BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli insegnanti espongono uno striscione anti Gelmini Il sindaco lo rimuove d’autorit??

A Caravaggio fa discutere la decisione del sindaco leghista Giuseppe Prevedini di far togliere uno striscione anti Gelmini appeso sulla cancellata della scuola elementare. Gli insegnanti: "Il sindaco ha seguito un Iter poco democratico. Noi siamo convinti che non si possa smantellare cos?? un sistema scolastico".

Più informazioni su

Un cartello come a migliaia se ne vedono in questo periodo di proteste anti riforma Gelmini ha letteralmente spaccato un intero paese. A Caravaggio fa discutere la decisione del sindaco leghista Giuseppe Prevedini di far togliere uno striscione anti Gelmini appeso sulla cancellata della scuola elementare. Dopo aver notato il cartello esposto dagli insegnanti, il primo cittadino ha inviato immediatamente la Polizia locale con l’ordine di rimuoverlo. "La scuola è un luogo pubblico – spiega Prevedini – per esporre cartelli serve il permesso del Comune. I regolamenti vanno rispettati, non bisogna lasciare tutto all’intelligenza delle persone altrimenti poi tutti fanno come vogliono. Anzi, dirò di più, tecnicamente dovrei sanzionare chi ha esposto lo striscione". 
Gli insegnanti hanno risposto al sindaco con una lettera: "Come insegnanti che da anni operano nella scuola pubblica con rispetto nei confronti dei propri alunni e delle loro famiglie, abbiamo aderito nella quasi totalità (indipendentemente dalle posizioni politiche!!!) allo sciopero indetto dai sindacati il giorno 30 ottobre per manifestare il nostro dissenso riguardo al decreto Gelmini, ora tradotto in legge. Ciò che ci ha spinti ad affiggere alla recinzione uno striscione è stato il desiderio di motivare all’utenza le ragioni della nostra protesta. Al di là del discutibile e poco democratico iter seguito dal ministro per la presentazione del decreto in questione, infatti, noi siamo convinti che non si possa smantellare così brutalmente un sistema scolastico fondato su quei principi pedagogici che hanno ispirato le riforme degli ultimi trent’anni, riforme che ci hanno visti coinvolti in prima persona in un cammino di sperimentazione e profondo cambiamento, con l’unico obiettivo di migliorare il servizio pubblico. Non a caso la scuola primaria italiana è considerata tra le migliori in Europa e nel mondo! Ricordiamo al signor sindaco che gli articoli 13 e 21 della Costituzione italiana tutelano la libertà dei lavoratori di protestare sul luogo di lavoro. Nessuno, inoltre, deve sentirsi autorizzato ad accusarci di aver strumentalizzato gli alunni (peraltro ignari), semmai siamo convinti di aver agito nel loro interesse esprimendo una forte disapprovazione nei confronti di chi considera la scuola un sistema da «demolire» in nome di un non ben precisato risparmio di risorse: da modificare sì, ma insieme, ascoltando la voce di chi, dal di dentro, conosce bene le situazioni e i problemi di fronte ai quali ci si confronta ogni giorno, che certamente non sono gli stessi di trent’anni fa". 
L’accusa di "poca democrazia" non piace a Prevedini: "Io rispetto le idee di tutti, ma ci sono le bacheche per affiggere le proteste sindacali, non si possono affiggere messaggi sulle cancellate delle scuole. Anche perché in questo casi si tratta di una scuola elementare, con i bambini che hanno appena imparato a leggere e che vengono attirati dalle grandi lettere colorate".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bonanomi Marino

    Ricordo al sindaco di Caravaggio ed a tutti coloro che la pensano come lui.
    Che noi cittadini LIBERI da ideologie politiche ;habbiamo dovuto tollerare ,da 25 anni a questa parte,le sritte e tutti quegli adesivi “schifosi,perchè sono appiccicosi,della lega ,con le scritte padania libera ,ecc..ecc..Messi sui cavalcavia,cartelli stradali,semafori, muri delle scuole ed edifici pubblici.Voi della lega lo potevate fare.!.Adesso che siete al POTERE non vi garba più la protesta.?Corti di memoria vero?

  2. Scritto da stefano62

    Sottoscrivo interamente quanto detto dal Sig. Bonanomi (12)…lezioni di etica democratica dai leghisti…a quando i corsi per vegetariani tenuti dall’associazione macellai?

