BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Corso per guarire dall’omosessualità su Internet scoppia la polemica

Il gruppo Lot ha tenuto un incontro di preghiera alla Casa S. Giuseppe (gestita dalla Curia) per aiutare "chi è in conflitto con pulsioni omosessuali indesiderate". Un attore-giornalista si è infiltrato, mettendo su Youtube la video inchiesta. L'animatore del gruppo lo ha fatto togliere. L'accusa: "Suggestionano la gente con il senso di colpa". La replica: "Aiutiamo chi avverte la sua omosessualità come un problema a uscirne".

Più informazioni su

"Sei in conflitto con le pulsioni omosessuali indesiderate? Se sei di fronte a questa realtà, se senti dal profondo dell’anima un vuoto che non riesci a colmare, se hai sentimenti che non ti appartengono, se ti senti in conflitto con la tua morale  e tutto ciò provoca in te disagio, battaglie interiori, disordine, difficoltà relazionali e scarsa autostima, non temere perchè non sei l’unico a provare tutto ciò. Sappiamo come ci si sente, ci siamo passati anche noi".
L’home page del sito del gruppo Lot accoglie così il visitatore "smarrito". Per ritrovare la retta via, basta seguire la strada della preghiera. In un ritiro spirituale di tre giorni in cui confrontarsi con se stessi e con gli altri, alla presenza di un prete. Un corso simile si è tenuto alla Casa S. Giuseppe di Botta di Sedrina (gestita dalla Curia di Bergamo) un mese fa: undici gli iscritti, compreso un "infiltrato" speciale, Saverio Tommasi, di professione "giornalistattore" che di nascosto ha girato un filmato (molto) indiscreto sulle lezioni, proiettandolo puntualmente su Youtube. Apriti cielo: il Riformista ha ripreso la videoinchiesta e la polemica, inevitabile, è scoppiata. E’ giusto considerare l’omosessualità come un problema, una malattia da guarire? Tommasi denuncia: "Durante gli incontri ho visto persone gettarsi a terra e implorare perdono, sopraffatte dal senso di colpa. E il sacerdote presente era un esorcista: nessun rito, ma discorsi che indicavano nell’omosessualità un disegno del Diavolo. C’erano anche giovani, dunque facilmente suggestionabili" 
Luca di Tolve, che del gruppo Lot è animatore, non ci sta. "Quel signore si è infiltrato nel nostro gruppo di preghiera violando la privacy, per questo lo abbiamo diffidato chiedendogli di ritirare il video". Youtube ha già provveduto, Tommasi invece non si piegherà: "Lo lascerò sul mio sito, ho solo raccontato le cose come stanno". Di Tolve ribatte: "Ha strumentalizzato il corso per dimostrare le sue tesi, cucendo e montando a suo piacimento spezzoni e frasi. Il prete esorcista? E’ vero che c’era, ma la sua qualifica non c’entra. Nei nostri incontri si prega e basta, non c’è nessun rito né opera di persuasione. Noi non andiamo a cercare nessuno, non facciamo proselitismo: non siamo una setta e non siamo dei guru. Accettiamo solo persone maggiorenni e ci assicuriamo che siano in grado di intendere e volere".
Ma si può considerare l’omosessualità come un problema da guarire? "Per chi lo avverte come tale, sì, è un problema. Noi preghiamo per allontanarci dal peccato, che sia etero o omosessuale non fa differenza. Ognuno poi affronta il percorso interiore che meglio crede: se una persona soffre di questa condizione, perché non può avere il diritto di uscirne e sviluppare le proprie potenzialità eterosessuali? Noi siamo cristiani e siamo convinti che Gesù possa aiutarci. Io ho vissuto queste difficoltà e ne sono uscito dieci anni fa. Adesso sono sposato e desidero un figlio da mia moglie". Di Tolve prima era un attivista dell’Arci. Adesso fa la guardia giurata e da cinque anni porta avanti le attività del Gruppo Lot. "Sia chiaro che è tutto volontariato, per il corso abbiamo chiesto una semplice offerta che qualcuno non ha nemmeno versato". Il gruppo si rifà al pensiero del movimento Living Waters, che "mira ad aiutare persone sofferenti a causa di problemi e ferite a livello emotivo, relazionale, sessuale e d’identità". Dice Di Tolve: "Non c’è nulla di strano e oscuro: in America sono decisamente più aperti di noi…"
Non è la prima volta che l’attività del gruppo tocca la Bergamasca. Lo stesso seminario tentutosi a Botta di Sedrina era stato proposto a Martinengo, nel convento della Congregazione della Sacra Famiglia, alla fine dello scorso febbraio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fabrizio parigi

