BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Contro il carovita a gennaio arriva la Borsa del Sorriso

Amministrazione comunale e commercianti studiano un piano per dare supporto concreto a tutti coloro che si trovano quotidianamente a fare i conti con rincari dei prezzi. Questa iniziativa che consiste nel preparare dei sacchetti preconfezionati contenenti generi alimentari di prima necessità nelle dosi necessarie per un pasto per 4 persone.

Più informazioni su

Nel Comune di Sarnico anche problemi globali come la crisi che sta investendo l’economia di mezzo mondo trovano piccole soluzioni concrete.
Ovviamente si tratta di misure locali che hanno però l’ambizioso nonché importante obiettivo di dare un po’ di sollievo alle tante famiglie che risentono di questo periodo di difficoltà.
Ecco allora che amministrazione comunale e commercianti studiano un piano per dare supporto concreto a tutti coloro che si trovano quotidianamente a fare i conti con rincari dei prezzi, tagli della spesa familiare, diminuzione degli stipendi.
Borsa del sorriso è il nome di questa iniziativa che consiste nel preparare dei sacchetti preconfezionati contenenti generi alimentari di prima necessità nelle dosi necessarie per un pasto per 4 persone.
Tanto per fare un esempio in questi sacchetti si potrà trovare 1 kg. di pasta, di riso, di zucchero, ½ kg. di pane e così via.
Questi sacchetti verranno venduti a prezzi convenienti rispetto a quanto si spenderebbe acquistando i prodotti contenuti singolarmente.
Tutti i cittadini potranno usufruire di questa misura dal 13 gennaio fino al 31 marzo nei giorni di martedì e venerdì e potranno trovare le borse in gran parte dei negozi alimentari di Sarnico, che esporranno sulla vetrina una locandina con il logo Borsa del Sorriso: dai supermercati ai fruttivendoli, dai macellai alle salumerie.
Chiaramente il prezzo dei sacchetti, che saranno facilmente riconoscibili grazie ad un logo dedicato, varierà in base al contenuto tra i 3 e gli 8 Euro, ma la garanzia offerta dall’amministrazione e dai commercianti è comunque un risparmio del 30 o 40%.
Tutti potranno usufruire di questa iniziativa al massimo due volte a settimana: basterà esibire l’apposita card “Borsa del sorriso” che i cittadini riceveranno a casa loro e i commercianti lasceranno un timbrino ad ogni acquisto delle borsine preconfezionate.
Proprio nelle prossime settimane i cittadini riceveranno una lettera con la quale gli organizzatori spiegheranno in cosa consiste Borsa del Sorriso.
"Il nostro Comune- ha dichiarato Romy Gusmini, Vice Sindaco e Assessore ai Servizi sociali– non poteva che essere dalla parte dei cittadini anche e soprattutto in questa particolare situazione di difficoltà. E’ compito nostro infatti dare un supporto concreto, per quanto ci è possibile, a chi tutti i giorni deve fare i conti con gli effetti di questa crisi globale.
Borsa del sorriso di certo non cambierà radicalmente l’economia delle nostre famiglie ma fornisce un piccolo aiuto per la spesa di tutti i giorni. E’ quindi un segnale, importante, che l’amministrazione c’è e continuerà ad esserci per i suoi cittadini".
Della stessa opinione anche il Presidente dell’Associazione Commerciante Giampietro Belotti: "Noi commercianti siamo sempre vicino ai nostri clienti. Abbiamo aderito a questa iniziativa che il Comune ci ha proposto proprio per offrire un piccolo grande contributo alle famiglie in difficoltà".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.