BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giornata funestata dagli incidenti sul lavoro

Tre le vittime in Lombardia mentre altri due operai hanno perso la vita a Rieti e nel bellunese

Più informazioni su

Cinque persone hanno perso la vita oggi, martedì 9 dicembre, in incidenti avvenuti sul luogo di lavoro.
Due persone sono morte nel bergamasco, una nel
pavese, una nel bellunese ed una vicino a Rieti – mentre altre cinque
sono rimaste ferite.


Un ragazzo di- 21 anni, residente a Balossa
Biglia nel pavese, è rimasto schiacciato dal cassone di un camion mentre, poco prima delle 8, era
al lavoro in una cava di ghiaia alla frazione Torretta di Galliavola.
Il ragazzo era salito sul pianale del mezzo, impiegato per
trasportare sabbia e ghiaia, per fare una riparazione e aveva  sistemato il cassone in posizione verticale. Il cassone è 
però scivolato e per il giovane operaio non c’è stato scampo.


Due vittime sono state registrate nel bergamasco.

Il primo incidente è avvenuto la notte scorsa alla Tenaris di Dalmine: un giovane è stato travolto,
intorno all’1.30 della scorsa notte, da un pesante cilindro d’acciaio
del peso di circa una tonnellata mentre, insieme ad un collega, stava
lavorando ad un macchinario che produce tubi.

Il secondo incidente è avvenuto nel pomeriggio:  un sommozzatore, che
lavorava nel fiume Brembo, a San Pellegrino, nei pressi della diga
insieme ad altri due colleghi, sarebbe stato colto da un
improvviso malore mentre era immerso nelle acque del fiume, forse a
causa della temperatura particolarmente rigida. Portato a riva dai
colleghi, nonostante un tentativo di rianimazione, l’uomo e’ morto poco
dopo.


Un incidente mortale  è avvenuto nel bellunese: un operaio di 37 è morto schiacciato da una paratoia di acciaio
mentre partecipava alla costruzione di uno spazio industriale per la
realizzazione di precompressi.

Ad Amatrice, in provincia di Rieti,
un operaio è  morto e due sono rimasti feriti sepolti dal terreno
mentre stavano lavorando in un pozzo per l’allaccio alla rete fognaria
di un’abitazione privata.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.