BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Del Neri: “Così ho disinnescato l’Udinese”

L'allenatore felicissimo: "Non abbiamo dato campo ai friulani, neutralizzando anche i loro attaccanti. Questa Atalanta ha dentro qualcosa in più: i ragazzi sono molto uniti e l'hanno dimostrato anche sul gol di Vieri. Bobo si è inserito bene nel gruppo, tutti gli sono affezionati. Valdes? Strepitoso". Marino sconsolato: " Sono arrabbiato e deluso, abbiamo buttato il lavoro di mesi".

Più informazioni su

Luigi Del Neri si gusta l’ennesimo trionfo casalingo a spese dell’Udinese, vittima sacrificale di turno nell’arena bergamasca: “Abbiamo disinnescato il loro attacco, non gli abbiamo concesso campo. Non abbiamo dato tregua a D’Agostino e Inler. Bene anche su Pepe e Sanchez, siamo riusciti a controllare la loro velocità. La squadra ha giocato con grande attenzione, abbiamo sofferto il primo quarto d’ora poi Valdes è stato bravo a sfruttare il primo pallone buono. Ha fatto un gol strepitoso. Importantissimo poi il sacrificio di Guarente e Padoin a centrocampo: la partita l’abbiamo vinta lì”. L’allenatore è soddisfatto e non lo nasconde: “Da questa partita mi aspettavo una risposta positiva, che è puntualmente arrivata. I ragazzi sono stati bravi, stanno raccogliendo quello che seminiamo in settimana”. Elogi anche per Vieri: “E’ stato accolto con scetticismo, ma la cosa più bella oggi è stato l’applauso della curva. Anche l’abbaccio dei compagni dimostra che lui è entrato nel gruppo con l’atteggiamento giusto”. Il segreto di questa Atalanta è proprio qui, nelle motivazioni che ogni domenica riesce a estrarre dallo spogliatoio: “Oltre al gioco c’è qualcosa di più, ognuno è felice per quello che riesce a fare il compagno. I ragazzi sono riusciti a creare qualcosa che va al di là del campo”. Battuta finale sull’assenza di cartellini gialli: “Troppo buoni – scherza l’allenatore – la verità è che si è trattato di una partita maschia ma molto corretta”.
L’austriaco Garics applaude l’attacco ma sottolinea la prova della difesa: “Siamo stati bravi a non dare spazio ai loro attaccanti. Abbiamo segnato tre gol con belle azioni: mi fa piacere per chi ha segnato. Guai illudersi adesso: domenica andiamo a Genova, dove sarà durissima. Finora fuori casa non siamo riusciti a fare i punti che ci servivano”.
Marino è sconsolato:“Mi aspettavo una partita diversa – spiega l’allenatore dell’Udinese – Le sconfitte precedenti dovevano darci più entusiasmo. In queste situazioni ci vuole concretezza, non l’accademia. In un mese abbiamo buttato via tutto quello che abbiamo costruito. E’ chiaro che in questo momento la palla è pesante, anche perché abbiamo molti giovani. Però bisogna sopperire con cattiveria agonistica e cuore. Ci siamo impegnati, ma non è bastato. Sono arrabbiato e preoccupato: bisogna esserlo per uscire da questa situazione”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.