    Per capire come la penso …. sull’ extra fanatismo di Pol.sco.

    Il gesuita Josè Gabriel Funes, direttore della Specola Vaticana, scrive oggi sull’Osservatore romano che si può credere in Dio e negli extraterrestri ” anche se della esistenza di extraterrestri finora non abbiamo nessuna prova. ”

    A differenza di quella di Dio. (Daniele Luttazzi)

  2. Scritto da Morlacchi

    la faccia tosta e la cattiveria premeditatamente dichiarate saranno nella memoria di tutti per sempre.

  3. Scritto da Pol.sco.

    La minaccia anonima è quanto di più becero e vigliacco ci sia

  4. Scritto da RETE

    La rete non perdona, nemmeno dopo.
    Sarà meglio non parlare a vanvera.

  5. Scritto da mario59

    Uno stato non può reggersi sulle superstizioni..la chiesa offre a coloro che si sentono in colpa la possibilità di redimersi.. psicologicamente..il modo migliore per avere molti fedeli è saper creare sensi di colpa alla società..chi pensa con la propria testa in genere si lascia influenzare meno..chi invece nella vita fa male agli altri.. ha un estremo bisogno di quel sistema ..forse per sentirsi meglio con se stesso..anche in questo forum noto che c’è un soggetto del genere..andrà all’inferno.

  6. Scritto da Pol.sco.

    Si’, è vero, un accidioso soggetto anticattolico con balzane idee su cosa sia la fede in Gesù Cristo c’è qui tra noi: ma Dio lo perdonerà e lo manderà solo in purgatorio

  7. Scritto da Pol.sco.

    Pol.sco. non dice cose diverse da quelle che afferma il Santo Padre
    Morlacchi, vai a confessarti, prendeno un paio di giorni di ferie

  8. Scritto da Morlacchi

    A quando un corso di internet per guarire dai corsi della Curia a Casa S.Giuseppe?
    Meno male che internet dà la possibilità di conoscere e prendere le distanze da personaggi come Pol.sco., che, oltre ad essere l’antitesi della ragionevolezza e del rispetto, incarnano i sensi più biechi del peggior cattolicesimo autoctono.
    Signur di poerec fa ergota dàga ona lesiù !
    amen

  9. Scritto da Pol.sco.

    Veramente è iva che tartaglia, ripetendo i suoi tristi e striminziti concetti più e più volte

  10. Scritto da iva

    Gianvito Tartaglia che commento originale e polemico, lei si che è normale.

  11. Scritto da Pol.sco.

    Il Vaticano è lo Stato Pontificio, la sede della Chiesa Uiversale, basata sulla verità della fede in Dio e sulle Sacre Scritture
    Pretendere che si amministri come uno Stato normale è pura demenza
    Cosa facciamo: chi vota per il Cristo socialista che cacciò i mercanti dal Tempio o per il Cristo conservatore che salva l’adultera ma le dice di non peccare più?
    Iva, non parlar più di religione, ce non ne capisci un piffero

  12. Scritto da iva

    Pol.sco completamente fuori tema. Il vaticano non è ne sarà mai uno stato democratico. E’ una teocrazia. Non può essere che una NON democrazia sia coerente con i diritti..Semplice concetto che non scomoda nemmeno internet..nè ‘titoli’ di alcuno..

