BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mondonico: “Juve più forte senza Buffon”

L'allenatore, che ha sfiorato il gran ritorno sull panchina del Toro, spiega: "Senza Gigi i difensori sono costretti a stare più attenti. E il loro rendimento ne beneficia".

Più informazioni su

Sfiorato il gran ritorno sulla panchina del Toro, Emiliano Mondonico continua a vestire il ruolo di apprezzato e mai banale opinionista tv. Ospite a Sportitalia lunedì sera, ha lanciato una provocazione delle sue: "La Juve? E’ più forte senza Buffon". Una dichiarazione forte, basata su un paradosso: "Quando c’è Gigi, è sempre il migliore in campo perchè i difensori si sentono più tranquilli e rilassati e spesso le fanno grosse. Con Manninger questo non accade perchè c’è più attenzione da parte dei singoli e ne guadagna la difesa bianconera". Insomma, Legrottaglie e compagni devono rimboccarsi le maniche perchè non hanno le spalle coperte come con il Gigione nazionale. Tra due settimane, a Bergamo, sarà l’Atalanta l’attendibilità della singolare teoria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ermanno

    Mondonico ha ragione a dire che la Juve è più forte con in porta il portiere di riserva. La difesa è più stimolati a fare bene e sopratutto si manifesta un sentimento di uguaglianza fra i giocatori stessi; si sentono più importanti perchè tutto quello che fanno, sanno che viene identificato come farina del proprio sacco. Di conseguenza il Gigi Vip, che riceve gli elogi del tutto fare, senza aver magari aver svolto un adeguato lavoro per essere coronato, non serve; vendetelo se è un affarone.