  3. Scritto da Pol.sco.

    Sottoscrivi anche “habbiamo”???
    Ma tornate a scuola, magari con una maestra unica che vi bacchetta sulle mani
    Nel frattempo, si caccino gli insegnanti dimostranti
    Non voglio che mio figlio finisca in mano loro

  4. Scritto da virgilio pizzaballa

    risposta a iva, pensa prima alla Vostra etica morale.

  5. Scritto da Il Bergamotto

    Iva confonde manifesti e slogan elettorali con i cartelloni faziosi indebitamente affissi a scuola da insegnanti di parte. I primi sono legali, i secondi manco per niente. Relax and bif ergott.

  6. Scritto da Lumacorno

    certo, magari cantando canzoni di regime e alzando il braccio destro…propongo piuttosto di riaprire i manicomi per ficcarci tutta la gente come il 14

  7. Scritto da Bonanomi Marino

    “Signor”Polsco, Ha ragione,La acca stavolta è messa al punto giusto?
    Lei è di quelli che ,probabilmente ha potuto studiare fino 37 anni perchè mantenuto dai genitori.
    Io fino a 37 ho studiato alle sereali,di notte ,di giorno dovevo lavorare x mantenere la famiglia.
    Se si sbaglia l’ortografia non vuol dire sbagliare il concetto .!
    Lei,in ogni intervento, al vetriolo ,da prof. Pipia,si dimostra CATTIVO DENTRO.
    E visto che lo ha nominato lei,suo figlio finirà in mani peggiori di ciò che si augura

  8. Scritto da Claudio

    Purtroppo questo stile di “protesta” affligge anche la scuola primaria di San Giovanni Bianco (Bg) dove, sulle porte di alcune aule, sono appesi cartelli dal testo ridicolo contro il Ministro Gelmini. E’ incredibile che qualcuno cerchi di insegnare il peggio della politica ai bambini della primaria! E questi insegnanti sono quelli che dicono di avere a cuore l’educazione:andrebbero subito sospesi con trattenuta sullo stipendio e così anche per il Dirigente Scolastico che di fatto avvalla.

  9. Scritto da Francesco

    Ma quando la si finisce con la storiella che le nostre elementari sono tra le migliori d’Europa? Lo erano quando c’era il maestro unico (3° posto tra i paesi europei), ora purtroppo non è più così: verificare i test d’ingresso alle medie (sono un docente) per rendersene conto. Si dimentica che l’introduzuine dei tre maestri per classe non è stato dettato da motivi pedagogici o didattici, ma unicamente sindacali : si trattava di salvare posti di lavoro in seguito alla forte denatalità italiana.

  10. Scritto da Gecchus Barbianicus

    Bravo Francesco! Sarà un caso, ma gli interventi di chi nella scuola ci lavora davvero sono quasi tutti pieni di buon senso ed informati, mentre quelli dei quaquaraquà da forum trasudano soltanto foia ideologica ed opinioni preconcette. Credo che i bravi insegnanti non si meritino la pessima scuola italiana. I soloncini un tanto al chilo, invece, non solo si meritano questo facilismo didattico che insegna i paroloni e non l’ortografia, ma ben altro meriterebbero per certe scemenze che scrivono!

  11. Scritto da Caterina

    Il Sindaco di Caravaggio ha fatto quello che ogni buon sindaco deve fare, ovvero togliere le affissioni abusive. Se poi, come tanti sindaci leghisti, tollera che i suoi scrivano ovunque e deturpino muri e pali allora sbaglia e va richiamato ai suoi doveri. La libertà di manifestare i docenti la hanno, ma devono anche insegnare alle future generazioni il rispetto delle regole. Le affissione abusive sono illegali sempre: sia quelle leghiste sia quelle delle maestre contro la Gelmini

  12. Scritto da Giuliano Bertolazzi

    Francamente di tutto questo casino messo in piedi da sinistrati e sinistroidi a danno dei piccoli e delle loro famiglie per preservare il loro stipendio non se ne può più.
    Finoa poco tempo i sinistroidi dicevano che non si doveva abbandonare il maestro unico.Ora perchè al governo non ci sono loro ,non si può.I danni fatti da Berlinguer ,Fioroni ,e compagnia cantando con la demotivazione della gente .la proliferazione delle cattedre e l’ignoranza giunta a livelli stratosferici la dice lung

  13. Scritto da Pol.sco.

    Faccio notare a Bonanomi Marino che chi scrive “habbiamo” andava maluccio anche in prima elementare, quando difficilmente il Bonanomi era costretto ad andare a lavorare per mantenersi
    Sempre per sua informazione, lo scrivente ha fatto mille lavori per mantenersi agli studi universitari: quindi faccia meno il piagnina ed eviti di insultare il prossimo: si sa mai che incontri un avvocato che decida di querelarla

  14. Scritto da iva

    La Lega sostiene da tempo il ‘modello spagnolo’, va bene: dichiariamo fuori legge la Lega.
    Pol.sco. è senza Dio, anzi la parodia di un credente.
    Hecco!
    Condivido Bonanomi Marino
    Ciao
    Hiva!