  13. Scritto da Gianvito Tartaglia

    E’ una mia impressione o questo signor Iva ha la caparbia tendenza a ripetere all’infinito la stessa frase? Ha paura che non capiamo, è leggermente fissato nel proprio anticlericalismo, pensa che dicendo le cose mille volte si finisca con l”aver ragione o gli si è semplicemente incantato il “copia e incolla”? In ogni caso, ce n’è di gente strana su internet…altro che devianze sessuali! :-)

  14. Scritto da iva

    51 completamente fuori tema.
    Il vaticano non è ne sarà mai uno stato democratico. E’ una teocrazia. Non può essere che una NON democrazia sia coerente con i diritti..Semplice concetto che non scomoda nemmeno internet..nè ‘titoli’ di alcuno..

  15. Scritto da iva

    Il vaticano non è ne sarà mai uno stato democratico. E’ una teocrazia. Non può essere che una NON democrazia sia coerente con i diritti..Semplice concetto che non scomoda nemmeno internet..nè ‘titoli’ di alcuno..

  16. Scritto da massimo

    Bene quindi non in psicologia o medicina con specilizzazione in psichiatria… Ergo abbiammo un criminologo di fama planetario che che parla di omosessualità Urka ho deciso di cambiare lavoro guiderò il nuovo airbus A380. Tranquilli la pista di Orio è troppo corta

  17. Scritto da wka

    la religione cattolica non approva nemmeno i rapporti eterossessuali al di fuori del matrimonio,ogni atto sessuale deve essere fatto come atto per concepire,la chiesa non accetta la masturbazione,e sull omosessualita si schiera dalla parte che tutti voi non condividete,ma non criticate la chiesa per le sue idee non siete portati a condividerle.P.S.:l islam se non ricordo male condanna alla pena di morte gli omosessuali,almeno la chiesa li vuole curare e in questo dove sta il male?

  18. Scritto da Pol.sco.

    Laureato con tesi in criminologia retta da Giandomenico Pisapia
    E scusa se è poco

  19. Scritto da Giorgio R.

    Ahhh, non vorrei dire una baggianata, ma forse c’ero…

  20. Scritto da Fabrizio d Parigi

    a pol.sco. :
    ho 40anni a gennaio , mi sono SEMPRE sentito attratto dai ragazzi , quando ero alle elementari ho fatto le mie prime esperienze con un mio compagno di scuola( che abbiamo poi ripetuto a 22 anni con reciproco piacere) , durante lemedie ero sempre e solo con un solocompagno duis cuole che ho scoperto anche lui gay solo pochi giorni fa dopo 26 anni di silenzio , non mi sento attratto dalle donne, sono felicemente pacsato, chi ha sbagliato???l’omosessualità è innata!!!

  21. Scritto da MR GAY ITALIA

    caro pol.sco. un aiuto psicologico si, può aiutare ma non a correggere l’omosessualità, ma ad accettarla!!non c’è nulla di male ad essere gay!!io stesso ho avuto un periodo nel quale faticavo ad accettare quello che sono ma grazie all’aiuto di amici intelligenti (tra cui anche preti)sono riuscito a superarlo a testa alta senza ricorrere all’ipocrisia di questi seminari

  22. Scritto da Fabrizio Parigi

    premetto: non mi sento di rifiutare una parte di me, non sono assolutmente misogino, ma nelle donne io non trovo nessuna componente erotica, non penso di essere effemminato e nn mi sento assolutamente “donna”.
    Per Angelo.b. VIVI la tua vita , abbandona le persone che non ti capiscono , se ti amano torneranno da te,magari non ti comprenderanno ma ti rispetteranno, se non sentono il bisogno di riallacciare i rapporti chiediti il loro vero valore(io l’ho fatto)
    Non sacrificare la tua vita.

