BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ferreira Pinto d?? le sue benemerenze “Valdes e Garics ci mettono le ali”

Il brasiliano dell'Atalanta elogia il terzino austriaco: "Mi copre le spalle e attacca a sua volta: siamo fatti l'uno per l'altro". Applausi anche al cileno: "Ci permette di attaccare sempre in superiorit?? numerica. E poi nel gruppo ?? il mio migliore amico". Sull'Udinese: "Giocano bene, dovremo fare attenzione. Il mio futuro? Sto bene dove sto".

Più informazioni su

“E’ la seconda partita di casa in fila, dobbiamo assolutamente sfruttare il fattore campo e vincerla”. Dal gioco essenziale e senza fronzoli sul campo, Adriano Ferreira Pinto è di poche e sentite parole anche quando è chiamato a parlare a microfoni spianati del prossimo impegno di campionato dell’Atalanta. Contro l’Udinese, domenica, non sarà una passeggiata. I bianconeri di Marino saranno in cerca di rivalsa dopo ben quattro sconfitte consecutive, che hanno fatto precipitare le azioni di quella che ai più era apparsa come una corazzata da zona Champions. “E’ comunque una squadra rispettabile, abituata ad esprimere un calcio di ottimo livello – osserva l’esterno brasiliano -. I nostri avversari di turno giocano bene: da parte nostra non ci resta che disputare una partita all’altezza, imponendo il nostro gioco come abbiamo sempre fatto finora, perché i tre punti sono comunque fondamentali. Certamente l’assenza di Di Natale (espulso settimana scorsa contro il Chievo, ndr) è un punto a nostro favore, anche perché si tratta di un giocatore che ormai fa il titolare fisso in Nazionale. Ma chi lo sostituirà e i compagni avranno voglia di mettersi in mostra e fare bene anche senza di lui”.
Il forte e continuo centrocampista contende al terzino austriaco Garics il titolo di re della fascia destra: i due, fin dall’inizio, sono apparsi complementari e insostituibili. E per il giovane difensore, pezzo pregiato del mercato atalantino, le lodi si sprecano: “La società ha visto giusto e ha scelto l’uomo che faceva per noi – afferma Pinto -. Mi dà una grossa mano sulla destra, con lui in campo posso coprire ma anche sganciarmi: è uno che corre parecchio. Siamo proprio fatti l’uno per l’altro”. Ma se deve scegliere il nome del momento, l’ala non ha esitazioni: “Valdes. A parte che è il miglior amico che ho nel gruppo, è molto tecnico e di importanza fondamentale: ci consente sempre di attaccare in superiorità numerica”. Un’ultima battuta per le prospettive personali e di squadra: “Dopo l’Udinese abbiamo il Genoa fuori e la Juve in casa: sarebbe positivo chiudere il girone d’andata con almeno 25 o 26 punti. Da parte mia spero di fare anche un gol, e sia chiara una cosa: le voci di mercato (lo cerca la Roma, ndr) non m’interessano, ho appena firmato il rinnovo del contratto e sono ben felice che la società abbia scelto di farmi rimanere qui. Mi trovo benissimo dove sto”.
 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.