ciss?? ci sar?? pur qualcosa di vero..."

Più informazioni su

“Le due partite prima della sosta invernale (contro il Frosinone e a Rimini, ndr)  saranno decisive. L’importante è rimanere a traino della zona che conta, in attesa di ritrovare il vero AlbinoLeffe l’anno prossimo”. Prima di dirigere l’allenamento a porte chiuse sul sintetico di Grumello del Monte, Armando Madonna si concede ai taccuini indiscreti lasciando trasparire, forse per la prima volta dall’inizio del lungo e snervante campionato di B, qualche timida ambizione.
Domani sera all’”Atleti Azzurri d’Italia” arriverà il Frosinone, ma a tenere ancora banco è la sconfitta di Brescia. Che ha ridimensionato i seriani, ricacciandoli lontani dal sesto posto (meno tre punti) che ora è appannaggio del Livorno, avversario nello scontro diretto alla ripresa delle ostilità il gennaio prossimo. E a Madonna il colpo del ko dell’ex Possanzini proprio non è andato giù: “A livello tattico le partite vere si disputano nel primo tempo, e a Brescia siamo stati praticamente perfetti. La partita avrebbero dovuto farla i padroni di casa, ma fino al gol non c’è stato verso: li abbiamo costretti nella loro metà campo gestendo benissimo il possesso palla, poi ovviamente i problemi li abbiamo avuti noi. Forse ci è mancata un po’ di sana strafottenza per riuscire a recuperare, ma se Gabionetta avesse messo quell’ultimo pallone in fondo al sacco parleremmo d’altro”.
E i ciociari allenati da Braglia? Le cifre sembrano parlare chiaro: classifica tranquilla, 20 punti (cinque in meno della Celeste) ma solo tre pareggi ottenuti fuori dalle mura amiche. “Mai come questa volta i numeri mi danno invece da pensare – obietta il tecnico -: non vorrei rompessero il digiuno proprio domani. Nell’ultima partita in casa hanno tenuto testa al Sassuolo, perdendo la gara precedente a Pisa solo grazie alle magie di Joelson. Insomma, per quanto ho potuto vedere non si tratta di una squadra scarsa, tanto più che in mezzo ha un giocatore d’esperienza come Biso a dirigere le operazioni e un parco attaccanti di tutto rispetto, con due brasiliani giovani e validi come Tavares ed Eder, lo sloveno Dedic e Santoruvo, che a quanto pare però contro di noi mancherà. In difesa l’ex napoletano Scarlato sta disputando una stagione da leader: insomma, guai a prendere sottogamba l’impegno”.
In porta Coser sostituirà l’infortunato Narciso, in difesa mancherà anche Serafini. Carobbio e Cellini dovrebbero invece essere disponibili. “Più sì che no, direi: saranno fra i diciotto convocati quasi certamente – afferma Madonna -. Schierare Cellini dall’inizio? E’ prematuro: si è allenato bene senza palla, il suo recupero va verificato. Non lo rischierò comunque”. In attacco, accanto a Ruopolo, dubbio Sau-Ferrari Un’ultima battuta sul mercato: “Se da mesi i giornali danno per scontato lo scambio tra Peluso e Cissè, qualcosa di vero dovrà pur esserci. Io so solo che con Cellini abbiamo l’attacco a posto, e Peluso non ho mai avuto la possiblità di farlo giocare per motivi che sfuggono alla mia comprensione. Io mi attengo alle scelte della società”.

PROBABILI FORMAZIONI
Bergamo, venerdì 12 dicembre, stadio “Atleti Azzurri d’Italia” (ore 20,45)

ALBINOLEFFE (4-4-2): 1 Coser; 14 Garlini, 2 Conteh, 17 Gervasoni, 33 Renzetti; 7 N. Madonna, 5 Caremi, 4 Carobbio, 21 Laner; 11 Ferrari, 28 Ruopolo (88 Offredi, 24 Perico, 16 Luoni, 18 Cristiano, 6 Previtali, 25 Sau, 9 Cellini). All. A. Madonna.
FROSINONE (3-4-3): 26 Frattali; 15 Nocentini, 6 Scarlato, 40 Guidi; 4 Antonazzo, 7 Biso, 5 D’Antoni, 19 Ascoli; 14 Di Roberto, 31 Tavares, 9 Dedic (90 Chiodini, 23 Giubilato, 8 Perra, 18 Lucenti, 11 Cariello, 18 Lorini, 30 Elsneg). All. Braglia.
 
Arbitro: Scoditti di Bologna (Cini e Didato).

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.