  23. Scritto da Massimo

    caro Pol.Sco non volgio sapere quando hai dato l’esame di crimonologia che ti “titola” ,a tuo dire, a dispensare con tanta generosità spigazioni sull’ etiopatogenesi (di malattie che non ci sono) che ci illuminano come una lampadina ad incandescenza al tugsteno nell’ epoca del risparmio energetico. Sai al mondo ci son tanti problemi io sento molto quello del risparmio energetico: riparmiati… risparmiaci…Grazie

  24. Scritto da Massimo

    Ragazzi l’ho sempre detto che le lauree con i bolloni Tamoil …..

  25. Scritto da angelo.b

    premetto…io sono attratto dagli uomini ma cè un problema…
    la mia famiglia cerca in ogni modo di farmi capire che la mia scelta è sbagliata…io ho provato piu volte a fagli capire che non è una mia scelta ma è la mia natura!non sò piu cosa fare…veramente non trovo nessuno che mi dia una mano!

  26. Scritto da Pol.sco.

    La pedofilia, caro il mio ignorante, è un orientamento sessuale: ciò non vuol dire che sia ammesso dalla nostra società, tanto è vero che la comunità, specie occidentale, ha deciso che è un reato.
    Ma nella società greca e romana antica la pedofilia era ammessa, come lo era l’omosessualità senza fare tante distinzioni
    Ancora oggi, in civiltà di milioni di abitanti, è ammessa dalla cultura, tanto è vero che migliaia sono i matrimoni di adulti con minorenni
    Innamorarsi di una quindicenne non è

  27. Scritto da Pol.sco.

    sinonimo di patologia. Solo ke non si può fare xkhè ritenuto attualmente penalmente rilevante e moralmente esecrabile
    In Olanda esiste addirittura un partito pedofilo: sono persone ke hanno sensibilità, moralità e convinzioni diverse
    Carovane di bergamaschi vanno in Thailandia o Brasile x avere rapporti con minorenni: sono tutti da ricovero ospedaliero?
    No, sono da punire con la galera
    Se fosse una malattia non si verrebbe puniti con il carcere, ma curati!
    Taci!
    In criminologia ho preso 30

  28. Scritto da massimo

    Caro Pol.sco i tuo convincimenti te li lascio tutti ma non puoi far passare l’omosessualita definita anche come omoaffettività una PATOLOGIA in nessun caso!!! Al limite posson esserci dei comportamenti border line negli omossessuali che per il vero il tasso d’incidenza è doppio ( nelle varie forme) dovute a verosimilmente ipersensibilità personali da stimoli ambientali negativi purtroppo comuni. In questo caso si pipò rilevare molto utile, più che un attività di conversione più o meno basata

  29. Scritto da massimo

    coercizzata sulla base di una morale del tutto soggettiva (ognuno ha la sua, ogni gruppo sociale ha la sua, OGNI epoca ha la sua) su una buona analisi comportamentale che costa poca e che da risultati molto buoni ed in tempi spesso molto brevi. Piantiamola di fare paragoni del tutto imbecilli tra omoafettività e pedofilia perchè se continuiamo di questo passo non vorrei che qualcuno associasse la chiesa di Roma alle meringhe (chi ha “occhi” per intendere intenda)

  30. Scritto da Giorgio R.

    Dire “taci” non è molto da 30. Pol.sco, mi sembri un pochino represso.

