BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Formigoni: “Malpensa è scelta strategia per CAI”

Il Governatore, al termine dell'incontro con l'amministratore delegato della compagnia che rileverà Alitalia, ha parlato del futuro dello scalo varesino

Più informazioni su

Il potenziamento del Malpensa Express, a partire dal 14 dicembre, e l’apertura, a settembre 2009, del collegamento ferroviario tra Milano Centrale e lo scalo varesino confermano che Regione Lombardia continua a lavorare a favore di Malpensa e del suo sviluppo, che considera centrale nel sistema aeroportuale italiano. Ma anche per Cai, Malpensa rappresenta una scelta strategica e operativa, il punto più importante del suo piano industriale.
Lo ha confermato questa mattina l’amministratore delegato di Cai, Rocco Sabelli, in un colloquio al Palazzo della Regione con il presidente Roberto Formigoni e l’assessore alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo, che ne hanno dato notizia in occasione delle conferenza stampa con il presidente di Ferrovie Nord, Norberto Achille e il suo direttore generale Giuseppe Biesuz.

«L’ingegner Sabelli – ha spiegato Formigoni – mi ha
confermato che per Cai la scelta strategica e operativa
fondamentale è confermata per gli aeroporti del Nord e in
particolare Malpensa. E ciò perché Cai riconosce quello che
Regione Lombardia ha sempre sostenuto e cioè che il mercato
italiano si concentra nel Nord del Paese e in particolare in
Lombardia. Qui c’è una più alta domanda di voli, e dei voli
businness, che sono i più remunerativi. Sabelli ha tenuto a sottolineare che qualunque saranno le scelte che Cai compirà, specialmente a riguardo del partner internazionale,  questa loro priorità operativa e strategica sarà confermata».

«D’altra -  ha riferito ancora Formigoni – Sabelli ci ha
assicurato che nessuna decisione è stata ancora assunta a
proposito del partner internazionale. Ci sono contatti in corso
con tre compagnie (Air France, Lufthansa e British), ma la
trattativa è ancora aperta».
Il presidente della Regione non fa mistero, anzi lo dichiara
espressamente, della preferenza per Lufthansa, «impostata su un
sistema multi-hub che meglio garantirebbe Malpensa, cioè la
Lombardia e il Nord, ma anche Fiumicino, cioè l’intero sistema
aeroportuale italiano».

Formigoni ha fatto anche sapere che Cai chiederà alla
Lombardia, a Milano, un «intervento razionalizzatore sull’uso di
Linate, dovuto alla necessità di tenere i conti in equilibrio. Cai ritiene – ha spiegato Formigoni – che la forte sovrapposizione tra Linate e Malpensa non possa essere più sostenuta nella misura attuale».

Se ne parlerà concretamente in un Tavolo con Regione, Comune,
Sea e gli altri soggetti lombardi interessati, la cui apertura
è stata annunciata da Sabelli a Formigoni, per la messa a punto
finale del piano industriale: «Che Regione Lombardia – ha
specificato Formigoni – sia pronta a ragionare di questa
razionalizzazione  attorno a un Tavolo, è cosa nota da tempo.
Non solo per Linate, ma per tutti gli aeroporti del Nord che
sono, non dico troppi, ma certamente tanti: il che è una
ricchezza, a patto però che non sia utilizzata in modo scomposto
e disarticolato». 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.