  15. Scritto da bonanomi marino

    Per polsco.
    Io non saprò scrivere. Ma lei non è capace di leggere.
    Mai insultato nessuno !..! Ma se lei continua ad offendere ,forse l’avvocato dovrà trovarselo lei.
    IO scrivo nome e cognome. Lei no.!.”HHHHHHaaaaaaa” scheletri nell’armadio.!!.
    In fede.
    Bonanomi Marino.

  16. Scritto da acidopolitico

    E brava N°22
    A proposito di affissioni abusive;ricordo l’anno scorso un giovanotto,autista di TIR, della valle Seriana,poco piu che ventenne in Inghilterra ando fuori strada col TIR,la polizia Inglese accertò che il disco del camion era stato taroccato.E x tale infrazione fù messo in prigione.Tutti i suoi amici e parenti,appoggiati dalla stampa locale, invasero la valle, fino a Bergamo , di manifestini ABUSIVI x rivendicarne la libertà.A nessuno venne in mente di rimuoverli.Cosa dici.Giusto?

  17. Scritto da acido

    Toh, il Prevedini…
    C’è ancora qualcuno che ha gli attributi.
    Patetica la giustificazione degli insegnanti: volevano “motivare all’utenza le ragioni della protesta”.
    Una paginetta scritta da consegnare ai genitori tramite i bimbi come qualsiasi altro avviso, no eh? Bisogna per forza fare “quelli che protestano” e mettere gli striscioni (me le immagino, le insegnanti, tutte eccitate da questo gesto “estremo”).
    A LAVORARE, CHE ABBIAMO LA PEGGIOR SCUOLA TRA I PAESI COSIDDETTI SVILUPPATI.

  18. Scritto da Il Bergamotto

    Gli insegnanti hanno il dovere dell’imparzialità. Non possono schierarsi politicamente durante l’attività didattica, strumentalizzando allievi e genitori. E’ professionalmente ed eticamente un comportamento mostruoso. La scuola è fatta per chi la frequenta, non può essere scambiata per una bacheca ad uso e consumo di politici travestiti da educatori.

  19. Scritto da iva

    L’articolo tratta del comune di Caravaggio e le foto sono relative a Bergamo? acido1 è ulcera la tua?

  20. Scritto da iva

    scrive ‘Invernizzi’..: “Ricordiamo al signor sindaco che gli articoli 13 e 21 della Costituzione italiana tutelano la libertà dei lavoratori di protestare sul luogo di lavoro.”
    Le foto non sono relative ai fatti di Caravaggio.

  21. Scritto da iva

    ‘Invernizzi’, che ne dici di un articolo sul diritto allo studio? Il prossimo?

  22. Scritto da Gulinati

    Iva che ne dici di lasciare in pace Invernizzi?

  23. Scritto da Horace Lumacorno

    la scuola primaria italiana è una delle migliori in Europa…l’ultimo nostro baluardo contro l’ignoranza imperante e ovviamente si vuole eliminare.
    Ma qua è inutile scrivere, è pieno di professoroni del so tutto io, gente allucinante….ma andate a pregare che è l’unica cosa che sapete fare!

  24. Scritto da Mony

    Ha fatto bene il Sindaco a far rimuovere lo striscione. Fossi stata io al suo posto li avrei anche sospesi temporaneamente. E comunque, non tutti gli insegnanti la pensano come loro……

  25. Scritto da Syda

    Caravaggio accorpata, a Milano.

  26. Scritto da corti-novis

    padania libera…. elezioni subiti… non mi danno fastidio le scritte , ma al sindaco di caravaggio siccome sono firmate dalla lega quelle invece restano. tolleranza zero e intolleranza per tutti meno la lega.

  27. Scritto da iva

    “padania libera…. elezioni subiti… non mi danno fastidio le scritte , ma al sindaco di caravaggio siccome sono firmate dalla lega quelle invece restano. tolleranza zero e intolleranza per tutti meno la lega.”
    ..la scuola del sindaco occupata dalla Lega..