  31. Scritto da MR GAY ITALIA

    PAZZESCO!!NON HO PAROLE…COSA MI COMBINA IL MIO PAESE NATALE……
    http://www.mistergayitalia2008.it

  32. Scritto da mario59

    Hitler gli omosessuali li faceva sterminare, del resto in molti stati pare che anche ai giorni nostri, gli omosessuali vengano condannati a morte, noi che viviamo in un paese civile, abbiamo chi pensa di curare l’omosessualità come se fosse una malattia..naturalmente non obbligando la cura ma praticandola solo a coloro che la richiedono..quello che conta è convincere che l’omosessualità non è normalità..ognuno ha i suoi metodi, il fine è sempre lo stesso.. e si chiama: DISCRIMINAZIONE SESSUALE

  33. Scritto da Pol.sco.

    Durante la fase infantile e preadolescenziale il ragazzino ha delle esperienze e vive un coinvolgimento totale in famiglia, ispirandosi alle figure educative che ha a disposizione.
    Ciò influisce sulla sua identità sessuale
    Non si nasce gay: lo si diventa a seconda delle esperienze
    In determinati casi un aiuto di uno psicologo può aiutare
    E ciò non vuol dire assolutamente considerare l’omosessualità una malattia

  34. Scritto da Pol.sco.

    Sia chiaro
    Non insulto mai per primo
    Rispondo sempre agli insulti altrui
    Mai avrei detto taci a qualcuno per primo
    Ho solo ribattuto al “taci” del n.31 ossia a “bergamasc”

  35. Scritto da totano

    +(!)-iva

  36. Scritto da bergamasc

    la pedofilia,caro avv. Pol.sco., primo è un reato e E’ UNA MALATTIA!! e NON è un orientamento sessuale!
    Dovresti averlo studiato all’università se hai fatto l’esame di criminologia! Vergognati di fare questi accostamenti!
    Facci tu il piacere di tacere su cose che non sai e su cui evidetemente straparli prendendo delle cantonate pazzesche.
    Ma tanto sto sbagliando,sto a prenderti sul serio inutilmente, non ne vale la pena anche perchè questa è la tua missione,cadremmo nel tuo gioco perverso

  37. Scritto da Angelo e Cinzia

    Massima solidarietà al mondo omosessuale, da una coppia etero.
    Curia:complimenti, ma non vi viene il dubbio che abbiate bisogno voi di una cura?

  38. Scritto da Ivana B

    Che tristezza. Questo è Medio Evo con inquisizione e integralismo religioso. Ma come si fa ad essere in sintonia con una Chiesa che invece che UNIRE divide e gioca pesantemente con i SENSI DI COLPA? Per fortuna Dio e le Sacre Scritture non dicono e non insegnano queste nefandezze scambiate per religione. La fede è un’altra cosa, ma certo che ce la stanno mettendo tutta ad annullare il pensiero del cuore. Una credente, spero ancora per molto.

  39. Scritto da iva

    Il vaticano non è ne sarà mai uno stato democratico. E’ una teocrazia. Non può essere che una NON democrazia sia coerente con i diritti..Semplice concetto che non scomoda nemmeno internet..

  40. Scritto da Marco

    ma è la follia pura!!! come si fa a considerare il proprio orientamento sessuale come una malattia??? come al solito la chiesa mette in atto una vera e propria persecuzione. Invece di sostenere i sentimenti e l’amore tra due persone, indifferentemente dal fatto che siano due uomini, due donne o una donna e un uomo, continua ha creare e fomentare odio tra la gente! ovviamente il video su youtube non andava bene, perhcè mostrava la verità sul quel centro di preghiera! che schifezza!!!

  41. Scritto da acido

    Fatemi capire: una persona che ha pulsioni omosessuali ha pienamente diritto di vivere la propria omosessualità ma NON ha il diritto di non desiderarla?
    Grazie al cielo il concetto di democrazia è ben più profondo e sfaccettato rispetto alle amenità di iva.
    E’ però un fatto che in nome della democrazia si possa indifferentemente attaccare la Chiesa, bombardare la Serbia o invadere l’Iraq
    La democrazia…tirata per la giacchetta indifferentemente da dx e sin per i propri lerci interessi.

  42. Scritto da mario59

    Proprio non hanno limite alla loro presuntuosità..per carità..dalla chiesa c’era da aspettarsi anche questa..nel nome di dio decidono chi è malato e come curarlo.. usare il senso di colpa… è da sempre lo strumento che gli da modo di tenere imbrigliata ai loro voleri la società.. per fortuna non tutta… spero che la maggiorparte degli omosessuali, riesca a rendersi conto che, non sono ne colpevoli.. e tanto meno malati.. QUESTA E’ VIOLENZA PSICOLOGICA…QUESTI PRETI…SONO PEGGIO DEI RAZZISTI.

  43. Scritto da iva

    acido.sco., faccia la cortesia di non iniziare i soliti panegirici.
    Il vaticano non è ne sarà mai uno stato democratico. E’ una teocrazia. Non può essere che una NON democrazia sia coerente con i diritti..Semplice concetto che non scomoda nemmeno internet.. PUNTO

  44. Scritto da Gualo

    non ho visto tutto il video (daltronde lavoro anche è..) ma certe posizioni della chiesa ben si conoscono e a parer mio sbaglia.. come quando vuole dare lei i paletti per le cure o l’uso del preservativo in paesi dove dilaga l’AIDS, ecc. ecc.. insomma predica bene e razzola male quando il rispetto della persona o della vita esce dai “suoi” schemi.. personalmente massimo ai piccoli preti e missionari che davvero fan qualcosa, più sù..solo bei (e costosi) abiti e tante parole

  45. Scritto da Bergamasca

    Non s’era detto l’atro giorno che il Catechismo accetta l’amore fra persone dello stesso sesso? Cosa c’entra allora far venire i sensi di colpa alle persone per indurle alle eterosessulita’/ ci credo che queste persone non si accettano.
    E’ come le associazioni contro l’aborto che brancano in ospedale le donne che ci vanno e le fan sentire delle schifezze perche’ vogliono abortire.Poi leggi sul giornale che in Svizzera negli ultimi 5anni sono aumentati gli aborti di italiane del 300%.

  46. Scritto da peracido

    ma cosa dici acido!!!!!! forse te lo sei fatto un acido!
    come si fa a invocare la democrazia e a paragonare l’omosessualità a una scelta come se fosse la scelta tra un vestito rosso o nero!!!! ma ragioni??!! ma credo che sia solo non conoscenza dell’argomento. Scrivete quando conoscete l’argomento, invece di scrivere banalità e cose completamente errate!

  47. Scritto da acido

    A me piace il confronto, anche aspro.
    Lo evito con chi non argomenta o porta argomentazioni da asilo infantile.
    Però mi diverte chi, pateticamente, cerca di darsi un tono usando paroloni fuori contesto, non conoscendone il significato (VED. “PANEGIRICO”).

  48. Scritto da Gianori

    C’è una stagione nella vita nella quale le pulsioni sessuali incidono pesantemente e l’orientamento “di genere” appare confuso. Abbiamo conosciuto un mondo eterosessuale nel quale i pochi “omo” , fortemente indirizzati dalla stessa natura, erano emarginati. Oggi i media , al contrario, esaltano la condizione omosessuale. Chi si trova sul crinale tra le due opzioni, non deve poter scegliere con cognizione di causa, appoggiandosi alla Fede in cui crede? Il “giornalista” rispetti gli altri.

  49. Scritto da bergamasc

    Questo tipo di “disturbi” tra il proprio essere omosessuali e la relativa difficoltà possono esistere e molto spesso creano degli indubbi problemi a livello psicologico. Ma la soluzione del problema non è certo affrontarlo come voglio questi PAZZI! esistono terapie fatte da psicologi, psichiatri e terapisti che con i metodi della scienza portano alla completa accettazione del proprio orientamento sessuale e alla serentià interiore.
    Queste follie descritte portano all’effetto esattamente opposto

  50. Scritto da bergamasc

    Il dramma di quello che leggo è che l’ignoranza (nel senso di non conoscenza) della questione porta a scrivere, spero in buona fede, che l’omosessualità o l’eterosessualità siano delle “scelte” che possono essere cambiate tranquillamente e che uno si svegli alla mattina e guardando un programma tv dica ma sì dai mi hanno convinto sono omosessuale o etero, come si fa per un detersivo.
    Sono questioni molto più complesse di quello che si possa pensare,pregherei di scrivere solo se si conosce

  51. Scritto da Marco

    no ma acido ci sei o cosa!???? ma sei fuori completamente!!!!!!
    uno l’omosessualità non è una malattia, ma un orientamento sessuale e basta! due se vuoi aiutare gli omosessuali che non si sentono bene con loro stessi, dovresti proprio eliminare tutto ciò che li attacca continuamente come diversi e non naturali!!! chiediti perchè un omosessuale si sente male… perchè intorno a lui c’è gente razzista e messaggi che lo insultano dalla mattina alla sera! apri gli occhi

  52. Scritto da iva

    Stavolta Gualo la dice giusta.
    acido.sco. invece farebbe bene a citofonare acido.politico.
    Il vaticano non è ne sarà mai uno stato democratico. E’ una teocrazia. Non può essere che una NON democrazia sia coerente con i diritti..Semplice concetto che non scomoda nemmeno internet.. PUNTO

  53. Scritto da Pol.sco.

    che osteggiano, è proprio il massimo del ridicolo!
    E xkè il Vaticano dovrebbe reggersi su un sistema democratico?
    Se ti basi sulla Sacra Scrittura e sul Vangelo cosa volete: le primarie?
    La votazione su ciò che è dogma o meno?
    Il plebiscito su ciò che è moralmente illecito?
    L’abrogazione di un peccato?
    La votazione a maggioranza su cosa è valido e cosa no di quanto proclamato da Dio?
    Ma fatemi il piacere!
    Sulla religione cattolica fate a meno d’intervenire ed abbiate il pudore di tacere!

  54. Scritto da Pol.sco.

    L’omosessuale cattolico non è condannato in quanto omosessuale, ma il catechismo gli indica la via dell’astinenza se non vuole peccare (vedasi Sodoma)
    Qualcuno dice che l’orientamento sessuale non è una malattia?
    O.k.; via libera ai pedofili, allora.
    Se sei cattolico segui la tua religione
    Se non sei d’accordo con tale religione, non farne parte; è così semplice
    Ma che degli anticattolici, laicisti, atei o agnostici pretendano di dettare la linea su come dovrebbe essere la religione

  55. Scritto da Gualo

    Pol.sco. capisco il tuo punto di vista..
    xò chiederei nello stesso modo alla religione cattolica o allo stato Vaticano di non intervenire su questioni che riguardano lo stato italiano o sulle mozioni francesi a livello globale.. oppure dire cosa votare ai referendum.. mia nonna nemmeno c ha pensato a che voleva dire, il papà ha detto cosi io faccio così, bel ragiunament!!

  56. Scritto da mario59

    Ma è veramente il colmo..che si voglia insistere a sostenere che una persona possa cambiare la prorpia sessualità con l’aiuto di chissà chi..ma come si fa a non capire che un omosessuale arriva a non accettarsi perchè è la stessa società che non lo accetta..a parte quei soggetti che sono psicologicamente più forti che hanno superato questo ostacolo..RIBASISCO..LA CHIESA E LE RELIGIONI IMBRIGLIANO AI LORO VOLERI I PIU DEBOLI..UN PO COME FANNO I MAGHI O I CARTOMANTI..sono solo meglio organizzati.

  57. Scritto da Marco ps: io metto il mio nome!

    ecco dopo l’acido arriva sto Pol.sco, che non ha nemmeno il coraggio di firmarsi con il suo vero nome. sei una persona veramente oscena! ancora una volta l’omosessualità viene paragonata alla pedofilia! è assurdo, ogni giorno mi sorprendo che ci sia in giro ancora gente stupida! ma stupida tanto!!! io sono cattolico, e da cattolico seguo l’insegnamento di Dio che si basa sull’amore vero, non seguo le regole dettate da uomini che ricoprono cariche eclesiastiche e predicano bene ma razzolano male!

  58. Scritto da Bergamasca

    POL.SCO, neghi comunque che la Chiesa stessa su certe questioni sia cambiata nel corso dei secoli e degli anni.Anzi all’interno della Chiesa stessa ci sono delle interpretazioni diverse su medesime questioni.Non e’ come dici tu che son tutti belli d’accordo su tutto.Oltre al fatto che ci sono molti cattolici che hanno molti dubbi e perplessita’ su certe cose espresse dal vaticano, non per questo sono anticattolici o laicisti.Tu pecchi di fanatismo religioso, invece.

  59. Scritto da mario59

    L’omosessualità non è nient’altro che: l’orientamento sessuale di una persona che prova attrazione nei confonti di un soggetto del suo stesso sesso… quando due persone adulte e consezienti decidono di volersi bene e di manifestarselo anche sessualmente, non è un reato… la pedofilia è il sorpruso e la violenza sessuale di un adulto nei confonti di un minore, per questo motivo, ci sono leggi dello stato che la vietano..pertanto, vediamo di non confondere situazioni completamente differenti!!

  60. Scritto da Giorgio R.

    Ahahah, avevo visto questo video tempo fa. A parte che a questo corso non emettono scontrino, si intascano bei soldini esentasse. Figuriamoci quanti genitori repressi e impauriti “impongono” al proprio figlio con dolci parole di frequentare questo corso per il cambio della proprio personalità. Mi sembra di vedere quei film del medioevo dove chi si definiva “luminare” dettava regole. Sono ridicoli! P.s.: ma per i preti il corso lo passa la curia?

  61. Scritto da matteo bonfanti

    Due pagine oggi sul Giornale di Bergamo, con l’intervista all’attore, all’organizzatore, a un partecipante, all’Arcigay
    Se vi interessa l’argomento, il nostro quotidiano è in edicola

  62. Scritto da massimo

    L’omosessualità non è malattia riconosciuta dall’ OMS ma è una devianza comportamentale pertanto non necessita di cure e non esistono protocolli di cura. Per quanto riguarda la religione cattolica il mio pensiero è che il Papa parla alle coscienze chi lo vuole ascoltare lo ascolti del resto mi pare che per l’aborto (e me ne rammarico) non l’hanno molto ascoltato, personalmente gradirei non lo si facesse anche per anticoncezionali e preservativi in genere ma questo è un altro argomento.

  63. Scritto da VITTORIO

    BERGAMO ANTICAMERA BIGOTTA DEL VATICANO,,CHE VERGOGNA
    TUTTA ITALIA CI RIDE DIETRO DA ANNI.

  64. Scritto da Pol.sco.

    Mi sono limitato a rispondere a chi ha affermato precedentemente: “gli orientamenti sessuali non si possono guarire”
    Ho quindi risposto: “Non è vero: la pedofilia, che è un orientamento sessuale, può essere curata e guarita”
    Chi da tale affermazione ha voluto trarne la convinzione che ho paragonato la pedofilia all’omosessualità è in cattiva fede ed è un diffamatore (e chi dà dello stupido è stupido due volte)
    Anche l’essere portato ad esagerare col sesso è una malattia da cui si guarisce

  65. Scritto da Pol.sco.

    Anche chi fa solo sesso promiscuo e non riesce a stabilizzare una relazione unica va dallo psicologo per farsi curare
    Non necessariamente andare a partecipare ad un corso per scoprire se si è veramente gay di natura e non per vicessitudini di vita vuol dire considerare l’omosessualità una malattia vera e propria
    Se uno è gay veramente, resterà gay anche dopo il corso
    Chi ha invece solo blocchi psicologici magari dovuti a particolari traumi potrà farsi aiutare a rimuovere tali problemi